Alimenti per rinforzare i capelli

· 12 luglio 2014
Oltre a contenere molta vitamina E, le noci sono ricche di zinco, che favorisce la crescita dei capelli ed evita la seborrea.

Quando si parla di capelli sani, non conta solo ciò che applichiamo sulla chioma, ma anche ciò che mangiamo. Come qualsiasi altra parte del nostro corpo, i capelli forti dipendono da una dieta equilibrata. Nel seguente articolo vi indichiamo quali sono gli alimenti per rinforzare i capelli.

Il dermatologo di New York Cibeles Fishman sostiene che con la dieta servirà più tempo per notare cambiamenti nei capelli rispetto alla pelle; per esempio, anche solo una settimana con un’alimentazione povera può causare sfoghi di acne o pelle giallognola e secca nel giro di qualche giorno. Tuttavia, nei capelli gli effetti di una dieta drastica possono metterci mesi a manifestarsi.

Ovviamente i capelli sono più colpiti da altri fattori rispetto a quello che si mangia. Fumare, gli squilibri ormonali e non dormire abbastanza possono intaccare l’aspetto dei vostri capelli e come vi sentite. Nessun nutriente può compensare tutto ciò.

5 alimenti per rinforzare i capelli

1. Salmone

Oltre a essere ricco di proteine e vitamina D (entrambe necessari per avere capelli forti), gli acidi grassi omega 3 che si trovano in questo gustoso pesce d’acqua dolce sono quelli che realmente ci interessano. Il corpo non può produrre questi acidi grassi grazie ai quali crescono i capelli. Circa il 3% del cuore dei capelli è composto da questi acidi grassi. Inoltre, gli omega 3 si trovano nelle membrane cellulari del cuoio capelluto e negli oli naturali che mantengono il cuoio capelluto e i capelli idratati.

Alternative: se il salmone non vi entusiasma, potete ottenere gli acidi grassi essenziali anche da pesci come l’aringa, le sardine, la trota e lo sgombro, così come dall’avocado, dai semi di zucca e dalle noci.

2. Noci

noci

Contengono una quantità significativa di acidi grassi omega 3. Inoltre, sono ricche di biotina e vitamina E, che aiuta a proteggere le cellule contro i danni del DNA. Dato che i capelli riescono raramente a proteggersi dal sole, questo è particolarmente importante. La carenza di biotina può portare alla perdita dei capelli. Le noci contengono anche rame, minerale che aiuta a mantenere bello e brillante il colore naturale dei capelli.

Alternative: usate l’olio di noci come condimento per le insalate o per cucinare.

3. Ostriche

Le ostriche sono ricche di zinco, la cui carenza può portare alla perdita dei capelli (incluso delle ciglia), così come a un cuoio capelluto secco e squamoso. Una sola porzione (sei ostriche) fornisce più di 5 volte la quantità giornaliera consigliata di zinco. Si può ottenere un po’ di zinco attraverso i cereali fortificati e il pane di grano intero, ma le ostriche apportano anche un buon livello di proteine. I capelli sono composti per circa il 97% da proteine. Senza le proteine sufficienti il corpo non può sostituire i capelli che cadono naturalmente tutti i giorni e che possono diventare secchi, sfibrati e deboli.

Alternative: ottenete lo zinco dalle noci, dalla carne e dalle uova.

4. Patata dolce

Le patate dolci costituiscono una grande fonte dell’antiossidante betacarotene che il corpo trasforma in vitamina A. Nessuna delle cellule del corpo può funzionare senza il sufficiente apporto di vitamina A. Inoltre, aiuta a proteggere e a produrre gli oli che mantengono sano il cuoio capelluto.

Alternative: le carote, il melone, il mango, la zucca e le albicocche sono ottime fonti di betacarotene.

5. Uova

uova

Grande fonte di proteine, le uova contengono quattro minerali essenziali: zinco, selenio, zolfo e ferro. Il ferro è particolarmente importante poiché aiuta le cellule a trasportare l’ossigeno ai follicoli dei capelli, e molto poco ferro (anemia) è una delle principali cause di perdita dei capelli, in particolare tra le donne.

Alternative: potete accrescere le vostre riserve di ferro con le fonti animali, come pollo, pesce, carne suina e bovina.

Guarda anche