7 sintomi del cancro alla cervice uterina

· 2 dicembre 2015
Anche se i sintomi del cancro alla cervice uterina possono essere simili a quelli di altre malattie, è importante consultare uno specialista perché in questi casi una diagnosi precoce è fondamentale.

Il cancro alla cervice uterina è, a livello mondiale, il terzo più comune tra le donne. Tra quelle che si trovano nella fascia d’età che va dai 40 ai 55 anni è il più frequente in assoluto.

In questo articolo ci occuperemo di tutto ciò che dovete sapere sul cancro alla cervice uterina e dei segnali e sintomi da tenere in considerazione per diagnosticarlo in tempo.

Cos’è?

Il cancro alla cervice uterina sorge nella parte inferiore dell’utero, o cervice, che sfocia nella parte superiore della vagina.

Si sviluppa lentamente e può essere diagnosticato in tempo se le donne realizzano periodicamente una citologia vaginale nel corso delle loro visite ginecologiche. Se si è affette da questo tumore, il ginecologo osserverà come le cellule cominciano a crescere in modo incontrollato. 

Se si svolge questa visita almeno una volta all’anno, è probabile che il cancro venga diagnosticato in una fase pressoché iniziale e le probabilità di guarigione in questo caso sono quasi del 100%.

Visitate questo articolo: I sintomi del cancro al polmone

Il papilloma virus

La causa principale della comparsa di questo cancro è l’infezione causata dal virus del papilloma umano (VPH), che si è dimostrato essere presente in quasi la totalità dei casi di tumore alla cervice uterina.

Questo virus viene trasmesso tramite i rapporti sessuali, dunque il rischio di contrarlo aumenta a causa della promiscuità sessuale.

In realtà la maggior parte di queste infezioni non sono di difficile cura, ma talvolta si riproducono in modo maligno, generando tumori.

Virus del papilloma

Fattori di rischio

Oltre al papilloma virus, dobbiamo tenere in considerazione altri fattori che aumentano il rischio di soffrire di cancro alla cervice uterina:

  • Fumo: raddoppio del rischio rispetto ai non fumatori.
  • Inizio delle relazioni sessuali in età precoce.
  • Assunzione abituale di farmaci che fanno diminuire la capacità del sistema immunitario di combatterlo. È il caso, ad esempio, delle donne sieropositive o che hanno altri tumori.
  • Herpes genitale.
  • Uso di contraccettivi orali.

Segnali da tenere in considerazione

Come abbiamo accennato in precedenza, l’evoluzione di questo cancro è lenta e dunque può essere diagnosticato in tempo tramite la realizzazione di citologie cervicali. 

I sintomi esterni evidenti non compaiono finché il cancro non si estende maggiormente.

E’ molto importante prestare attenzione a questi 7 segnali che possono indicare la presenza di questo cancro: 

  • Sanguinamento di aspetto acquoso tra le mestruazioni o subito dopo esse.
  • Mestruazioni più lunghe o abbondanti del solito.
  • Dolore durante i rapporti sessuali.
  • Dolore al pube.
  • Sanguinamento dopo il coito.
  • Aumento ingiustificato della secrezione vaginale che può essere di aspetto pallido, rosa o marrone, acquoso o con perdite di sangue. In alcuni casi può essere caratterizzato da un odore forte e sgradevole.
  • Sanguinamento dopo la menopausa.
Cervice uterina

Sintomi avanzati

In uno stadio più avanzato, il cancro alla cervice uterina può presentare i seguenti sintomi:

  • Mal di schiena.
  • Problemi alle ossa come fratture o dolori vari.
  • Stanchezza immotivata.
  • Perdite di urina o feci.
  • Dolore alle gambe o al bacino.
  • Perdita di peso.
  • Gonfiore in una sola gamba.

Leggete anche: Alleviare il mal di schiena con una semplice tecnica di respirazione

Cosa dobbiamo fare in caso di cancro alla cervice uterina?

Se riscontriamo uno o più segnali che potrebbero indicare la presenza di un cancro alla cervice uterina, per prima cosa non dobbiamo spaventarci.

Specialmente se ricorriamo frequentemente alla citologia, questi sintomi, possono tranquillamente essere dovuti ad altre patologie.

E’ il caso di infezioni che causano dolore o perdite di sangue.  

Visita ginecologica

In ogni caso, la presenza di questi sintomi indica certamente un problema di salute da trattare, quindi è importante non attendere oltre e fare una visita di controllo per ricevere una diagnosi.

Nel caso si riceva una diagnosi positiva, il trattamento da seguire dipenderà dalla dimensione e dalla forma del tumore, dal proprio stato di salute e dalla voglia o dalle possibilità di avere figli.

Esistono vari gruppi di sostegno che prestano ogni tipo di consulenza e assistenza a chi soffre di cancro alla cervice uterina, così come ai loro familiari.

Guarda anche