8 consigli per una casa ecosostenibile

2 ottobre 2015
Se lasciamo gli apparecchi elettrici in stand-by, ovvero con la luce rossa accesa, oltre a consumare più energia compromettiamo la loro vita utile, per questo è consigliabile spegnerli sempre

Tutti noi vogliamo lasciare ai nostri figli e ai nipoti un pianeta sano, un mondo che protegga tutte le specie e le sue diversità. 

Un luogo non contaminato e con dei polmoni verdi che garantiscano la nostra esistenza, il nostro equilibrio e il nostro futuro.

È chiaro che per mantenere queste premesse è necessario evitare futuri disastri ecologici. C’è bisogno di un cambiamento politico e di riuscire a convincere le grandi potenze a regolare, per esempio, l’emissione di CO2 nell’atmosfera o la produzione di residui chimici. 

Ma oltre a tutto ciò, sono necessarie anche iniziative personali: le nostre. Attraverso alcuni piccoli cambiamenti nelle nostre abitudini quotidiane, possiamo contribuire a rendere il nostro pianeta un posto migliore.

Che ne pensate di cominciare a mettere in pratica questi semplici consigli? 

1. L’uso del riscaldamento e dell’aria condizionata

Se avete il riscaldamento o il condizionatore in casa, ricordate che è importante usarli in modo adeguato e coscienzioso. In questo modo non solo ci prenderemo cura del nostro pianeta, ma noteremo anche grandi vantaggi nelle nostre bollette:

  • Possiamo regolare il riscaldamento a circa 20 ºC.
  • Il condizionatore invece a circa 26 ºC.
  • E a quale temperatura possiamo mettere lo scaldabagno? Sono sufficienti 35 ºC.
  • Vi assicuriamo che ogni grado in più o in meno si farà sentire pesantemente sia sul nostro pianeta che sulle nostre tasche. 

Leggete anche: Fa bene lavarsi con l’acqua fredda?

2. E se utilizzassimo di più le risorse naturali come il vento e la luce solare?

finestra

Ovviamente non è sempre possibile investire grosse somme di denaro per adattare le nostre case e approfittare al massimo delle risorse naturali. Non tutti infatti possono permettersi di cambiare le finestre, realizzare terrazze o installare pannelli solari.

A lungo andare è ovvio che si risparmierebbero molti soldi nelle bollette, ma all’inizio l’installazione contempla dei costi abbastanza elevati. Se non vi è possibile affrontare un investimento di tali dimensioni, prendete spunto da questi semplici consigli:

  • Approfittate il più possibile della luce del sole.
  • Dipingete le pareti con dei colori luminosi.
  • Create correnti d’aria naturali aprendo varie finestre in casa. È una sana abitudine anche per la vostra salute!

Scoprite anche come fare le pulizie di casa senza usare prodotti chimici.

3. Alcuni cambiamenti da effettuare in cucina

casa-ecosostenibile-2

Ci sono trucchi molto semplici che possono aiutarci a risparmiare e ad avere una casa ecosostenibile, in particolare per molte delle cose che facciamo in cucina.

Ecco alcuni semplici esempi:

  • Usate la pentola a pressione tutte le volte che potete, risparmierete tempo, denaro ed energia.
  • Se dovete usare il forno, cercate di aprirlo il meno possibile. Ogni volta che lo facciamo, la temperatura scende di circa 20 ºC.
  • Se dovete scongelare qualcosa, non fatelo nel microonde o facendo scorrere l’acqua. Sarà sufficiente lasciarlo a temperatura ambiente per qualche ora prima di iniziare a cucinare. Bisognerà soltanto pensarci un po’ prima: ne vale la pena!

4. Non lasciate gli apparecchi elettrici in stand-by

Quante volte lo abbiamo fatto? Lasciamo spesso il televisore in stand-by, con la luce rossa accesa, oppure il computer o la nostra console… E che dire delle notti in cui lasciamo il telefono sotto carica o di quando lasciamo il router del Wi-Fi acceso quando non siamo a casa o se stiamo dormendo?

Tutto ciò suppone uno spreco di energie che si riflette sulle nostre bollette, ed è un atteggiamento che causa danni anche al nostro pianeta perché milioni e milioni di persone commettono gli stessi piccoli errori quotidianamente.

Non possiamo nemmeno dimenticare che accorciamo la vita utile dei nostri elettrodomestici.

Informatevi sugli effetti negativi dell’uso del microonde

5. Sì alle lampadine a basso consumo

Le lampadine a basso consumo o fluorescenti LED sono un po’ care, lo sappiamo, ma durano fino a 8 volte in più e consumano circa l’80% in meno di energia. Dunque perché non sostituirle?

6. Elettrodomestici a basso consumo

pulire-il-forno

Come sapete già, negli ultimi anni sono stati immessi sul mercato degli elettrodomestici di classe energetica A++ o A+++. Sapete cosa significa ciò? Significa che consumano fino al 70% di energia in meno rispetto agli elettrodomestici di classe A.

Possiamo cominciare a sostituirli man mano che ne abbiamo bisogno. Sono piccole norme che, se seguite da tutti quanti, si traducono senza dubbio in un piccolo aiuto per il nostro pianeta e in un grande passo per rendere la nostra casa ecosostenibile. 

7. Riempite sempre la lavatrice e la lavastoviglie

  • Purtroppo c’è chi mette una lavatrice solo per pulire un asciugamano e un pigiama. Molta gente realizza tanti lavaggi con poco bucato quando in realtà non costerebbe alcuno sforzo aspettare per fare tutto il bucato con un unico lavaggio.
  • Evitate anche il prelavaggio, e usate acqua fredda tutte le volte che potete. Risparmierete anche nella bolletta!
  • La stessa cosa succede con la lavastoviglie. Vale la pena aspettare di avere più piatti e bicchieri per poterla riempire e metterla in funzione il meno possibile.

8. Isolare bene la casa

Chiudete bene le finestre, evitate che entri il freddo collocando rotoli antispiffero e stucco. Installate possibilmente dei vetri doppi, usate i tendoni, le serrande e qualsiasi altra cosa possa far diminuire l’uso di aria condizionata e riscaldamento.

A volte con dei piccoli cambiamenti alle nostre abitudini si può arrivare a risparmiare moltissimo.

Guarda anche