Combattere le allergie con i rimedi naturali

· 14 Gennaio 2019
Se, oltre alle allergie, soffrite di un altro problema di salute o intolleranze, dovete consultare lo specialista prima di usare questi rimedi. È importante prevenire eventuali effetti collaterali.

Se volete combattere le allergie in modo naturale, potete ricorrere ad alcuni rimedi dalle proprietà depurative e antinfiammatorie. Così facendo, in modo graduale, potrete dire addio ai fastidiosi sintomi dell’allergia.

Scoprite in quest’articolo i migliori preparati medicinali per combattere le allergie. Grazie a ingredienti come la salvia, il rosmarino, l’ortica, la liquirizia, il sambuco o l’argilla, otterrete risultati positivi e duraturi.

Rimedi naturali per combattere le allergie

Quando parliamo di allergie, ci riferiamo a una reazione del nostro organismo contro agenti esterni, che provoca una iperstimolazione del sistema immunitario. Tuttavia, possiamo considerarle anche come il sintomo di un accumulo di tossine nell’organismo.

Lo scopo di qualsiasi rimedio naturale per combattere le allergie è dunque quello di depurare il corpo da queste sostanze, migliorando la funzione epatica e renale. Così facendo, noteremo un grande miglioramento dei sintomi.

D’altra parte, anche l’equilibrio intestinale è molto importante. Per avere un intestino sano e funzionale, è importante seguire un’alimentazione ricca di alimenti freschi e integrali, bere molta acqua e aggiungere integratori a base di probiotici per proteggere la flora batterica intestinale.

Scoprite anche: Cibi probiotici per il benessere della flora intestinale

1. Infuso di salvia, rosmarino e ortica

Infuso di salvia

Il primo rimedio si basa sulle proprietà curative di tre piante medicinali:

  • Salvia. Pianta medicinale molto comune tra i rimedi per le donne, aiuta a combattere le allergie grazie al suo potere antinfiammatorie. Possiede anche proprietà rilassanti, digestive e riequilibranti.
  • Rosmarino. Calma l’infiammazione innescata dall’allergia, in particolare quando provocano fastidi agli occhi (secchezza, prurito, lacrimazione, ecc.). Favorisce la circolazione in generale.
  • Ortica. È una pianta selvatica disintossicante che facilita l’eliminazione delle tossine. Il suo effetto antistaminico riduce la rinite allergica e migliora la qualità di vita se assunta in modo regolare.

Se soffrite di allergia, potete preparare una tisana medicinale con queste tre piante e prenderla ogni giorno lontano dai pasti per garantirne migliore efficace. Vi consigliamo di unirla e alternarla con altri rimedi curativi, come quelli che proponiamo qui di seguito.

2. Fiori di sambuco e liquirizia

Infuso di fiori di sambuco

Un’altra tisana molto efficace contro le allergie è quella a base di fiori di sambuco e liquirizia.

  • Fiori di sambuco. Questi fiori combattono alcuni sintomi frequenti delle allergie, come il prurito, la congestione nasale, l’infiammazione della gola, la tosse e l’arrossamento. Inoltre, è particolarmente efficace per trattare le allergie che si manifestano con sintomi dermatologici. In questo caso, a parte bere l’infuso, potete applicarla in modo topico.
  • Liquirizia. Questa pianta dal sapore dolce e intenso è uno dei migliori antistaminici naturali, sia a livello tipico che orale. Un antico rimedio consiste nel preparare un bagno di liquirizia, come “cortisone naturale”. Il suo potente effetto antinfiammatorio è dovuto al suo componente principale, la glicirrizina. Infine, la liquirizia ammorbidisce le mucose respiratorie e promuove l’eliminazione delle tossine dall’organismo.

Importante! Le persone ipertese devono fare attenzione, perché la liquirizia può aumentare la pressione arteriosa. Per questo motivo dovrebbero sempre consultare un medico o scegliere altri rimedi naturali per combattere le allergie.

Leggete anche: Calmare la tosse con sciroppo al timo e liquirizia

3. Acqua d’argilla

L’acqua d’argilla è un rimedio antico e semplice che ci aiuta a eliminare le tossine dal nostro organismo e, allo stesso tempo, a combattere le allergie. È anche un ottimo trattamento naturale per il colesterolo alto e per attenuare l’acidità e la gastrite. L’acqua d’argilla, infatti, agisce come un vero e proprio protettore gastrico.

Assicuratevi di munirvi di argilla adatta per il consumo, dato che non tutte lo sono. L’argilla più comune per questo scopo è quella bianca. Vi assicurerete che è priva di metalli pesanti o altre sostanze tossiche.

Ingredienti

  • 1 cucchiaino di argilla bianca in polvere (3 g)
  • ½ bicchiere d’acqua (100 ml)

Preparazione

  • Sciogliete l’argilla bianca in polvere in mezzo bicchiere d’acqua.
  • È importante non usare utensili di metallo o di plastica. Scegliete piuttosto il vetro, la ceramica o il legno.
  • Lasciate riposare per 10 minuti.
  • Bevete il preparato ogni giorno, a digiuno.
  • Se soffrite di ipertensione arteriosa, evitate di ingerire anche la parte sedimentata; bevete solo l’acqua.
  • Prendete l’acqua d’argilla ogni giorno per almeno un mese. Potete fare una pausa e ripetere il trattamento dopo qualche settimana.
  • Sigurjónsdóttir, H. Á., Franzson, L., Manhem, K., Ragnarsson, J., Sigurdsson, G., & Wallerstedt, S. (2001). Liquorice-induced rise in blood pressure: A linear dose-response relationship. Journal of Human Hypertension. https://doi.org/10.1038/sj.jhh.1001215
  • Veberic, R., Jakopic, J., Stampar, F., & Schmitzer, V. (2009). European elderberry (Sambucus nigra L.) rich in sugars, organic acids,anthocyanins and selected polyphenols. Food Chemistry. https://doi.org/10.1016/j.foodchem.2008.09.080
  • Bozin, B., Mimica-Dukic, N., Samojlik, I., & Jovin, E. (2007). Antimicrobial and antioxidant properties of Rosemary and Sage (Rosmarinus officinalis L. and Salvia officinalis L., Lamiaceae) essential oils. Journal of Agricultural and Food Chemistry. https://doi.org/10.1021/jf0715323