Alleviare lo stress con 7 piante medicinali

10 Dicembre 2019
Adottare sane abitudini di igiene mentale è il modo migliore per combattere lo stress. Quando il nervosismo si impossessa di noi, però, non c'è niente di meglio che ricorrere ad alcune piante medicinali dagli effetti calmanti.

Lo stress rappresenta uno dei grandi mali contemporanei. Tutti noi affrontiamo occasionalmente situazioni stressanti, è infatti il modo in cui il cervello e il corpo rispondono alle richieste interne ed esterne. Lo si può considerare dunque uno stato che fa parte del normale funzionamento dell’organismo. Tuttavia, è altrettanto importante ricorrere alle misure più adeguate per alleviare lo stress quando necessario.

Il problema reale si verifica quando si soffre di stress per lunghi e continui periodi. Quando ciò accade, si manifestano svariate alterazioni psichiche e fisiche. Esse possono raggiungere un livello di gravità tale da compromettere la qualità della vita del soggetto.

Uno dei grandi rischi dello stress è legato alle sue conseguenze nel medio e lungo termine. In questo caso si traduce in un fattore in grado intensificare o favorire l’insorgenza di altre patologie mentali e fisiche. Molte delle malattie più comuni sono causate dallo stress continuo. Per tale ragione, nelle prossime righe passeremo in rassegna le 7 piante medicinali più utili per alleviare lo stress.

Donna sopraffatta dallo stress

I complessi meccanismi dello stress

Lo stress si trasforma in un problema cronico in due casi specifici. Il primo, quando lo stimolo stressante è persistente, così come l’esposizione a esso. Il secondo, quando lo stimolo è talmente forte che lo stress permane anche quando il fattore scatenante è scomparso.

Di conseguenza, l’organismo va incontro a numerosi cambiamenti. Si prepara così alla difesa, concentrandosi su di essa. Per riuscirci, indebolisce contemporaneamente il funzionamento del sistema immunitario, dell’apparato digerente, del sistema riproduttivo e dei meccanismi del sonno.

Con il tempo, iniziano a manifestarsi una serie di effetti sulla salute fisica e mentale. La risposta allo stress continuo è comunque diversa da soggetto a soggetto. Tuttavia, in genere provoca disturbi digestivi, emicranie frequenti, insonnia, irritabilità e disturbi infettivi.

È tuttavia possibile prevenire lo stress mantenendo un’adeguata igiene mentale e uno stile di vita sano. Inoltre, se vi sentite troppo nervosi, potete ricorrere ad alcune piante medicinali che vi potranno aiutare ad alleviare lo stress. Qui di seguito vi diamo alcuni esempi.

Scoprite: Conoscere gli effetti negativi dello stress

Piante medicinali per alleviare lo stress

1. Melissa

Tisana alla melissa
Le proprietà della melissa favoriscono il rilassamento del sistema nervoso e aiutano a tenere sotto controllo l’ansia e lo stress.

La melissa è una delle piante medicinali più comunemente usate per alleviare lo stress. È adatta ai momenti in cui ci si sente irrequieti e nervosi.

Questo grazie perché è in grado di rilassare il muscolo cardiaco, ripristinandone il normale ritmo. Può essere assunta in infusione, due o tre volte al giorno.

2. Erba di San Giovanni (iperico)

L’Accademia messicana di neurologia ha pubblicato uno studio nel quale si dimostra che l’erba di San Giovanni aiuta ad alleviare lo stress, l’ansia e il nervosismo.

A quanto pare, possiede 12 componenti biologicamente attivi che favoriscono lo stato di calma. Il più importante di questi è l’iperforina, una sostanza sedativa.

3. Valeriana, un classico rimedio per alleviare lo stress

La valeriana è una delle piante medicinali più popolari. Viene utilizzata per trattare gli stati nervosi e, in particolare, l’insonnia. Questa pianta aiuta a ridurre l’attività cerebrale e a rallentare la frequenza cardiaca.

