10 modi per evitare il bruciore di stomaco

30 marzo 2014

Il bruciore (o acidità) di stomaco è una sensazione di bruciore nella bocca dello stomaco che solitamente sale verso l’alto, arrivando alla gola e lasciando una sensazione di gusto amaro o acido. Di solito questo problema si presenta circa un’ora dopo aver mangiato.

Quasi tutti abbiamo provato qualche volta questa sensazione dopo aver consumato alcuni tipi di cibi o farmaci particolari (come antiperstensivi, anticoncezionali orali, ansiolitici, ecc.) o in situazioni specifiche come la gravidanza. Il problema sorge quando l’acidità si presenta in modo frequente e continuato, poiché in questi casi potrebbe trattarsi di un problema di reflusso gastro-esofageo.

Come evitare l’acidità stomacale o il bruciore

1. Evitate di bere caffè, bevande alcoliche e bibite carbonate e di mangiare agrumi, alimenti molto conditi, cioccolato, pomodoro, cipolla e qualsiasi altro alimento che possiate relazionare con la vostra acidità di stomaco.

2. Dopo aver mangiato non realizzate dell’attività fisica intensa e non adottate posizioni che comprimano lo stomaco, come piegarvi su voi stessi; è invece raccomandabile fare una passeggiata a passo lento.

3. Non andate a dormire prima di 2 o 3 ore dopo aver mangiato, poiché quando vi sdraiate gli alimenti esercitano una pressione sullo sfintere che, in condizioni normali, evita il reflusso dell’alimento nell’esofago.

4. Cercate di consumare pasti leggeri, specialmente all’ora di cena. I pasti abbondanti sono controproducenti, soprattutto se sono grassi, perché sono molto più difficili da digerire e ritardano questo processo.

5. Dormite con la testa sollevata di circa 15 cm rispetto al resto del corpo. Per riuscirci, rialzate la testiera del letto o il materasso nella zona della testa. Se la testa è posizionata più in alto dello stomaco, riuscirà ad impedire il reflusso dell’alimento. Non è invece utile utilizzare più cuscini, perché durante la notte vi muoverete e perderete la posizione.

6. Se siete in sovrappeso, cercate di dimagrire. L’obesità aumenta la pressione addominale, contribuendo al reflusso del cibo verso l’esofago.

7. Non utilizzate abiti troppo attillati o cinture che stringano la vita.

8. Non fumate, raccomandazione sempre valida per moltissimi problemi e anche per evitare il bruciore di stomaco.

9. Riducete lo stress fisico ed emotivo. Se possibile, realizzate esercizi di rilassamento.

10. Se i sintomi persistono, consultate un medico. Ci sono delle medicine che possono aiutarvi qualora i metodi che vi abbiamo illustrato non dovessero funzionare. Non esitate a rivolgervi ad un dottore anche se compaiono altri sintomi gastrointestinali.

bruciore stomaco

Immagini per gentile concessione di Seamlessgem e Rocao Lara

Guarda anche