Rimedi naturali a base di camomilla

· 30 maggio 2018
Anche se siamo abituati a berne l'infuso, possiamo sfruttare le proprietà e i benefici della camomilla usando l'olio essenziale o applicandola direttamente sulle zone interessate

Da migliaia di anni la camomilla viene usata per le sue proprietà medicinali. Gli antichi egizi l’avevano dedicata a Ra, il dio del sole.

Gli egizi la usavano per trattare la malaria, tra i tanti disturbi. Nella mitologia germanica, la camomilla è una delle 9 erbe sacre che Odino ha donato all’umanità per proteggerla dal male e dalle malattie. Nell’antica Roma era un rimedio molto diffuso contro l’emicrania e le infezioni urinarie.

Durante l’epoca medievale, in Europa si usava la camomilla per le sue proprietà diuretiche e come tonico per curare il dolore e la stanchezza. In Sudafrica la usano per combattere l’insonnia, la lombalgia, l’isteria, i reumatismi e il mal di gola.

L’etimologia greca contiene la parola “mela”, per l’aroma simile a quello del frutto. L’olio essenziale viene usato come ingrediente base in molti prodotti.

Impieghi della camomilla

Come calmante e ipnotico

donna con mano sul collo e tazza di camomilla

Uno degli impieghi più conosciuti dell’infuso di camomilla è come calmante, ideale quindi a conciliare il sonno. Serve anche a calmare i bambini iperattivi e a tranquillizzare i neonati.

Grazie alle sue proprietà rilassanti, la camomilla viene usata in molti prodotti per trattare l’ansia.

Vi consigliamo di leggere anche: Ansia adattiva e patologica: differenze

Contro i disturbi del sistema digerente

Un uso comune della camomilla è come antispastico contro il gonfiore e i gas intestinali; è indicata per trattare la colite e la stitichezza e per alleviare i sintomi dell’indigestione, del mal di pancia, di nausea e vomito.

Per le sue proprietà, è utile per trattare la sindrome del colon irritabile e la diverticolite, tra i vari disturbi legati a problemi di digestione.

Contro le infezioni lievi

Le infezioni di lieve intensità non richiedono l’uso di farmaci come antibiotici e possono essere trattate anche con rimedi naturali e casalinghi.

Nel caso della cistite, la camomilla viene usata per fare delle lavande con acqua calda. Per curare il raffreddore, basta inalarne il vapore. È utile preparare dei cataplasmi o lozioni da applicare direttamente sulla pelle in caso di problemi. Infine, si può usare la camomilla per fare dei gargarismi in caso di infezioni alla bocca o alle gengive o come collirio in caso di congiuntivite.

Altri impieghi della camomilla

  • Per le emorroidi: l’unguento a base di camomilla riduce il fastidio delle emorroidi.
  • Contro i dolori mestruali e altri spasmi: l’infuso di camomilla calma i dolori delle mestruazioni, così come la lombalgia e l’emicrania.
  • In caso di reumatismo e artrite, i cataplasmi di camomilla servono ad alleviare il dolore.
  • Mal di denti: l’unguento o infuso di camomilla allevia il dolore alle gengive nei neonati.
  • In caso di dipendenza da droghe, l’infuso di camomilla riduce i sintomi dell’astinenza.
  • Bere tutti i giorni l’infuso di camomilla è un ottimo modo per tenere sotto controllo il diabete e i livelli di glicemia.

Rimedi naturali a base di camomilla

Rimedio casalingo contro i dolori mestruali

Ragazza con dolori mestruali

I sintomi dei dolori mestruali, comuni a quasi tutte le donne, si possono alleviare bevendo l’infuso di camomilla.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di camomilla (15 g)
  • 1 tazza di acqua (250 ml)

Preparazione

  • Mettete l’acqua e la camomilla in una casseruola e riscaldate fino ad ebollizione.
  • Lasciate riposare l’infuso e bevetelo una volta che sarà diventato tiepido.

Rimedio casalingo contro la cefalea

La camomilla può essere utile per preparare una sorta di cocktail per calmare i sintomi dell’ansia o dell’emicrania. Questo rimedio è sconsigliato per i minorenni.

Ingredienti

  • 4 tazze di vino bianco (1 litro)
  • 3 cucchiai di fiori di camomilla (45 g)

Preparazione

  • Aggiungete i fiori di camomilla al vino bianco e lasciate macerare per 10 giorni.
  • Dopo 10 giorni, potete iniziare il trattamento.
  • Bevetene due bicchieri al giorno, uno la mattina e uno la sera (150 ml).

Volete saperne di più? Leggete anche: Effetti dell’alcol in gravidanza

Rimedio casalingo per l’acne

Acne sul viso

Applicare la camomilla sulle zone del corpo interessate da acne (soprattutto il viso) è un modo molto utile per attenuare questo disturbo.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di camomilla (15 g)
  • 1 tazza di acqua (250 ml)
  • Dischetti di cotone

Preparazione

  • Versate l’acqua in una casseruola con 20 grammi di camomilla e riscaldate a fuoco lento, fino ad ebollizione.
  • Lasciate riposare 15 minuti.
  • Trascorso il tempo indicato, bagnate i dischetti di cotone nella camomilla e applicateli sulla zona in questione, massaggiando la cute in senso circolare.
  • Lasciate agire fino alla doccia successiva.

Volete saperne di più? Leggete anche: Doccia fredda al mattino: 7 fantastici benefici

Rimedio per la digestione

Grazie agli oli essenziali, la camomilla risulta molto efficace per calmare infiammazioni, crampi, diarrea e altri disturbi gastrointestinali.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di camomilla (15 g)
  • 1 tazza di acqua (250 ml)
  • ½ cucchiaino di miele (10 g)

Preparazione

  • Versate l’acqua in una casseruola e aggiungete la camomilla.
  • Riscaldate fino ad ebollizione.
  • Lasciate riposare l’infuso.
  • Dolcificate con il miele e bevete l’infuso tiepido prima dei pasti.

La camomilla ha molteplici proprietà che fanno bene all’organismo, perciò vale la pena berne l’infuso o applicarla direttamente sulle zone interessate. Questa pianta medicinale aiuta ad alleviare i fastidiosi sintomi di molte malattie.

Non esitate a ricorrere alla camomilla per migliorare la vostra salute!

Guarda anche