7 esercizi per ridurre il doppio mento

30 luglio 2015

È arrivato il momento di parlare di doppio mento. Si tratta di una zona del corpo relativamente piccola, ma non per questo non importante, tanto a livello estetico quanto medico. L’accumulo di grassi in questa area del corpo è malvisto per quanto riguarda l’aspetto fisico, ma può anche rappresentare un rischio cardio-metabolico.

A parte l’accumulo di grassi in questa zona, si possono anche notare flaccidità, dunque pelle “cadente”. Per fortuna, esiste una soluzione che non contempla nessun tipo di chirurgia per avere un mento più sano ed esteticamente presentabile; nel caso siate in sovrappeso, il doppio mento si ridurrà perdendo qualche chilo e semplicemente facendo alcuni esercizi per rafforzare i muscoli del collo e del viso. A seguire ve ne presentiamo alcuni.

Pressione con la lingua

Iniziate sedendovi con la schiena ben dritta e con le spalle rilassate o verso il basso. Poi stendete il collo (tirate la testa indietro, come se steste guardando il soffitto). Da questa posizione, fate pressione con la lingua sul palato superiore e posteriore mentre piegate la testa in avanti (cercando di toccare il petto con il mento). Fatelo senza smettere di esercitare pressione con la lingua sul palato superiore. Rilassate la lingua e tornate alla posizione iniziale. Fate venti ripetizioni al giorno.

Increspare le labbra

bacio

Questo esercizio può essere svolto sia da seduti che in piedi. Fate sporgere il labbro inferiore il più lontano possibile, mentre fate un’espressione imbronciata e contraete il collo. In seguito, contraendo i muscoli del collo, piegate la testa portando il mento contro il petto. Fate questo esercizio senza inarcare la schiena o alzare le spalle. Per finire tornate alla posizione iniziale e ripetete per circa venti volte al giorno.

La “O”

Così come per gli esercizi precedenti, questo deve essere realizzato con la schiena ben dritta e con le spalle rilassate. Stendete il collo gettando la testa all’indietro, chiudete le labbra cercando di assumere la forma di una “o”. Tenete le labbra chiuse a forma di “o” mentre mantenete la posizione di estensione del collo per circa venti secondi. Tornate alla posizione iniziale e fate dieci ripetizioni al giorno.

“Baciare” il soffitto

Questa volta l’esercizio va svolto in piedi e lasciando cadere le braccia lungo i fianchi. Da questa posizione, stendete il collo mandando la testa indietro e guardando il soffitto. Ora iniziate a protendere le labbra come se steste cercando di baciare il soffitto, provando a stendere le labbra il più possibile e percependo l’indurirsi dei muscoli del collo e del mento. Cercate di mantenere la posizione delle labbra per almeno cinque secondi e tornate alla posizione iniziale. Fate circa cinque ripetizioni al giorno.

Rotazione del collo

rotazione collo

La rotazione del collo può essere fatta da seduti o in piedi. Stendete la colonna vertebrale il più possibile e poi portate il mento verso una delle spalle e poi verso l’altra. Disegnate un semicerchio mentre andate da una spalla all’altra, passando per il petto. Assicuratevi che le spalle siano in una posizione di rilassamento per tutta la durata dell’esercizio. Eseguitene dieci ripetizioni al giorno.

Sul lato

Per questo esercizio partite dalla seguente posizione: seduti a terra appoggiate una mano sul pavimento e posizionatela a dieci centimetri dal fianco. Con la mano destra sopra la testa afferrate il lato sinistro e appoggiate l’orecchio sulla spalla mentre esercitate una leggera pressione con la mano. Realizzate questo esercizio per dieci secondi e poi cambiate mano e lato, eseguendolo nello stesso modo. Ripetete tre volte al giorno.

Il gioco delle vocali

vocali

In piedi e con la schiena ben dritta cercate di pronunciare tutte le vocali in maniera lenta e scandita, tenendo la bocca ben aperta. Questo esercizio va ripetuto tutte le volte possibili.

Guarda anche