7 alimenti per ridurre l’ipertensione

Se non viene tenuta sotto controllo, l'ipertensione potrebbe diventare pericolosa perché può causare problemi cardiovascolari che mettono a rischio la nostra vita

La pressione arteriosa indica la forza con cui il sangue viene spinto attraverso le pareti delle arterie grazie ad ogni singolo battito del cuore.

I valori considerati nella norma sono 120 per quanto riguarda la pressione arteriosa sistolica e 80 per quella diastolica.

Quando questi valori superano i limiti (per esempio 140/90 o più) e sono ricorrenti, ci troviamo di fronte ad un caso di pressione arteriosa alta o ipertensione. In questi casi, bisogna prendere dei provvedimenti per ridurla.

Di solito si assumono alcuni farmaci e si cambiano alcuni aspetti della dieta e dello stile di vita. 

Uno dei migliori rimedi naturali per ridurre l’ipertensione consiste senz’altro nel seguire abitudini alimentari sane, ovvero includere quegli alimenti che facilitano la corretta circolazione sanguigna e l’eliminazione degli elementi nocivi.

Tra gli alimenti consigliati, vi elencheremo i più efficaci.

Alimenti per ridurre l’ipertensione

1. Banana

banane ridurre l'ipertensione

La banana è famosa perché:

  • Contiene una grande quantità di nutrienti.
  • Possiede un effetto energizzante che regola il corpo dopo l’attività fisica.
  • Contiene un elevato contenuto di potassio che aiuta a regolare la pressione arteriosa.

Proprio per queste tre caratteristiche appena menzionate, vi consigliamo di includere nella vostra dieta una banana al giorno. L’ideale sarebbe anche ridurre le quantità di sodio da assumere. 

Ricordate che questo significherebbe ridurre le quantità di sale nei vostri cibi, ma anche consumare meno alimenti processati.

Leggete anche: Come liberare il corpo dal sale accumulato

2. Anguria

L’anguria aiuta a ridurre l’ipertensione in modo naturale in quanto dilata i vasi sanguigni. Questa qualità, inoltre, le conferisce un’altra caratteristica, ovvero quella di ridurre il rischio di malattie cardiovascolari.

Apporta, inoltre, L-citrulina e L-arginina, due amminoacidi che rafforzano il tono vascolare e regolano la pressione arteriosa. 

Il vostro medico vi ha detto che i vostri livelli di pressione arteriosa sono alti, ma non avete ancora sviluppato un problema serio di ipertensione?

Per fortuna, siete in tempo per evitare complicazioni! Includere una porzione di anguria nella vostra dieta potrebbe esservi di grande aiuto.

3. Zucca amara

zucca amara ridurre l'ipertensione

La zucca amara (Momordica charantia) è un frutto tropicale ricco di minerali e vitamine (A, B5, B6, C ed E).

Oltre a tenere sotto controllo il diabete e a migliorare la digestione, è utile per la salute cardiovascolare perché riduce la pressione arteriosa in modo semplice e naturale.

Ciò nonostante, questo frutto deve essere consumato con moderazione in quanto può avere effetti indesiderati quali:

  • Aritmia cardiaca
  • Aborto
  • Aumento dei livelli di glucosio

Ciò non toglie che, sempre dopo aver consultato uno specialista, possa essere un’opzione valida per ridurre l’ipertensione.

4. Amla

L’amla (Emblica officinalis) è un frutto simile alla susina, ricco di vitamina C; infatti ne contiene fino a venti volte di più dell’arancia.

Questa vitamina ha qualità sorprendenti:

  • È un potente antiossidante che combatte l’effetto dei radicali liberi sull’organismo.
  • Riduce i lipidi totali in quanto abbassa i livelli di colesterolo e trigliceridi.

Nella medicina ayurvedica è considerato un frutto miracoloso grazie ai suoi numerosi benefici per il corpo.

Per questo motivo, viene utilizzata da migliaia di anni per favorire il corretto funzionamento dell’apparato digerente, delle arterie e per favorire le funzioni epatiche e purificare il sangue.

5. Spinaci

spinaci ridurre l'ipertensione

Gli spinaci contengono nitrati organici che, una volta a contatto con i batteri della bocca, formano ossido nitrico dalle proprietà vasodilatatrici.

Questo favorisce il funzionamento delle arterie e permette al sangue di fluire correttamente evitando i coaguli.

Assumendo una buona porzione di spinaci al giorno, diminuiranno le probabilità di problemi cardiovascolari e anche l’ipertensione.

Una buona soluzione sarebbe bere un frullato che abbia come base una tazza di spinaci. Vi sentirete pieni di energia e liberi dall’ipertensione.

6. Semi di lino macinati

I semi di lino macinati vengono utilizzati nella preparazione del pane o per spolverizzarne una manciata sulle insalate. Negli ultimi anni si sono trasformati in cereali ampiamente impiegati nelle diete in quanto ricchi di omega 3 e fibre solubili e insolubili.

Tutte queste caratteristiche li rendono imbattibili per:

  • Ridurre l’ipertensione.
  • Ridurre i livelli di colesterolo.
  • Migliorare la salute cardiaca.

Leggete anche: Semi di lino nella propria dieta quotidiana: 10 benefici

7. Avena e crusca di grano 

avena ridurre l'ipertensione

L’avena e la crusca di grano sono due cereali ad alto contenuto di fibra solubile.

Nel caso specifico dell’avena, è un cereale ricco di potassio e calcio, nutrienti che svolgono un ruolo primordiale per ridurre l’ipertensione.

La fibra solubile che si ottiene consumandoli permette di:

  • Diminuire i livelli di colesterolo cattivo (LDL) nel sangue.
  • Migliorare la sensibilità all’insulina.
  • Ridurre l’ipertensione.
  • Aiutare a mantenere un peso nella norma.

L’ipertensione può diventare un problema serio se no si prendono in tempo le giuste precauzioni per tenerla sotto controllo. Per fortuna, basta solo fare dei piccoli cambiamenti e condurre uno stile di vita più sano. 

Includete nella vostra dieta gli alimenti che vi abbiamo appena menzionato e una buona sessione di esercizi giornalieri. Vedrete che l’ipertensione vi abbandonerà in poco tempo.

Guarda anche