Amami quando me lo merito meno, sarà quando ne avrò più bisogno

· 4 giugno 2016
Anche se tutte le relazioni di coppia hanno alti e bassi, è fondamentale essere sempre disponibile per il nostro partner e, nella misura del possibile, fornirgli il nostro supporto a prescindere dalle circostanze

Abbracciami quando me lo merito meno, quando mi sento solo e credo che tutto il mio mondo sia crollato. Sarà allora che avrò più bisogno di te, quando solo tu potrai ricomporre le mie parti rotte.

Se in qualche occasione vi siete sentiti in questo modo, di certo conoscerete il valore del supporto incondizionato delle persone care, che ci ricordano che non bisogna mai abbattersi, che tutti commettiamo errori.

Il sostegno del nostro partner è fondamentale ed è proprio in questi momenti di crisi personale che più si riconosce la grandezza delle persone che fanno parte del nostro mondo emotivo.

Vi invitiamo a riflettere al riguardo.

soffione con rugiada quando lo merito meno

Sostienimi quando lo merito meno

Tutti commettiamo errori, tutti siamo impacciati qualche volta nelle nostre relazioni e finiamo per commettere qualche errore che causa problemi e sofferenze.

È chiaro che c’è sempre un limite, che non tutto si può perdonare e che dipenderà anche dall’altra persona, da quanto sia capace di perdonare.

Leggete anche: 5 cose da non permettere in una relazione di coppia

Vi sono situazioni in cui è fondamentale contare sul sostegno del nostro partner, momenti in cui è vitale che l’altra persona ci sia vicini, che faccia uso della sua empatia e sia capace di ricomporre “i nostri pezzi rotti”.

Le crisi personali

Tutti abbiamo alti e bassi nel nostro ciclo vitale. Le relazioni affettive da sole non offrono una felicità stabile e duratura.

Intorno al nucleo della coppia, continuano ad esistere dimensioni che possono compromettere questo equilibrio interno:

  • Il lavoro
  • I rapporti familiari e sociali
  • Aspirazioni professionali, personali ed emotive

Una crisi personale può dipendere dal lavoro, così come dall’assenza dello stesso. Può anche succedere che, per un periodo, sia necessario dare maggiore priorità alla famiglia o ad un progetto personale che, alla fine, non risulta come desideravamo.

  • Questa preoccupazione può portarci a trascurare il nostro partner.
  • Continuiamo ad amare il nostro partner, ma ci allontaniamo senza rendercene conto. Che l’altra persona sia in grado di vederlo è di certo un grande aiuto.

Il valore di offrire il perdono

Come abbiamo segnalato all’inizio, non sempre è facile offrire il proprio perdono. La situazione si complica ulteriormente se noi stessi ci auto-castighiamo per il danno fatto, per l’errore commesso.

“Il tuo perdono, quando meno lo merito, sarà il cammino tramite il quale potrò sanare le mie ferite e ricostruire la mia autostima”.

Dunque… Come fare affinché l’altra persona possa perdonarci?

  • L’amore non perdona tutto. Un tradimento, per esempio, dura per sempre e ci cambia dentro.
  • Dobbiamo essere coscienti del fatto che ci sono alcune “zone rosse” per il nostro partner. I tradimenti, gli egoismi, le manipolazioni o le bugie non sempre sono seguiti dal perdono.
  • In periodi di “perdita personale”, abbiamo bisogno di questo avvicinamento; quando ci allontaniamo dal rapporto perché non abbiamo chiare certe cose, perché abbiamo dubbi, a volte infondati.

Leggete anche: Il potere degli abbracci: benefici per la salute

Il perdono è l’atto di coraggio più nobile; grazie ad esso, si liberano sofferenze e si costruiscono nuovi percorsi che possono unire.

Accetto il tuo errore, lo comprendo e ti libero da questa colpa per riprovarci. Perdonare è necessario per concludere fasi, ma anche per intraprenderne delle nuove.

abbraccio tra coppia quando lo merito meno

Quando il mio mondo cade e tu lo risollevi

Bisogna avere chiaro che un rapporto di coppia non è un “organismo stabile”. Come qualsiasi entità viva, attraversa cicli e fasi critici durante i quali imparare dagli errori per poter proseguire.

  • Se uno cade, l’altro deve adottare mezzi e strategie affinché il vincolo rinasca. Essere una coppia vuol dire imparare ad essere ogni giorno architetti emotivi, dimensione in cui non vi è spazio per gli egoismi.
  • Non è necessario essere ogni momento responsabili del partner. Si tratta di essere un supporto, il compagno che permetta all’altro di alzarsi di nuovo da solo.

Supportare non vuol dire obbligare né recriminare né rinunciare a tutto per essere amato. Vuol dire creare ponti, è dire “sono qui, con te”, è saper fare sforzi per superare insieme i momenti di crisi.

Per concludere, è chiaro che quando qualcuno commette un errore, non sempre è facile perdonare. Se vi è ancora amore, ognuno è libero di accettare gli errori che ritiene irrilevanti.

Leggete anche “familiari tossici: come difendersi?”

Ogni coppia è unica e dispone del proprio linguaggio personale. Il sostegno nei momenti di difficoltà crea, senza dubbio, autentici vincoli che permetteranno alla relazione di rafforzarsi e che renderà più semplice superare qualsiasi crisi, qualsiasi difficoltà.

Non dubitate e prendetevi sempre cura della vostra autostima, di un cuore forte che sappia quello che vuole e che capisca sempre per cosa vale la pena lottare.

Guarda anche