7 sbagli che si fanno nel prendersi cura della pelle

· 25 novembre 2015
Anche se non conviene farlo in eccesso per non indebolire la cute, l'esfoliazione della pelle è molto importante per eliminare le cellule morte e restituire alla pelle il suo splendore naturale.

La pelle è l’organo più esteso del corpo e, oltre ad avere un ruolo importante in termini di bellezza, ha anche il compito di proteggere l’organismo da tutti gli agenti esterni, come ad esempio l’inquinamento, i microorganismi, i raggi del sole e molti altri.

Fin dall’antichità, la cura della pelle è un’abitudine essenziale nella vita di tutte le persone perché, essendo quest’organo tanto esposto a fattori esterni, tende ad indebolirsi e a sviluppare diversi inestetismi.

Tuttavia, quando si è alla ricerca di rimedi per una pelle perfetta e pura, molte volte si trascurano certi aspetti che invece sono molto importanti.

Per questo, è fondamentale conoscere tutte le necessità della pelle e cosa si può fare per soddisfarle.

Siete sicuri di prendervi cura della vostra pelle nel modo giusto? A seguire vi sveliamo i 7 “peccati” che la maggior parte delle donne commette durante la routine di bellezza nella cura della pelle.

Fare docce di acqua calda

Doccia

In molti casi, sembra necessario lavarsi con acqua calda, perché fa freddo ad esempio.

Questo, però, non deve diventare un’abitudine quotidiana perché, anche se le docce calde sono rilassanti, fanno molto male alla pelle perché ne riducono gli oli essenziali e causano secchezza e prurito.

Di fatto, in alcuni casi questa abitudine fa ancora più male se combinata con l’uso di saponi chimici aggressivi che finiscono per portare alla desquamazione della pelle.

Non struccarsi

Per nessuna ragione al mondo bisogna lasciare il trucco sul viso quando si va a dormire. Durante il sonno, le sostanze chimiche dei cosmetici possono danneggiare la pelle perché impediscono alle cellule di ossigenarsi e rigenerarsi.

Tutti i giorni prima di andare a letto è molto importante rimuovere il make-up e, se possibile, rinfrescare la pelle con un tonico.

Abbronzarsi in eccesso

Prendere-il-sole

La pelle abbronzata può sembrare meravigliosa dal punto di vista estetico, ma se ci si espone troppo a lungo ai raggi del sole o si fanno troppe lampade abbronzanti, si rischia di danneggiare seriamente la pelle e di impedire che le cellule più importanti si rigenerino.

Le conseguenze dell’abbronzatura eccessiva si vedono con gli anni, soprattutto con alterazioni nel colore e nella consistenza della pelle, invecchiamento prematuro e, nel peggiore dei caso, cancro alla pelle.

Asciugarsi vigorosamente

Alcune persone hanno la brutta abitudine di sfregarsi con forza per asciugarsi dopo la la doccia o dopo aver lavato una zona del corpo.

Si sconsiglia di asciugarsi vigorosamente perché questo potrebbe influire sul deterioramento degli oli essenziali della pelle e causare irritazione e secchezza.

Il modo migliore di asciugare la pelle è utilizzare un asciugamano morbido e picchiettare leggermente la cute senza stressarla.

Non esfoliare la pelle

Esfoliare-la-pelle

Il peeling o esfoliazione è un trattamento che non va fatto con frequenza, ma che nemmeno va ignorato completamente.

Molte persone non lo fanno per mancanza di tempo o perché stanche dopo una lunga giornata di lavoro, quindi rinunciano a dare alla pelle le cure necessarie per permetterle di rigenerarsi.

Di certo, questo trattamento è essenziale perché è il modo più efficace di rimuovere le cellule morte che si accumulano a seguito dell’esposizione al sole e all’inquinamento.

Schiacciare i brufoli

I fastidiosi segni dell’acne sono antiestetici e molto spesso i brufoli compaiono su diverse zone del viso e del corpo allo stesso tempo.

Per molte persone i brufoli sono una vera e propria seccatura e schiacciarli sembra essere l’unica rapida soluzione per rimuoverli dalla pelle. In realtà, schiacciare i brufoli causa una conseguente irritazione della pelle, che poi può infettarsi e possono rimanere brutte cicatrici difficili da eliminare.

Vi consigliamo di leggere anche: 4 maschere facciali fatte in casa per combattere l’acne.

Toccarsi troppo il viso

Magari si tratta di un’azione involontaria, ma toccandosi spesso il viso la pelle entra in contatto con polvere, germi e altri agenti che si accumulano sulle mani e che possono ostruire i pori della pelle provocando la comparsa di acne o punti neri.

In questo senso, è molto importante avere sempre le mani pulite, in modo da evitare che i microrganismi e la sporcizia entrino in contatto con la pelle del viso.

È ugualmente essenziale pulire frequentemente il telefono o il cellulare, perché, avvicinandoli all’orecchio per rispondere a una chiamata, toccano il viso e anche se non lo si può notare a prima vista, questi apparecchi sono contaminati da batteri.

Guarda anche