7 aspetti per cui non bisogna dare spiegazioni

· 29 Agosto 2017
Sebbene possiate dare più o meno peso a ciò che pensano gli altri, non vi è motivo per dare spiegazioni sulle vostre scelte personali

La maggior parte delle nostre decisioni sono oggetto di critiche e giudizi. Tuttavia, questo non vi riguarda e non vi è motivazione alcuna per cui dovreste dare spiegazioni. Nessuno può giudicare le scelte degli altri: siamo individui liberi.

Sebbene a volte pensiate sia giusto e vi sentiate quasi obbligati a dare spiegazioni ad amici e familiari, in realtà non funziona proprio così.

Se state agendo senza superare i limiti e nel rispetto degli altri, non dovete rendere conto a nessuno del vostro modo di agire.

7 aspetti della vostra vita per i quali non siete tenuti a dare spiegazioni

1. Non dovete dare spiegazioni sul vostro aspetto fisico

Se siete magri o in carne, se fate sport o meno, se mangiate poco o molto in base al vostro peso…non dovete dare spiegazioni a nessuno sul vostro aspetto fisico.

La cosa più importante è che stiate bene con voi stessi e con il vostro corpo, facendo ciò che credete necessario per mantenerlo o cambiarlo.

Ragazza dai capelli lunghi

2. La vostra alimentazione non ha bisogno di spiegazioni

Se decidete di essere vegetariani, non magiare dolci o non mangiare carne, nessuno vi può giudicare né chiedervi spiegazioni sulla vostra alimentazione. 

È una decisione estremamente personale e potete prenderla per mille motivi. Gli altri, dunque, devono rispettarla sebbene non la condividano.

3. Il vostro orientamento sessuale: non dovete dare spiegazioni

Decidete voi come e con chi vivere e avere le vostre relazioniChe siate uomini o donne, che vogliate sposarvi o meno, che desideriate avere figli oppure no. Si tratta di decisioni che dovete prendere liberamente e nessuno ha il diritto di criticarle.

Al massimo possono darvi un consiglio nel caso in cui non vi vedano felici o vi percepiscano insofferenti, ma nient’altro.

Non esiste una sola ragione per cui dobbiate dare spiegazioni per le vostre decisioni riguardo ai vostri gusti sessuali o alle vostre idee sul matrimonio.  

Leggete anche: L’amore non si cerca, si trova

Non dare spiegazioni sul proprio orientamento sessuale

4. La vostra carriera o il vostro lavoro: non date spiegazioni

Non dovete dare spiegazioni nemmeno su questo aspetto. Siete liberi di scegliere il vostro lavoro, gli studi o se intraprendere o meno una determinata carriera indipendentemente dall’età che avete.

Sebbene a volte abbiate deluso le aspettative dei vostri familiari, dovete seguire il vostro istinto.

Per questo motivo, è sempre importante che la decisione venga presa con il cuore e che sia ciò che sentite.

5. Il vostro orientamento religioso

Non dovete dare spiegazioni a nessuno per le vostre idee religiose, indipendentemente da quali siano le vostre credenze. Potete essere agnostici, atei o credenti.

Gli altri devono accettare il vostro modo di vedere il mondo e non devono criticarvi. Se lo fanno, non è un problema vostro.

6. Le vostre idee sul concetto di coppia

Potete essere d’accordo o meno sul convivere o non credere all’istituzione del matrimonio. Tutti abbiamo un concetto proprio sul come vivere. Chi può dire quale sia quello giusto o sbagliato?

Su quale criterio ci basiamo per affermare che uno sia migliore dell’altro? Ognuno fa ciò che crede sia il meglio per se stesso. 

Leggete anche: Realizzare i sogni con o senza il partner

7. Se vi piace trascorrere del tempo da soli, non dovete dare spiegazioni

Ragazza in campagna

Non dovete dare spiegazioni nemmeno quando approfittate della solitudine. Questo non significa essere asociali, egoisti o isolati dal mondo.

Semplicemente, vi piace stare con voi stessi, godervi i vostri spazi, ascoltare la vostra musica preferita o leggere un libro.

Il fatto che vogliate prendervi del tempo per voi non significa essere depressi né avere problemi nel relazionarsi.

Approfittate della vostra solitudine quando ne avete voglia e abbandonatela solo quando volete parlare con la famiglia o con gli amici.

È importante che viviate la vita a modo vostro, prendendo le decisioni che credete corrette. La cosa fondamentale, però, è crederci davvero. Ciò che pensano o credono gli altri, non è rilevante.

Dovete percorrere il vostro cammino da soli, con errori e successi, tenendo in considerazione anche i consigli degli altri; ma ricordate che l’ultima parola spetta sempre a voi.

Siete gli unici a sapere cosa è più giusto per voi e cosa vi fa stare bene.

Prendere le proprie decisioni ed esserne contenti, senza dover dare spiegazioni, significa essere persone sicure e con una grande autostima. In sostanza, significa amarsi.

L’amor proprio è fondamentale per essere felici in questa vita e per poter amare gli altri.