È importante sottolineare che non va assunta in combinazione con antidepressivi o ansiolitici, in quanto potrebbe rivelarsi pericolosa. Inoltre, non è raccomandabile assumerla per più di due settimane consecutive.

Può interessarvi anche: Ansiolitici naturali per rilassare il sistema nervoso

4. Ginseng, un ansiolitico naturale

Esistono diverse specie di ginseng e ognuna di esse possiede proprietà differenti. Il ginseng americano è più adatto a combattere lo stress, mentre il ginseng asiatico possiede effetti stimolanti più adatti agli stati depressivi.

Questa meravigliosa pianta viene definita “adattogena”, ovvero una sostanza che aiuta la mente a sopportare la pressione. Possiede anche effetti positivi sulle capacità cognitive.

5. Camomilla

Camomilla
L’infuso di camomilla aiuta a calmare i nervi e accelera il recupero in caso di stress e ansia.

La camomilla può essere considerata un farmaco naturale, poiché possiede molteplici effetti benefici sulla salute. Uno di questi è l’effetto sedativo.

Si consiglia vivamente di assumerla in infuso, magari accompagnata con mele o zenzero. Si consiglia inoltre di fare un bagno con l’acqua di camomilla per rilassare i muscoli.

6. Tiglio, una delle piante medicinali più popolari

Il tiglio è una pianta medicinale usata da tempi immemorabili per calmare i nervi. Ha un effetto sedativo sul sistema nervoso ed è anche l’ideale per combattere l’insonnia.

Il tiglio è consigliato anche per trattare i problemi legati ​​al nervosismo, come l’indigestione e il mal di testa. Può essere assunto come infuso, come tisana o in forma di bagno in acqua calda con questa erba.

7. Altre piante utili per alleviare lo stress

Esistono altre erbe medicinali altrettanto efficaci per alleviare lo stress. Ad esempio, il gingko biloba, diventata famosa perché l’unica sopravvissuta all’esplosione atomica di Hiroshima.

La lavanda, da parte sua, è usata per trattare tutti i tipi di problemi nervosi. Così come la verbena odorosa, altamente raccomandata per l’insonnia. Il rosmarino, il luppolo e la maca sono tutti magnifici sedativi.

State attraversando una crisi a causa dello stress? Ricordate che l’ottimale gestione di questa condizione è fondamentale per evitare di compromettere la salute. Provate dunque a migliorare le vostre abitudini e, soprattutto, provate questi rimedi naturali.

  • Díaz-Véliz, G., & Mora, S. (2012). Uso de modelos animales en el estudio de plantas medicinales con propiedades ansiolíticas y antidepresivas. Revista de Farmacologia de Chile, 5, 21-6.
  • Taiwo, A., Lucena, G., Silveira, D., Leite, F., Barros, M., Silva, M., & Ferreira, V. (2012). Anxiolytic and antidepressant-like effects of Melissa officinalis (lemon balm) extract in rats: Influence of administration and gender. Indian Journal of Pharmacology. https://doi.org/10.4103/0253-7613.93846
  • Kumar, A., Garg, R., & Prakash, A. K. (2010). Effect of St. John’s Wort (Hypericum perforatum) treatment on restraint stress-induced behavioral and biochemical alteration in mice. BMC Complementary and Alternative Medicine. https://doi.org/10.1186/1472-6882-10-18
  • Lee, S., & Rhee, D. K. (2017). Effects of ginseng on stress-related depression, anxiety, and the hypothalamic–pituitary–adrenal axis. Journal of Ginseng Research. https://doi.org/10.1016/j.jgr.2017.01.010
  • Singh, O., Khanam, Z., Misra, N., & Srivastava, M. (2011). Chamomile (Matricaria chamomilla L.): An overview. Pharmacognosy Reviews. https://doi.org/10.4103/0973-7847.79103
  • Sarris, J., Panossian, A., Schweitzer, I., Stough, C., & Scholey, A. (2011). Herbal medicine for depression, anxiety and insomnia: A review of psychopharmacology and clinical evidence. European Neuropsychopharmacology. https://doi.org/10.1016/j.euroneuro.2011.04.002