7 consigli per riattivare una tiroide debilitata

Se manifestate i sintomi di una tiroide debilitata, ma non soffrite di ipotiroidismo, conviene rafforzare la ghiandola tiroidea in modo naturale, ad esempio attraverso l'alimentazione, in modo da evitare futuri problemi

Ci sono molte persone che non ricevono una vera diagnosi di ipotiroidismo, ma hanno comunque la tiroide debilitata. Questa condizione provoca problemi di salute difficili da risolvere, come nervosismo, stanchezza o raucedine.

In questo articolo vi sveliamo 7 segreti per attivare la tiroide in modo naturale.


Avete la tiroide debilitata?

Se non vi siete sottoposti ad analisi per verificare le condizioni della vostra tiroide, dovete conoscere i sintomi più comuni dell’ipotiroidismo o della tiroide debilitata:

  • Cambiamenti nel peso o difficoltà a perdere peso
  • Pelle secca, capelli e unghie fragili
  • Sbalzi d’umore
  • Stanchezza
  • Raucedine
  • Nervosismo o ansia
  • Stitichezza
  • Costante sensazione di freddo

Un sintomo caratteristico della predisposizione ad avere una tiroide debilitata è la perdita della parte esterna delle sopracciglia.

Se notate di avere questi sintomi, è possibile che dobbiate attivare la vostra tiroide con i seguenti consigli.

Non dimenticate di leggere anche: Problemi di stitichezza? Seguite questi consigli a colazione

1. Remineralizzatevi con le alghe

alghe

La sostanza nutritiva principale che vi serve per attivare le funzionalità della tiroide è un minerale, lo iodio. Per ottenerlo in modo naturale, senza rischio di eccessi, la cosa più sana è incorporare nella dieta alimenti che lo contengano, come le alghe.

L’alga migliore da includere nell’alimentazione è la kelp o la kombu, una varietà che è eccellente anche per preparare stufati e legumi. Bisogna cuocerla per almeno 20 minuti, perché è piuttosto dura.

Esistono integratori a base di alghe come il fucus. Tuttavia, vi sconsigliamo questo rimedio senza la supervisione del medico.

2. Realizzate attività fisica di media intensità

Le persone con la tiroide debilitata di solito avvertono stanchezza o freddo a causa di un metabolismo basale troppo lento.

Per attivarlo e stimolare l’organismo in generale, è bene realizzare attività fisica di media intensità due o tre volte la settimana.

L’esercizio fisico troppo blando non garantisce i risultati desiderati, quindi consigliamo esercizi brevi, ma intensi, che facciano sudare e respirare profondamente.

3. Fate la doccia con acqua fredda

doccia-fredda

L’acqua fredda è un altro metodo per potenziare il funzionamento della tiroide in maniera naturale, infatti comporta uno stimolo importante per il corpo, soprattutto nelle persone freddolose.

Dovrete adottare il cambiamento in modo graduale. Le prime volte farete la doccia come sempre, terminando con qualche secondo di acqua fredda, dai piedi e con movimenti ascendenti.

Potete anche alternare le due temperature durante la stessa doccia.

4. Scegliete alimenti non raffinati

Gli alimenti raffinati, precotti o industriali danneggiano molto la tiroide per via dei processi di elaborazione, della cattiva qualità degli ingredienti e della consistente quantità di additivi che contengono.

Gli alimenti migliori sono quelli naturali e biologici che potete mangiare crudi o cucinare voi a casa.

Dovreste bere succhi di frutta e verdura naturali, mangiare insalate, germogli, semi, frutta secca e legumi.

5. Evitate le sostanze tossiche

Le sostanze tossiche debilitano il sistema immunitario e alcune parti del corpo (tra queste, la tiroide).

Oltre agli alimenti menzionati, queste sostanze sono presenti anche nei prodotti di igiene personale e cosmetici, nelle onde elettromagnetiche degli apparecchi tecnologici, nel fumo, nell’acqua e nell’aria inquinate, ecc.

Cercate di condurre una vita più naturale possibile, scegliendo prodotti naturali ed evitando il traffico della città ogni volta che sia possibile.

6. Scoprite il piccante

peperoncino

Anche l’aggiunta di spezie piccanti agli alimenti può essere una buona soluzione, soprattutto lo zenzero e il peperoncino di Cayenna.

Iniziate con quantità molto ridotte negli stufati o negli infusi, in modo da abituare lo stomaco, e poi aumentate la dose in maniera progressiva.

Queste spezie vi aiuteranno ad attivare la tiroide, a perdere perso e ad aumentare più facilmente la sensazione di calore.

Volete saperne di più? Leggete anche: Bevanda a base di zenzero, curcuma e peperoncino di Cayenna per disintossicare il corpo

7. Fate attenzione alla gola!

La tiroide si trova al centro del collo, nella gola, ed è una parte del corpo collegata alla voce. Di fatto, da un punto di vista emotivo, è legata alla nostra capacità di esprimere quello che proviamo.

Per regolare la tiroide, potete realizzare pratiche di rilassamento o meditazione vocalizzando la vocale “e”, legata al chakra della gola, ed immaginare nel collo un cerchio di luce che gira in senso orario.