Acqua ossigenata come rimedio naturale: 7 fantastici usi

· 27 ottobre 2018
L'acqua ossigenata ha molteplici usi. È molto importante ricordare che non è adatta al consumo e nei rimedi orali non deve mai essere ingerita.

Uno dei prodotti più versatili, economici e utili che dovremmo sempre avere in casa è il perossido di idrogeno, noto anche come acqua ossigenata.  In questo articolo vi illustreremo i diversi usi dell’acqua ossigenata come rimedio naturale.

Sono tante le applicazioni possibili, sia per la cura della casa che per uso medicinale o estetico. L’acqua ossigenata è una soluzione sempre presente nei kit di pronto soccorso e non dovrebbe mai mancare nelle nostre case.

A seguire vi presentiamo alcune applicazioni dell’acqua ossigenata come rimedio naturale. Potete includerle nelle vostre abitudini quotidiane, per prevenire e curare diverse malattie.

Usare l’acqua ossigenata come rimedio naturale

1. Eliminare le macchie cutanee

Le macchie cutanee sono una vera seccatura. Di solito appaiono sul viso come risultato dei cambiamenti ormonali (gravidanza e uso prolungato di contraccettivi) o dell’esposizione al sole. Usate del cotone imbevuto di acqua ossigenata e applicatelo tutti i giorni. Poi, idratate la pelle e… stupitevi dei risultati.

Lo stesso trattamento può essere applicato anche sotto le ascelle. Queste tendono a scurirsi per via dell’uso del rasoio e dei deodoranti. Inoltre, l’acqua ossigenata neutralizza anche gli odori.

Macchie della pelle

2. Igiene orale

Le proprietà dell’acqua ossigenata combattono efficacemente l’alito cattivo quando utilizzata per gli sciacqui. Inoltre è utile come antisettico per curare ferite e ulcere orali, così come per lo sbiancamento naturale dei denti.

In caso di mal di denti, i gargarismi con acqua ossigenata (senza inghiottire) contribuiscono a mitigare l’infezione e a ridurre l’infiammazione della zona.

Leggete anche: Come rimuovere le macchie sul viso con ingredienti naturali

3. Antimicotico

Anche il temibile piede d’atleta e la micosi delle unghie possono essere trattate con l’acqua ossigenata. Dovete solo lavare bene l’area e applicarla direttamente tra le dita dei piedi o sulle unghie.

Un’altra procedura consigliata è lasciare in ammollo i piedi o le mani per cinque minuti ogni sera e poi asciugarli. Noterete i risultati dopo pochi giorni.

4. Per le infiammazioni alla gola

Le tonsille ingrossate sono spesso il prodotto di batteri che si depositano nell’area. Per evitarli e combatterli, potete fare dei gargarismi con l’acqua ossigenata. I risultati saranno eccellenti.

Cosa dovete fare?

  • Se avvertite fastidi alla gola, potete ripetere il trattamento due volte al giorno per due minuti (per ogni gargarismo), senza deglutire.
  • È un rimedio semplice e aiuterà la gola a rafforzare il tessuto che la circonda.

5. Ferite e scottature

È l’applicazione più comune di questo prodotto. Per disinfettare la zona della ferita o della scottatura, applicate un po’ di acqua ossigenata e lasciate agire per qualche minuto.

In questo modo non solo la ferita sarà pulita, ma verrà facilitato anche il processo di guarigione. È importante eseguire questo trattamento solo su ferite superficiali. In caso contrario o se non ci sono miglioramenti, rivolgetevi a un medico.

Può interessarvi anche: Soluzioni naturali per attenuare le cicatrici

6. Combattere l’acne

L’acne è una malattia che colpisce soprattutto gli adolescenti, a causa dei cambiamenti ormonali. Genera non solo un problema estetico, ma anche psicologico.

Per combatterla, l’acqua ossigenata come rimedio naturale è una delle migliori opzioni.

Cosa dovete fare?

  • Applicate l’acqua ossigenata direttamente sul brufolo e lasciate agire.
  • Una volta asciutto, sciacquate con acqua tiepida o fredda.
Acne

7. Infezioni dei seni paranasali e dell’orecchio

Può essere applicata a basso volume, insieme all’acqua distillata e direttamente nelle narici via aerosol. L’acqua ossigenata pulirà le impurità dei seni paranasali.

Per trattare le infezioni dell’orecchio o per prevenirle, è possibile inserire alcune gocce di acqua ossigenata all’interno dell’orecchio. Se si tratta di bambini, prima bisogna consultare il pediatra.

Sono molteplici gli usi dell’acqua ossigenata come rimedio naturale. L’importante è usare una bassa concentrazione (volume) di perossido di idrogeno, in modo da evitare irritazioni. Nel caso in cui non riscontraste miglioramenti durante il trattamento o dovessero presentare altri sintomi, rivolgetevi subito a un medico.

Guarda anche