Assorbenti e tamponi: inconvenienti e pericoli

7 giugno 2014
Dal momento che è difficile trovare assorbenti e tamponi interni di cotone e inodori, l'alternativa migliore per evitare le sostanze chimiche è la coppetta mestruale poiché è ecologica, igienica ed economica.

Sapevate che una donna usa nel corso di tutta la sua vita circa 12mila tamponi, assorbenti e proteggi slip? L’invenzione degli assorbenti è stata una vera rivoluzione poiché per la maggior parte delle donne era una scomodità dover sempre lavare gli assorbenti di stoffa.

In seguito sono apparsi i tamponi, che sono risultati essere molto più comodi degli assorbenti, nonostante ci siano ancora donne che preferiscono non utilizzarli. Bisogna, però, conoscerne gli effetti sulla nostra salute.

Gli assorbenti e i tamponi sono sicuri per la salute?

Gli assorbenti e i tamponi possono provocare forti irritazioni poiché negli ultimi anni li hanno resi molto sofisticati, con l’aggiunta di profumi e sistemi odorfresh, ossia un insieme di materiali in grado di eliminare i cattivi odori. Inoltre, ne esistono alcuni che contengono un gel capace di solidificare il flusso, evitando che si diffonda.

Per quanto riguarda i tamponi, anche questi contengono alcune sostanze chimiche, ma bisogna comunque prendere in considerazione il fatto che questi due prodotti sono fabbricati con cellulosa, estratta dal legno. Per via della loro provenienza, il colore non è bianco, motivo per cui questi prodotti devono essere sottoposti a trattamenti a base di cloro per farli assomigliare al cotone.

Tutti questi composti possono causare delle reazioni allergiche provocando gravi irritazioni in questa zona così delicata. I tamponi causano molta secchezza vaginale, oltre a produrre in molte occasioni un’infezione a causa della decomposizione del fluido mestruale che rimane per molte ore su questa cellulosa.

Che cosa bisogna usare?

Sarebbe ideale utilizzare prodotti che non abbiano profumi e che siano al 100% di cotone, ma è difficile trovarli poiché gli assorbenti e i tamponi ecologici non sono molto commercializzati. Tuttavia, esiste una soluzione alternativa per questa situazione: la coppa mestruale, che è ecologica, igienica ed economica.

Che cos’è la coppa mestruale?

Coppa-mestruale

La coppa mestruale è un attrezzo che, sebbene non sia nuovo (esiste infatti dal 1930), ha subito alcuni miglioramenti nella sua ergonomia diventando molto di moda. Questo prodotto si adatta perfettamente alla vagina, è molto comodo e non lascia sfuggire neanche una goccia del fluido mestruale, risultando così molto affidabile. Inoltre, si può utilizzare per dodici ore di seguito senza provocare nessun tipo di allergia, motivo per cui è ottima per le pelli sensibili.

La coppa mestruale è ad uso interno e chi l’ha utilizzata assicura che è molto comoda e che non la cambierebbe per nessun altro prodotto seppur ecologico.

Guarda anche