10 alimenti per trattare l’ipotiroidismo

· 24 giugno 2017
L'ipotiroidismo rallenta il metabolismo, per cui chi ne soffre ha più difficoltà nel perdere peso. A causa di esso, inoltre, si tende a soffrire di ritenzione idrica

L’ipotiroidismo è un problema che influisce sul funzionamento della ghiandola tiroidea e che possiamo regolare assumendo regolarmente alcuni alimenti.

Scoprite i 10 alimenti più indicati per combattere l’ipotiroidismo in maniera naturale.    

Cos’è l’ipotiroidismo?

L’ipotiroidismo è una malattia che riguarda più le donne che gli uomini e che è caratterizzata dalla riduzione della funzione della ghiandola tiroidea, ubicata nella parte anteriore del collo.

Questo causa una riduzione della secrezione degli ormoni tiroidei e provoca sintomi quali:

  • Riduzione del metabolismo basale, che si incarica del consumo energetico.
  • Stanchezza e sfinimento.
  • Sensibilità al freddo.
  • Maggiore propensione ad ingrassare o grande difficoltà nel perdere peso. Si può accumulare grasso sul mento, sui fianchi o sulle cosce.
  • Alterazioni mestruali.
  • Voce grave e roca.
  • Disturbi del sonno.
  • Capelli e pelle secca.
  • Ritenzione idrica
  • Stitichezza.
  • Osteoporosi.

Come curiosità, vogliamo informarvi che esiste un sintomo per rendersi conto se si è predisposti a soffrire di ipotiroidismo.

Alcune persone non presentano peli nella zona esterna delle ciglia. Questo può indicare una predisposizione o fase iniziale di questo problema.

Leggete anche: 7 consigli per riattivare una tiroide debilitata

Può essere curato con l’alimentazione?

Non si può affermare che l’alimentazione curi l’ipotiroidismo. Ciò nonostante, una dieta sana e mirata può aiutare a prevenire questo problema, così come a ridurne i sintomi quando già se ne soffre.

Può aiutarci a tal punto da non dover assumere medicinali, soprattutto se in fase iniziale.

Alimenti benefici

1. Olio di cocco

L’olio di cocco extra vergine è un grasso saturo ricco di trigliceridi a catena media.

  • Questi nutrienti sono in grado di accelerare il metabolismo e facilitare la perdita di peso, due problemi principali per chi soffre di ipotiroidismo.
  • Possiamo assumerne due cucchiai al giorno (30 grammi), uno di mattina a digiuno e uno di sera, prima di andare a dormire.

2. Alghe

Molti casi di ipotiroidismo sono dovuti ad una mancanza di iodio, per cui assumere alimenti ricchi di questo nutriente può aiutare a stare meglio.

  • Le alghe marine sono ricche di iodio, soprattutto quelle fucus. 
  • È fondamentale consultare il medico prima di assumerle in modo da non eccedere nelle quantità di iodio.

3. Peperoncino di cayenna

Il peperoncino di cayenna è un eccellente attivatore naturale del metabolismo che, inoltre, incrementa la temperatura corporea.

  • Può aiutarci anche ad alleviare sintomi come la stitichezza e i dolori articolari.
  • Per evitare disturbi digestivi, dobbiamo aggiungere il peperoncino di cayenna alla nostra dieta in maniera progressiva.

4. Zenzero

Lo zenzero è una spezia rinfrescante ed aromatica che aiuta ad accelerare il metabolismo e a combattere la ritenzione idrica, altro sintomo abituale quando la tiroide non funziona in modo corretto.

Questa radice aumenta anche la temperatura corporea, dunque è utile per le persone che hanno sempre freddo.

Leggete anche: Bere acqua di zenzero tutti i giorni a digiuno

5. Acqua di mare

L’acqua di mare è, come il sale marino e le alghe, un alimento ricco di minerali e oligoelementi. Non solo apporta iodio, ma agisce inoltre come un eccellente integratore di minerali.    

L’acqua di mare non provoca ritenzione idrica, al contrario del sale.

6. Pistacchio

Il pistacchio è tra la frutta secca più indicata per combattere l’ipotiroidismo grazie al suo elevato contenuto di minerali, soprattutto di iodio.      

7. Aglio

L’aglio è un alimento che stimola il nostro organismo grazie ai suoi numerosi componenti. È uno dei migliori rimedi per le persone freddolose, stanche e deboli.     

8. Finocchio

Il finocchio agisce come regolatore ormonale, poiché stimola la produzione di ormoni. Possiamo assumerlo al naturale o come tisana.

Leggete anche: 5 rimedi naturali per regolare gli ormoni

9. Ginseng

Il ginseng è un potente stimolante naturale che ci aiuta ad attivare il metabolismo e a perdere peso.

Possiamo assumerlo in determinate stagioni, interrompendo ogni tanto, sotto forma di tisana o come integratore.

10. Sesamo

La tiroide ha il compito di produrre calcitonina, un ormone che ci permette di assimilare il calcio. Per questo motivo, le persone che soffrono di ipotiroidismo possono presentare carenze di questo minerale e problemi come l’osteoporosi.

Assumere il sesamo, ovvero semi ricchi di calcio, aiuterà a prevenire questa carenza nutritiva.

Guarda anche