Acrogym: esercizi e benefici per la salute

Se pensate che la parola "acrogym" si riferisca alla ginnastica acrobatica, avete ragione. Per scoprire come praticare questa disciplina sportiva e quali benefici è in grado di offrire, continuate a leggere.
Acrogym: esercizi e benefici per la salute

Ultimo aggiornamento: 08 luglio, 2021

Forse in qualche occasione avete avuto modo di vedere durante l’intervallo di una partita di pallacanestro un gruppo di ragazzi e ragazze eseguire salti, volteggi, piramidi e strabilianti piroette. Si tratta dell’acrogym, disciplina sportiva accompagnata da un po’ di musica e dal carattere circense.

È conosciuta anche come acrosport o ginnastica acrobatica. Il nome, infatti, denota la combinazione di entrambe le attività: l’acrobazia e la ginnastica, in particolar modo quella ritmica.

In questo articolo scopriremo in cosa consiste l’acrogym, come si esegue e quali benefici può offrire alla salute. Anche se i movimenti possono sembrare complicati, diciamo subito che per godere di questa esperienza non è necessario essere ginnasti olimpionici.

Che cos’è l’acrogym?

L’acrogym è uno sport spettacolare, basato su movimenti propri della ginnastica, come i salti mortali, le rondate e i flic flac. Inoltre, si combina con alcuni passaggi coreografici e perfino con la danza classica, comprendendo tour e piroette.

La ginnastica acrobatica è nata nell’ex Unione Sovietica. Nel 1974 si svolse il primo campionato di questa disciplina, che fa parte della Federazione Internazionale degli Sport Acrobatici, nonché della Federazione Internazionale di Ginnastica.

Al giorno d’oggi esistono club di acrogym per giovani e bambini. Inoltre, molte palestre prevedono l’esecuzione di esercizi di questa disciplina oppure ne propongono la pratica come parte del programma rivolto a persone di tutte le età.

Potrebbe interessarvi leggere anche: Bodyweight training: tutti i benefici

Quali sono i benefici offerti dall’acrogym?

Alcuni movimenti dell’acrosport possono essere svolti individualmente, anche se gli spettacoli vengono eseguiti in coppie o in piccoli gruppi. L’aspetto più importante è che, in qualunque modo venga praticata, questa disciplina offre diversi benefici. Vediamo quali sono.

Aspetto fisico

Dal punto di vista fisico, l’acrogym aumenta la forza e il controllo, così come la flessibilità e la coordinazione. Tutto ciò si traduce in un miglioramento del tono muscolare e in una risposta più efficiente da parte del corpo.

Inoltre, si tratta di un’attività fisica intensa ed esigente, che aiuta a bruciare grassi e calorie. Queste caratteristiche la rendono perfetta per le persone che stanno cercando un programma per perdere peso, mantenendo, allo stesso tempo, la tonicità della pelle.

A venire esercitata è la muscolatura della zona lombare e, in generale, della schiena. Grazie a questo aspetto, la pratica dell’acrogym contribuisce al mantenimento di una postura corretta.

Naturalmente, trattandosi di un’attività aerobica, nella quale il ritmo della respirazione e i battiti del cuore manifestano un’accelerazione, gli esercizi di acrogym proteggono la salute cardiovascolare.

Ginnastica artistica.
Alcuni elementi della ginnastica ritmica fanno parte dell’acrogym, alla quale prestano movimenti e posizioni.

Aspetto emotivo

Dal momento che mantiene uno stretto rapporto con la danza, la ginnastica acrobatica offre gli stessi benefici del ballo. In questo senso, aiuta a gestire lo stress e il morale basso, favorendo il rilassamento offrendo un momento di divertimento.

Inoltre, sono state condotte alcune ricerche che hanno condotto alla conclusione secondo la quale la ginnastica migliora l’autostima delle persone affette da problemi fisici o emotivi, dal momento che il partecipante si sente parte del gruppo, accettato e compreso.

I movimenti che caratterizzano l’acrogym sono difficili e faticosi e possono causare paura o insicurezza. Tuttavia, quando la persona affronta sfide di questo genere e riesce a superarle, si libera delle proprie paure e si predispone ad affrontare altri tipi di situazioni o difficoltà nel corso della propria vita personale.

L’acrogym, pertanto, è adatta per contribuire a rafforzare l’autostima e incrementare il senso di autosuperamento. In questo ordine di idee, secondo gli studi condotti sulla cooperazione nell’attività fisica, quando un membro raggiunge un obiettivo, anche il resto della squadra sente di aver ottenuto lo stesso risultato.

Aspetto sociale

Ii movimenti di gruppo svolti all’interno della ginnastica acrobatica impone di organizzarsi correttamente e imparare a cooperare con i compagni. In questo modo è possibile migliorare una competenza fondamentale, oggi particolarmente valorizzata: la capacità di lavorare in gruppo.

Al riguardo, le ricerche segnalano che anche il senso di collaborazione e la socievolezza sono competenze che vengono migliorate dalla pratica dell’acrogym, dal momento che buona parte degli esercizi richiede la collaborazione degli altri membri della squadra.

Ulteriori benefici

Grazie alla ginnastica acrobatica, migliorano il senso del ritmo e la coordinazione tra la musica e i movimenti del corpo. Tali aspetti rendono questa disciplina perfetta per sviluppare la propriocezione e la motricità.

Al tempo stesso, l’acrosport incoraggia la creatività dei partecipanti, che, per variare i propri numeri, devono inventare nuove figure.

Infine, rafforza il senso di responsabilità e le abilità associate alla leadership, dal momento che ognuno deve farsi carico di un compito e svolgerlo. È possibile anche che si debba assumere il ruolo di capitano o guida del gruppo.

