8 rimedi naturali contro la vaginosi batterica

17 febbraio 2017
Questi rimedi possono risultare molto efficaci per alleviare il prurito e altri sintomi della vaginosi. Tuttavia, se i fastidi persistono, si consiglia di consultare uno specialista.

La vaginosi batterica è un’infezione dei genitali femminili caratterizzata dalla produzione di una secrezione spessa, bianca e maleodorante.

Di solito è causata dalla crescita di un insieme di batteri che creano uno squilibrio nel pH di questa zona.

Questa condizione è molto più comune di quanto si possa pensare ed è probabile che ogni donna al mondo ne soffra almeno una volta nella vita.

I sintomi più caratteristici della vaginosi sono:

  • Arrossamento
  • Gonfiore
  • Dolore
  • Bruciore

Alcune donne possono presentare tali sintomi in modo lieve e possono anche soffrirne in modo asintomatico.

Questo problema può essere curato con facilità ricorrendo ai seguenti rimedi naturali, senza mai dimenticare di mantenere l’igiene della propria zona intima.

1. La curcuma

Questa spezia è un potente antimicotico naturale che potete utilizzare per alleviare o far sparire del tutto i sintomi della vaginosi batterica.

Tutto quello che dovete fare è assumere una piccola quantità di curcuma, diluendola in una tazza di acqua tiepida, almeno una volta al giorno finché non otterrete i risultati sperati.

Leggete anche: Gli incredibili benefici del frullato di curcuma

2. L’acqua fredda

doccia

Anche se può risultare un po’ scomodo, imbevere un panno in acqua fredda ed applicarlo sulla zona da trattare può aiutare a minimizzare sintomi come arrossamento e gonfiore. 

Ciò si deve alle basse temperature che portano i vasi sanguigni a contrarsi un po’.

Questo è uno dei rimedi più semplici per disfarsi dei fastidi che questo malessere può generare. Tuttavia, l’acqua fredda deve essere associata ad altri trattamenti per curare la vaginosi.

3. Neem

Questa pianta ha eccellenti proprietà antibatteriche ed è sempre consigliabile utilizzarne una versione in polvere quando si soffre di problemi dermatologici.

Nel caso della vaginosi batterica, potete applicare neem in polvere sulla zona da trattare affinché, poco a poco, si eliminino i batteri che causano il problema.

4. L’aglio

aglio

Sia gli spicchi d’aglio sbucciati sia le capsule possono aiutarvi a ridurre i sintomi della vaginosi batterica e a curarla. Potete assumerlo 1 o 2 volte al giorno oppure applicarlo sulla zona da trattare.

5. Camomilla

La camomilla può essere molto utile per ridurre il prurito.

Tutto quello che dovete fare è immergere una bustina di camomilla in acqua calda, toglierla e lasciarla raffreddare in frigo. In seguito la si dovrà applicare in modo diretto sulla zona irritata.

È importante che, nel conservarla in frigo, ci si assicuri che non entri in contatto con nessun fattore contaminante. Una buona opzione è introdurre una bustina in un sacchetto di plastica oppure in un recipiente ermetico.

6. Lo yogurt

Yogurt-greco-con-pochi-grassi

Un altro modo di alleviare la vaginosi batterica consiste nell’immergere un batuffolo di cotone nello yogurt e applicarlo direttamente sulla vagina.

Se i sintomi sono particolarmente fastidiosi, potete imbevere un tampone e introdurlo nel canale vaginale.

Ciò vi sarà di grande aiuto perché i batteri contenuti nello yogurt aiutano a mantenere sotto controllo i batteri dannosi, causa del problema.

Ricordate di includere una porzione di yogurt nella vostra dieta giornaliera per evitare la comparsa di questa e altre infezioni.

7. Frullato di verdure

Un frullato di prezzemolo, aglio e verdure verdi può anche avere effetti meravigliosi nel ridurre sintomi quali il dolore e il prurito  causati da questo tipo di infezione.

Si consiglia di bere almeno una volta al giorno un buon frullato di verdure verdi per contrastare i sintomi della vaginosi batterica.

8. Olio di cedro

oli-essenziali

Per usare questo rimedio naturale contro la vaginosi batterica, dovete solo preparare un bagno di acqua calda con un cucchiaio di sale e qualche goccia di questo olio.

L’olio essenziale di cedro ha proprietà antisettiche, sedanti e antimicotiche.

Ciò significa che vi aiuterà a mantenere sotto controllo i sintomi di questa infezione e che eliminerà i batteri che causano problemi.

Visitate questo articolo: 5 possibili cause del prurito vaginale

Consigli base per combattere la vaginosi batterica

Ricordate che per mantenervi protette e al riparo dai fastidiosi sintomi che la vaginosi batterica può causare, è importante che:

  • Manteniate una buona igiene.
  • Laviate bene la vostra biancheria intima.
  • Vi facciate la doccia con acqua tiepida.
  • Cambiate e laviate regolarmente asciugamani, cuscini, lenzuola e altri articoli di uso giornaliero.

Nonostante stiate estremamente attente a quanto precedentemente detto, è probabile che in qualche momento dobbiate affrontare un’infezione di questo tipo.

Se i sintomi sono persistenti e non avvertite che stiano diminuendo con il passare del tempo, è meglio consultare il vostro ginecologo.

Solo lui potrà consigliarvi un trattamento medico che eliminerà l’infezione se i metodi proposti non vi daranno i risultati sperati.

Guarda anche