Appendicite nei bambini: quali sono i sintomi?

· 7 luglio 2018
L'appendicite è una malattia comune nei bambini e negli adolescenti ed è una delle principali cause delle visite al pronto soccorso. Si consiglia di andare dal medico quando si presentano i primi sintomi

L’appendicite nei bambini è una malattia comune, prodotta dall’infiammazione dell’appendice, quella piccola struttura tubolare attaccata al colon. L’infiammazione dell’appendice è una delle cause più frequenti di chirurgia addominale di emergenza nei bambini e negli adolescenti.

Può verificarsi a tutte le età, sebbene in rari casi colpisca al di sotto dei 2 anni. I sintomi più comuni variano a seconda dell’età del paziente, ma qualsiasi medico può formulare una diagnosi corretta e prendere la decisione di eseguire o meno un’operazione chirurgica.

Perché si verifica l’appendicite?

Appendicite

L’appendice può essere ostruita a causa di diversi motivi:

  • Presenza di una massa di materia fecale dura e secca, che si chiama fecalite.
  • Infiammazione dei linfonodi dell’intestino.
  • Presenza di parassiti.

Quando l’appendice si ostruisce, si infiamma e compare il primo sintomo: il dolore. In quel momento, i batteri delle feci si riproducono al suo interno in modo accelerato. L’appendice si infetta e se non viene rimossa in tempo può esplodere, compromettendo seriamente la salute, inclusa la vita, del bambino.

Principali sintomi dell’appendicite nei bambini

Poiché l’appendice varia per dimensioni e posizione da persona a persona, l’appendicite nei bambini presenta talvolta sintomi diversi e variabili. Inoltre, poiché sono sintomi molto comuni, possono essere associati ad altri disturbi, da una semplice indigestione a qualcosa di più complesso.

Non tutti questi sintomi concorrono. Per questo motivo, non appena compare una combinazione di questi malesseri, dovreste andare dal medico.

Tra 24 e 72 ore dopo l’insorgenza dei sintomi, l’appendice può esplodere, quindi bisogna prendere molto seriamente questo problema.

Sintomi più comuni

1. Dolore addominale

È il sintomo più comune. Il dolore si avverte intorno all’ombelico e poi migra nella parte inferiore destra della pancia.

Peggiora quando si esercita una leggera pressione, con la respirazione profonda o muovendosi. Ci può anche essere rigidità nei muscoli addominali o dolore durante l’evacuazione o la minzione.

Leggete anche: Appendicite: 6 campanelli d’allarme

2. Vomito e inappetenza

Vertigini, nausea, vomito e inappetenza di solito compaiono insieme in caso di appendicite.

Poiché sono sintomi comuni ad altre malattie, la presenza del dolore localizzato è spia di una possibile infiammazione dell’appendice.

Bambino con dolore allo stomaco

3. Leucocitosi

Quando c’è un’infiammazione o un’infezione, l’organismo si difende producendo più globuli bianchi.

In caso di appendicite, effettuando un esame di laboratorio, si evidenzierà l’aumento del numero di leucociti nel sangue.

Sintomi meno frequenti

4. Febbre

Nelle prime ore di decorso dell’appendicite nei bambini può manifestarsi la febbre, anche se non è comune. Una febbre alta può comparire quando l’infiammazione è avanzata e l’appendice è stata perforata, per cui il materiale fecale passa nell’addome.

5. Diarrea o costipazione

Non sono sintomi frequenti, ma possono apparire. La diarrea non è la solita evacuazione abbondante e liquida: è in piccole quantità e presenta muco.

La stitichezza non è tipica, ma può far parte del quadro clinico.

6. Distensione addominale

L’addome gonfio o disteso si verifica soprattutto nei pochi casi in cui l’appendicite interessa un neonato o un bambino molto piccolo.

Come cambiano i sintomi in base all’età?

Bambino con appendicite

Per i bambini tra i 5 e i 12 anni e gli adolescenti, i sintomi sono generalmente gli stessi degli adulti: dolore addominale, vomito e inappetenza.

  • L’appendicite nei bambini di età inferiore a un anno è molto rara. Il sintomo principale è la distensione addominale, accompagnata da vomito e inappetenza. È difficile determinare se c’è dolore, perché il bambino non può indicarlo. È molto raro perché a quest’età il tubo dell’appendice è molto piccolo, dunque è difficile che si verifichino ostruzione e infiammazione.
  • Nei bambini tra 1 e 5 anni l’appendicite non è frequente. Quando si verifica, i sintomi principali sono dolore, febbre e vomito. Quando l’addome viene premuto, durante la decompressione il bambino lamenta un dolore intenso.
  • Nei bambini tra i 5 e i 12 anni, la tipica migrazione del dolore dal centro dell’addome alla parte inferiore destra potrebbe non verificarsi. Alcuni bambini hanno la febbre e pochi hanno la diarrea.

Leggete anche: Appendicite: individuarne i sintomi per tempo

La soluzione: andare dal dottore

L’appendicite può essere trattata solo rimuovendo chirurgicamente l’appendice (appendicectomia), che non dovrebbe presentare complicanze maggiori. Non esistono rimedi naturali per trattare o sgonfiare l’appendice.

Se l’appendice infetta non viene rimossa, può esplodere e diffondere i batteri. L’infezione causata dalla rottura dell’appendice è molto grave, può formare un ascesso (un’infezione con pus) o diffondersi nell’addome (peritonite).

È raro che un dottore non possa formulare un’accurata diagnosi di appendicite nei bambini, a meno che non vi sia un dolore anomalo o quando il bambino non è in grado di descrivere bene i sintomi.

L’appendicectomia è una procedura regolare e dopo due o tre giorni di ricovero, il bambino tornerà a casa.

Guarda anche