Allergia agli acari: evitarla con 4 accorgimenti

10 Dicembre 2020
Avere una casa completamente libera dagli acari è impossibile, ma seguendo alcuni accorgimenti sarà più facile tenerli sotto controllo.

Chi soffre di allergia agli acari deve prestare molta attenzione alla pulizia degli ambienti e ad altre abitudini quotidiane. Sebbene sia impossibile avere una casa completamente priva di acari, si può certamente migliorare la situazione seguendo alcuni accorgimenti.

Gli acari vivono sui tappeti, nel letto, sulla tappezzeria, sulle tende, ecc. Chi soffre di allergia agli acari sa quanto possano essere fastidiosi i sintomi, come il naso che cola e gli starnuti.

Il problema dell’allergia agli acari

Donna che si soffia il naso.
I sintomi dell’allergia agli acari comprendono congestione nasale e difficoltà respiratorie.

Le allergie alle diverse sostanze presenti nell’ambiente sono sempre più diffuse. I sintomi in genere sono rinite, congiuntivite, asma e dermatite. A ostacolare la diagnosi e il trattamento di queste condizioni contribuisce l’ampia varietà di acari e di allergeni.

Gli acari della polvere sono molto diversi tra loro e sono causa di allergia in oltre il 10% della popolazione. Il trattamento può essere piuttosto costoso e deve protrarsi per un certo tempo prima di riuscire a calmare i sintomi. In alcuni casi lo stesso trattamento può provocare effetti indesiderati.

Leggete anche: Perché si sviluppano le allergie? Teorie scientifiche

Sintomi dell’allergia agli acari

L’allergia agli acari si annuncia con una serie di sintomi; i più comuni sono gli starnuti e il naso che cola o chiuso. Può coinvolgere anche gli occhi, con prurito, lacrimazione e palpebre gonfie, oltre a causare tosse e difficoltà respiratorie.

I sintomi possono peggiorare in alcuni momenti della giornata, ad esempio di notte e al mattino poiché questi sono i due momenti in cui entriamo maggiormente in contatto con gli acari. Nei momenti di maggiore intensità, l’allergia può causare anche stanchezza e debolezza.

4 accorgimenti per prevenire l’allergia agli acari

1. La camera da letto, l’ambiente dove più si concentrano gli acari

Letto con trapunta e cuscini bianchi.
La camera da letto è uno degli ambienti in cui più abbondano gli acari e dove passiamo gran parte del nostro tempo.

Come anticipato, eliminare completamente gli acari è impossibile. Possiamo però ridurre le occasioni di contatto dal momento che sappiamo dove si concentrano maggiormente.

Innanzitutto, quindi, dobbiamo occuparci della camera da letto. In questa stanza possiamo pulire il pavimento con il mocio o un panno umido e usare un materasso anti acaro. Dovremo inoltre evitare tutti i materiali che li attraggono come i mobili imbottiti o le tende.

2. Il lavaggio dei tessuti

È essenziale lavare regolarmente le lenzuola, le tende o qualsiasi altro tessuto con cui entriamo in contatto. Nel selezionare il programma della lavatrice, imposteremo sempre una temperatura superiore ai 60°C.

Se il tipo di tessuto non consente il lavaggio a caldo, possiamo metterlo prima in asciugatrice a 60°C per almeno 15 minuti. Quindi si può procedere al lavaggio come di consueto.

3. L’aspirapolvere è fondamentale

Donna passa l'aspirapolvere sul tappeto.
Un’aspirapolvere con un buon filtro aiuta a eliminare gli acari dalle superfici in modo molto efficace.

L’aspirapolvere è un elettrodomestico insostituibile. Chi soffre di allergia agli acari deve evitare di arredare la casa con la tappezzeria o sostare negli ambienti in cui più si concentrano gli acari. Se non può evitarlo, deve passare l’aspirapolvere in modo abituale.

Ma anche in questo modo, gli acari non spariranno del tutto. Per questo è bene dotare l’aspirapolvere di un filtro dell’aria antiparticolato ad alta efficienza (HEPA) o un microfiltro a doppio strato. In questo modo sarà possibile ridurre l’emissione di polvere.

4. Oli essenziali anti-acaro

Possiamo completare l’operazione anti-acaro con gli oli essenziali. Alcuni possono aiutarci a eliminare gli acari più facilmente, lasciando al tempo stesso un gradevole aroma negli ambienti. Tra gli oli essenziali che possiamo utilizzare per combattere l’allergia agli acari troviamo:

  • Chiodi di garofano.
  • Rosmarino.
  • Eucalipto.
  • Finocchio.

Leggete anche: Combattere la sinusite con 6 oli essenziali

Poiché è sconsigliato l’utilizzo di un umidificatore, potete diluire gli oli essenziali in alcol e spruzzare le superfici prima di passare l’aspirapolvere. In alternativa, potete aggiungere qualche goccia all’ammorbidente per la lavatrice.

Seguite questi consigli per prevenire o ridurre i sintomi dell’allergia agli acari, con cui bisogna convivere tutto l’anno a differenza delle allergie stagionali come la febbre da fieno.

  • Saad, E.-Z., Hussien, R., Saher, F., & Ahmed, Z. (2006). Acaricidal activities of some essential oils and their monoterpenoidal constituents against house dust mite, Dermatophagoides pteronyssinus (Acari: Pyroglyphidae). Journal of Zhejiang University SCIENCE B. https://doi.org/10.1631/jzus.2006.b0957
  • Thomas, W. R., Hales, B. J., & Smith, W. A. (2010). House dust mite allergens in asthma and allergy. Trends in Molecular Medicine. https://doi.org/10.1016/j.molmed.2010.04.008
  • Arshad, S. H. (2005). Primary prevention of asthma and allergy. Journal of Allergy and Clinical Immunology. https://doi.org/10.1016/j.jaci.2005.03.043