7 alimenti per ridurre l’ipertensione in 15 giorni

Per tenere sotto controllo la pressione, è fondamentale evitare abitudini pericolose, come il fumo, e migliorare la dieta, includendo alimenti che depurino il sangue dalle tossine

Come sapete, l’ipertensione può dipendere da diversi fattori. L’alimentazione non fa eccezione, dunque dobbiamo fare attenzione a quello che mangiamo per mantenere la pressione sotto controllo.

È nostro compito prenderci cura dell’ipertensione, un aspetto così pericoloso per la salute cardiovascolare che spesso trascuriamo e che si manifesta anche con sintomi gravi.

Non è mai tardi per cominciare a cambiare abitudini, fare più movimento e combattere lo stile di vita sedentario, gestire meglio lo stress, abbandonare vizi come il fumo e, perché no, mangiare meglio.


Noi di Vivere più Sani vi proponiamo di ridurre il consumo di sale e di introdurre questi 7 alimenti nella vostra alimentazione di tutti i giorni.

Se vi impegnate anche a fare attività fisica, di sicuro in 15 giorni la vostra pressione arteriosa raggiungerà un livello più equilibrato.

Vale la pena provarci.

1. La barbabietola

I nitrati e i nitriti della barbabietola sono composti molto importanti per il sistema metabolico e, in particolare, per regolare la pressione arteriosa.

  • L’ossido nitrico migliora la vasodilatazione delle arterie. Tutti gli alimenti ricchi di questa sostanza, pertanto, sono ottimi per la salute cardiovascolare.
  • La barbabietola è, senza dubbio, la migliore alleata per chiunque voglia regolare la pressione arteriosa.

Non esitate a mangiarla al naturale aggiungendola alle vostre insalate o anche ai succhi insieme a frutti come mele o uva. È deliziosa!

Leggete anche: Frullato di pera, barbabietola e spinaci per rivitalizzare l’organismo

2. L’aglio

Una curiosità: prima di usarlo in ambito culinario, l’aglio veniva impiegato soprattutto come farmaco.

  • L’aglio tritato o masticato veniva usato nell’antica Grecia per curare ferite e per ridurre la pressione arteriosa.
  • Se considerate il fatto che l’aglio riduce anche il colesterolo e, concretamente, le lipoproteine di bassa densità (LDL), capirete perché è un ingrediente fondamentale per la salute ed il benessere.

Mangiatelo tutti i giorni e, soprattutto, all’inizio della giornata. Non c’è niente di meglio di uno spicchio d’aglio a digiuno!

3. Gli acidi grassi Omega 3

L’olio di pesce, l’avocado o l’olio extravergine di oliva sono alimenti ricchi di acidi grassi Omega 3.

Questo genere di grassi “sani” favoriscono la buona salute cardiaca.

  • Aiutano ad avere vasi sanguigni forti ed elastici, migliorando così la circolazione sanguigna ed evitando l’ipertensione.
  • Si sa che l’acido omega 3 docosaesaenoico a catena lunga (DHA) è fondamentale per chi soffre di ipertensione.

Non esitate, dunque, a consumare salmone a cena, a condire le vostre insalate con olio di lino o di oliva o mangiare una manciata di noci a colazione.

4. Il cavolo riccio contro l’ipertensione

Il sapore del cavolo è intenso, bisogna masticarlo bene e non a tutti piace. Tuttavia, conviene assumerlo tutte le settimane.

Il cavolo riccio è uno dei pochi “superalimenti” che si guadagna da solo questo nome. Contiene più vitamine, minerali e antiossidanti degli spinaci.

Tuttavia, il motivo per cui il cavolo riccio può ridurre la pressione arteriosa è legato al suo profilo nutrizionale: è ricco di magnesio, potassio e vitamina C.

Tutti questi componenti aiutano a regolare l’ipertensione.

Scoprite anche: 5 modi per prevenire la sindrome del cuore infranto

5. L’avena

L’avena è un meraviglioso cereale ricco di fibra, povero di grassi e con poco sodio, un minerale che tende ad aumentare i livelli della pressione arteriosa.

L’avena, così come la farina che se ne ricava, è ottima da consumare ogni giorno, magari a colazione con pane o gallette.

Unitela a miele e frutta per prendervi cura di voi.

6. Le banane

Una sola banana ha un altissimo livello di potassio. Di fatto, se mangiamo una banana al giorno, otteniamo da questo frutto quasi il 10% della dose giornaliera di potassio consigliata.

Come saprete, il potassio è fondamentale per la buona salute dei reni.

Se il sodio infiamma ed aumenta i livello di liquidi nell’organismo, il potassio favorisce una corretta circolazione sanguigna, oltre ad avere un buon effetto diuretico.

Non dimenticate che le banane sono anche fonte di energia, quindi perché non mangiarle più spesso?

7. Lo yogurt naturale

Forse ne sarete sorpresi, ma dovete sapere che lo yogurt ha due componenti ideali per trattare l’ipertensione: il calcio e i probiotici.

  • Una carenza di calcio può aumentare in poco tempo la pressione sanguigna, quindi includere lo yogurt nella vostra dieta vi aiuterà ad ottenere una buona dose di calcio e di probiotici.
  • Non dimenticate che una flora intestinale forte e sana vi consentirà di assorbire meglio i nutrienti e di avere il sangue libero da tossine in modo che possa fluire bene.

Provate a seguire i nostri consigli e in 15 giorni noterete i risultati.

Includete questi alimenti nella vostra dieta e ricordate di sottoporvi a controlli periodici per combattere questo assassino silenzioso che è l’ipertensione.