Imparare ad accettare il proprio corpo

· 30 Aprile 2019
Smettete di cercare l’impossibile e cominciate ad accettare il vostro corpo per com’è. Le vostre misure magari non saranno quelle di una modella, ma il vostro corpo è perfetto.

Il mio corpo non è perfetto, ma non lo è nemmeno quello delle mie amiche, di mia sorella, dei conoscenti. Anche chi siamo abituati a considerare perfetto ha qualche difetto. Imparare ad accettare il proprio corpo è fondamentale per la salute psicologica e la felicità di ogni donna.

Viviamo in una società in cui ogni corpo è manipolato. In TV, nei social network, nella pubblicità…Crediamo che siano reali ma, in realtà, sono assolutamente artificiali.

E che dire di quello che possiamo trovare su Internet? Consigli e foto che ci incoraggiano a seguire ridicoli canoni di bellezza. Molto spesso ci incitano a raggiungere obiettivi senza senso.

Ricordiamo, ad esempio, la moda del foglio A4, in cui i fianchi non devono superare la larghezza di quest’ultimo, oppure quella che consiste nel vedere quante monete riusciamo a mettere sulla clavicola senza problemi.

Purtroppo non si tratta di uno scherzo. Molte persone fanno sul serio e tanti giovani spesso sviluppano disturbi alimentari e psicologici, come la bulimia e l’anoressia. tutto per non riuscire ad accettare il proprio corpo.

Leggete anche: Effetti dello stress sulle donne

Non siete perfetti, e allora?

accettare il proprio corpo

Allontanarsi da certi canoni di bellezza implica non far parte del gruppo di persone che pensiamo abbiano ciò che vogliamo. Cerchiamo sempre di non farci rifiutare e, per questo motivo, a volte mettiamo da parte il nostro autentico modo di essere. Solo per rientrare in certi canoni.

Guardatevi attorno. Chi è davvero perfetto? È curioso come il prototipo che avete in mente non si veda spesso per strada, ma solo sulle riviste, in foto o in video pubblicitari.

Quando una persona ha un disturbo alimentare, vuole raggiungere il modello che ha in mente. Tuttavia, ciò che si riflette nello specchio è un’immagine del tutto distinta.

Alla fine smettono di voler appartenere a quel gruppo di persone perfette e optano per entrare in un altro gruppo: quello degli individui che condividono le loro stesse aspirazioni.

Avete mai visitato siti o forum che incitano all’anoressia e alla bulimia? Su Internet ce ne sono moltissimi e la quantità di persone che segue queste pagine è francamente sconcertante.

Leggendoli, ci rendiamo conto che le persone si incoraggiano l’un l’altra a passare un altro giorno senza magiare, a vomitare per non avere niente nello stomaco, ad andare verso morte certa. 

Condividono foto loro e di personaggi famosi magri e belli. Non si chiedono se sono ritoccate con photoshop? Pensare che al giorno d’oggi un’immagine non sia manipolata è come pensare di potersi fidare di chiunque. Niente è ciò che sembra.

Leggete anche: Bisogna essere felici, non perfetti

Accettare il proprio corpo per curarsi

mela e metro

Non dovete per forza essere come gli altri. In effetti, in molti ambiti si premia la diversità. Molte persone hanno raggiunto il successo portando avanti le loro idee, che altri consideravano pazzie. Il vostro corpo è diverso da quello degli altri e non è una cosa negativa.

Questo, anzi, è il bello perché la varietà è fantastica.

Volete una vita più sottile, ma la vostra costituzione non ve lo permette. Preferireste un bacino meno voluttuoso, ma le vostre ossa non si ridurranno per il semplice fatto di non mangiare.

Per quanto lo vogliate, ci sono cose che non potete cambiare e che non potrete far altro che accettare. Dunque, dovreste riflettere su ciò che vi rende felici.

Magari non ve ne siete resi conto, ma preoccuparvi tanto di essere perfetti vi ha portato a privarvi di ciò che tanto amavate. Quando eravate meno ossessionati dal cibo, inoltre, eravate molto più felici.

Adesso non lo siete, perché vi siete posti limiti impossibili. Magari riuscite anche a perdere peso. Tuttavia, siete pelle e ossa e il vostro corpo non somiglia per niente a ciò che desideravate essere.

In conclusione

Per uscire da questa situazione, dovreste accettare il vostro corpo. Sicuramente ci sono molte cose che vi piacciono di esso, ma nello sforzo di somigliare a qualcun altro ve ne siete dimenticate. Non vi piace il vostro corpo? Non importa, non è un crimine. Lo è non accettarlo.

Voletevi bene per come siete, senza mettervi a confronto con gli altri, senza voler essere chi non siete. Non fate del vostro corpo una valvola di sfogo per le vostre paure, frustrazioni e insicurezze. Siate perfettamente imperfetti.