5 abitudini che aiutano a mantenere la casa in ordine

26 maggio 2018
Dimenticate le serate passate a pulire casa. Adottando piccole abitudini quotidiane di ordine e di pulizia, tutto diventa più facile e sopportabile

Le abitudini che aiutano a mantenere la casa in ordine sono facili da praticare. È solo una questione di buon senso e di costanza, una volta cominciato. 

Avete l’impressione che sia impossibile tenere la casa in perfetto ordine? Subito dopo aver fatto pulizia cominciano inesorabili a ricomparire sporco e oggetti fuori posto? Forse tutto questo capita meno a chi vive solo, ma se siete una mamma o un papà, combattere con il disordine è all’ordine del giorno.

Mantenere la casa pulita e in ordine è una sfida per molte famiglie. Nel via vai di tutti i giorni, polvere e oggetti sparsi per le stanze sono quasi impossibili da evitare. Molti finiscono per rassegnarsi e accettano di convivere con questa situazione. Se invece volete ribellarvi al disordine, continuate a leggere: ecco le cinque migliori abitudini di pulizia per tenere in ordine la casa. 

I vantaggi di una casa ordinata

Donna rilassata in poltrona

Prima di tutto, ricordiamoci perché sia meglio vivere in una casa pulita e organizzata. Non è esagerato dire che gioca un ruolo molto importante sul nostro stato d’animo. I vantaggi sulla salute sono almeno tre:

  • Minor rischio di malattie. L’accumulo di polvere e batteri è una causa comune di reazioni allergiche e di altro tipo.
  • Buon umore. A chi non fa piacere vedere ordine e sentire un odore gradevole in casa? Questo si ripercuote, più o meno inconsapevolmente, sul nostro stato d’animo e sulla voglia di “vivere la casa”.
  • Esercizio fisico. Anche fare pulizia comporta un dispendio energetico che, per quanto moderato, fa bene al corpo. Alla fine, inoltre, vi sentirete soddisfatti e sollevati.

Leggete anche: Realizzare una pulizia energetica della casa

5 abitudini di pulizia per mantenere la casa in ordine

E adesso, passiamo alle regole essenziali. Come prendere l’abitudine di conservare l’ordine in casa? Con pochi semplici gesti. Vedrete, sono piccoli sforzi quotidiani che facilitano la vita.

1. Mantenere pulito il pavimento

donna pulisce il pavimento

Se ritagliate cinque minuti al giorno per pulire il pavimento, vedrete che il mantenimento sarà più facile. Non lasciate accumulare la polvere o i resti di cibo: a volte è sufficiente passare la scopa, altrimenti usate il mocio umido. Provate a farlo tutti i giorni, dopo mangiato.

2. Rifare i letti

Sì, sappiamo che è uno dei lavori più fastidiosi. Rifare il letto, tendere le lenzuola, però, dà la sensazione immediata di una camera da letto in ordine. Fatelo la mattina, prima di uscire. Se potete, lasciate le finestre aperte per arieggiare. Lavate le lenzuola tutte le settimane con acqua calda.

3. Piegate gli indumenti o appendeteli all’attaccapanni

Donna con indumenti piegati in mano

Un elemento che contribuisce all’aspetto di una casa disordinata, sono i vestiti sparsi ovunque. Per evitarlo, sarebbe meglio prendere l’abitudine di non lasciare nulla fuori posto.

Appena rientrati in casa, appendete la giacca. Dopo aver fatto la doccia, mettete gli indumenti sporchi nel cestone. Se vi siete cambiati per uscire o per andare a letto, lasciate gli abiti per il giorno dopo piegati su una sedia o al loro posto nell’armadio. Si tratta di piccoli gesti dall’enorme impatto visivo.

4. Pulire la doccia e il bagno tutti i giorni

Può sembrare noioso pulire la doccia dopo averla usata, ma è il momento migliore. Potete passare un panno con del liquido disinfettante sulle pareti per evitare che si accumulino resti di sapone o di muffa. Prendetevi anche un paio di minuti per ripassare il wc e il lavabo. Vedrete che l’aspetto del bagno cambierà radicalmente.

5. Stabilite un momento di pulizia collettiva tutti i giorni

Donna che fa le pulizie con i figli

Il momento potrebbe essere, ad esempio, dopo mangiato. Provate ad assegnare un compito a ciascun componente della famiglia: lavare i piatti, portare la spazzatura al bidone, dare da mangiare al cane o spazzare i pavimenti.

Sono piccole incombenze che, se lasciate in sospeso, tutte insieme accrescono il senso di colpa e la pesantezza. Dividere i compiti aiuta, soprattutto, a sviluppare il senso di responsabilità nei figli e migliora la convivenza in casa per tutti.

Ultimo ma non meno importante: quanto detto sopra non significa che bisogna “vivere per pulire“. Non c’è bisogno di arrivare agli estremi per conservare il nostro benessere ed equilibrio.

Si tratta, piuttosto, di trovare una routine che ci aiuti a vivere in un ambiente sano e gradevole, senza ossessione ma con un po’ di costanza.

Guarda anche