Vi consigliamo di leggere anche: Benefici psicologici dell’esercizio fisico

In cosa consistono i numeri di acrogym?

Nelle gare, i numeri di acrogym vengono classificati in cinque gruppi o categorie, in base al numero e al sesso dei partecipanti:

  • Coppie: femminili, maschili e miste.
  • Gruppi: di tre donne o quattro uomini

Tuttavia, nel corso delle esibizioni, come quelle per animare un incontro sportivo o un altro tipo di evento, non è raro che il gruppo presenti un numero variabile di componenti, dai trii con due uomini e una donna, fino a quintetti, sestetti o squadre ancora più numerose.

Inoltre, i partecipanti devono completare la propria serie di esercizi secondo un tempo previamente stabilito, compreso tra due minuti e mezzo e tre.

Ciononostante, questo aspetto può variare, in base alle capacità specifiche. Gli atleti di ginnastica acrobatica devono eseguire esercizi di diversi tipi:

  • Numeri di forza, flessibilità ed equilibrio, durante i quali devono mantenere ogni figura per una quantità minima di tempo.
  • Numeri dinamici di volteggi, salti, piroette, lanci e atterraggi.

In linea generale, nei movimenti devono essere presenti elementi acrobatici e ginnici, così come altri che comportino la cooperazione tra i membri del gruppo. Tra le capacità, i giurati valutano l’esecuzione in funzione del grado di difficoltà delle figure.

Duo di acrogym.
Una delle modalità è quella che prevede le coppie miste, con la partecipazione di un uomo e una donna che formano un acroduo.

Consigli per la pratica dell’acrogym

Se siete interessati a dedicarvi a questa disciplina sportiva, dovete tenete conto di alcuni consigli. Per prima cosa, l’aspetto fondamentale è che, se non siete in buona forma, dovete adeguare le vostre condizioni fisiche, perché si tratta di un’attività piuttosto impegnativa.

L’ideale è entrare a fare parte di un gruppo che possieda un livello simile al nostro, perché la coordinazione tra i membri della squadra rappresenta una caratteristica fondamentale. A questo scopo, le palestre offrono lezioni dedicate ai principianti.

Come in tutti gli sport, bisogna utilizzare gli indumenti e le calzature adeguate. È poi necessario disporre di uno spazio ampio, ventilato, con il pavimento dotato di una qualche imbottitura, per ridurre l’impatto durante gli atterraggi o in caso di cadute.

Siete interessati all’acrogym?

Vista da semplici spettatori, l’acrogym può sembrare un’attività attraente e affascinante. Ciononostante, è importante ricordare che l’approccio di una qualunque pratica sportiva deve essere graduale e necessita di un periodo di adattamento.

Dobbiamo quindi essere pazienti e procedere passo dopo passo, un giorno alla volta. Inoltre, bisogna essere in grado di gestire la frustrazione quando non si è capaci di eseguire i movimenti come si desidera; allo stesso modo, non devono mancare il rispetto e la tolleranza, nel caso in cui qualcuno dei compagni dovesse commettere qualche errore.

In conclusione, dobbiamo ricordare a noi stessi che ciò che conta, in questa come in qualunque altra disciplina sportiva, è rilassarsi e a divertirsi, senza che diventi una fonte di stress.

Potrebbe interessarti ...
Praticare uno sport, quali benefici apporta?
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Praticare uno sport, quali benefici apporta?

Praticare uno sport fa sempre bene alla salute. Oltre a seguire un'alimentazione bilanciata, bisogna fare esercizio fisico per mantenersi in equili...



  • Abós A,  Sevil J,  et al. Improving students’ predisposition towards physical education by optimizing their motivational processes in an acrosport unit. European Physical Education Review. 2016: https://doi.org/10.1177/1356336X16654390
  • Barba J. Diferencias entre el aprendizaje cooperativo y la asignación de tareas en la Escuela Rural. Comparación de dos estudios de caso en una unidad didáctica de acrosport en segundo ciclo de primaria RETOS. Nuevas Tendencias en Educación Física, Deporte y Recreación. 2010; 18: 14-18.
  • Escartí A, Gutiérrez M, Pascual C, Llopis R. Implementation of the Personal and Social Responsibility Model to Improve Self-Efficacy during Physical Education Classes for Primary School Children. International Journal of Psychology and Psychological Therapy. 2010; 10(3): 387-402.
  • Guihal B. Reperes techniques et pedagogiques: aborder l’acrogym. EPS Education Physique et Sport. 1996; 46(260): 48-49.
  • Girard S, Blais D. The Impact of a Physical Education Teacher’s Initiative on Grade 4 Students’ Motivation. Physical & Health Education Journal. 2019; 85(1): 1-7.
  • Musard M, Robin J, Nachon M, Gréhaigne J. La « composition sous influences » des curricula : un exemple en acrosport. Movement & Sport Sciences. 2008; 2(2): 61-67. https://doi.org/10.3917/sm.064.0061
  • Roure, C. (2019). Impact of digital technologies on students’ motivation in physical education within the guided discovery teaching style. Paper presented at the AIESEP International Conference, New York, NY. Retrieved from http://hdl.handle.net/20.500.12162/3317
  • Tarín S,  Marín D. La vivencia de igualdad desde el respeto por lo diferente. La acrogimnasia como excusa. Quaderns digitals: Revista de Nuevas Tecnologías y Sociedad. 2014; 79. http://www.quadernsdigitals.net/index.php?accionMenu=hemeroteca.DescargaArticuloIU.descarga&tipo=PDF&articulo_id=11389
  • Venetta M, López J, Panadero F. El acrosport en la escuela. Zaragoza: Inde, 2007.