Assorbire le emozioni altrui come una spugna

18 gennaio 2017
Per smettere di assorbire tutte le emozioni, dovete permettere ai sentimenti di fluire e cercare di non rimanere attaccati ad essi. Se non ne siete capaci, provate a circondavi di persone positive per assorbire solo emozioni positive. 

Reagite in un modo che molti considerano esagerato? Vi influenza lo stato d’animo altrui? Se è così, magari siete delle spugne emotive.

Ci sono persone molto sensibili ed empatiche vero il prossimo. Ciò le rende anche più suscettibili.

Leggete: 9 caratteristiche delle persone altamente sensibili (PAS)

Tutto vi colpisce molto di più rispetto a chi vi circonda, proprio perché nel vostro caso le emozioni sono portate al limite estremo.

Quando siete tristi, siete molto tristi; quando siete felici, molto felici. Per quanto riguarda i sentimenti, non avete mezze misure. Magari questo avviene perché assorbite sentimenti che non vi appartengono.

Assorbo tutte le emozioni e ne soffro

blocco-emotivo donne forti

Se siete delle spugne emotive, magari vi hanno applaudito per la vostra grande empatia, per la vostra capacità di ascoltare e di dare consigli alle persone che vi circondano.

Tuttavia, quello che le altre persone non sanno è che soffrite perché non smettete di assorbire tutte le emozioni provate dagli altri. 

In tal modo, se state parlando con un amico che sta male perché ha perso un familiare, proverete dolore, lo assorbirete e ne soffrirete di conseguenza.

Ciò non sarebbe male se non vi ritrovaste ad essere circondati da persone che vi trasmettono le loro emozioni, nella maggior parte dei casi, negative.

Scoprite i 7 segnali che indicano un’intossicazione emotiva

Non è colpa vostra, non ne siete consapevoli. Siete più sensibili rispetto agli altri e ciò, anche se in un certo senso è un pregio, può anche danneggiarvi. 

Caratteristiche di una persona che assorbe le emozioni come una spugna

donna-con-fiori

È il momento di scoprire se, in realtà, siete delle spugne emotive, ovvero persone molto più sensibili rispetto agli altri riguardo a ciò che succede attorno a voi.

  • Vi sentite diversi: sapete che percepite e provate le vostre emozioni in modo molto intenso.
  • Prendete sempre tutto sul personale: non importa ciò che succede, prendete tutto più di petto.
  • L’angoscia, lo stress e l’ansia fanno parte della vostra vita. Non li avete scelti, ma a forza di assorbire le emozioni altrui sono ormai diventate parte di voi.
  • Siete persone introspettive: la vostra sensibilità vi permette di auto-analizzarvi e di osservarvi per poter conoscervi meglio in tutti i sensi.
  • La vostra empatia è molto sviluppata. Riuscite a mettervi nei panni di un’altra persona con facilità.
  • Le critiche vi fanno male: anche se cercate di evitarlo, finiscono sempre per farvi piangere.

Se non è vostro, lasciatelo andare!

sofferenza

Se avete scoperto di essere delle spugne emotive, ciò significa che siete molto reattivi. Probabilmente situazioni che sugli altri non hanno grandi effetti, su di voi causano reazioni esagerate.

Immaginate di salire sull’autobus o di essere nella sala d’attesa di un ospedale e che una persona si segga al vostro fianco. Se sta male o è triste, comincerete a sentirvi allo stesso modo pur non volendolo. Non importa se non la conoscete affatto.

Non perdetevi: Quando siete esausti, liberatevi

Il problema si verifica quando ciò danneggia la vostra vita, quando non siete capaci di lasciare andare ciò che non è vostro e diventate delle spugne emotive.

Dovete fare particolare attenzione perché potreste cominciare a dimenticarvi di voi, a consegnarvi agli altri, a soffrire per altre persone.

Prendetevi cura della vostra salute

donna-con-fiori-in-mano

Quando ciò avviene, è importante iniziare a orientare in modo diverso tutto quello che provate. L’empatia non è negativa, provare troppi sentimenti neppure, ma trascinare e assorbire dolore e sofferenza altrui lo è.

Non è la stessa cosa percepire o assorbire, e questo, a volte, ci sfugge dalle mani e non riusciamo più a controllarlo.

Per questo motivo, quando siamo molto stressati, quando avvertiamo che le emozioni ci sfuggono di mano, è meglio cominciare a preoccuparci di noi stessi. È il momento di proteggerci dalle emozioni altrui, di imparare a provare, ma anche a lasciar andare.

Non dovete essere responsabili dei sentimenti altrui, delle pene, delle tristezze, dei dolori…Se lo fate, si accumuleranno con i vostri finché non vi risulterà insopportabile e non finirete per esplodere.

Prima di andarvene, leggete: Se prendete sempre tutto sul personale, vivrete offesi in eterno

Imparate ad allontanarvi dalle persone negative e circondatevi di gente positiva. In tal modo assorbirete di più le cose buone ed eviterete quelle cattive.

Quando non riuscite a farlo, permettete alla negatività di seguire il suo corso. Non sforzatevi di bloccarla. Semplicemente lasciatela andare.

Guarda anche