Attività manuali: perché fanno bene al cervello?

16 febbraio 2018
Le attività manuali sono il modo ideale per allenare la concentrazione e dimenticare i problemi. Consentono anche di sviluppare la psicomotricità e riducono i livelli di stress

In genere a tutti piace svolgere attività manuali nel tempo libero, soprattutto in occasione di regali. Sembra non esserci nulla di più soddisfacente che regalare qualcosa fatto con le proprie mani, o almeno questo è quello che pensa la maggior parte delle persone. La scienza lo conferma, per quanto possa sembrare sorprendente.

In primo luogo, con “attività manuali” intendiamo qualsiasi attività fisica o estetica fatta a mano. L’obiettivo è lo sviluppo personale e creativo, oltre che il divertimento.

Nel caso dei bambini, le attività manuali contribuiscono al loro sviluppo educativo, in quanto promuovono l’immaginazione e la creatività.

Migliorano le attitudini fisiche ed emotive dei più piccoli perché richiedono la coordinazione di mente, mani e vista per un’adeguata espressione.

Volete saperne di più? Leggete anche: 7 idee per decorare le bottiglie: mettete alla prova la vostra creatività!

Negli adulti e negli anziani le attività manuali possono trovare spazio nella vita di tutti i giorni come passatempi.

I benefici che derivano dalla manualità sono molto importanti.

Lavori manuali e cervello

Segnalibro fatto a mano

Secondo la Dottoressa Sharon Gutman, docente del Programma di Terapia Occupazionale presso la Columbia University (Stati Uniti), le attività associate alla funzione neurologica si possono classificare in tre categorie:

  • Le attività che attivano il sistema di ricompensa del cervello (con conseguente rilascio di dopamina, quindi una sensazione di benessere e piacere).
  • Le attività che preservano la funzione cognitiva nella vecchiaia.
  • Le attività che promuovono una risposta di rilassamento.

La Gutman afferma anche che attività come la musica, il disegno, la meditazione, la lettura, le arti in genere, così come il fai da te domestico, possono stimolare il sistema nervoso.

Contrastano anche gli effetti delle malattie legate allo stress e riducono il rischio di demenza.

È stato dimostrato che prendere parte ad attività di tipo manuale in grado di stimolare i processi di apprendimento è un ottimo modo per rafforzare la formazione di alcune reti neuronali.

  • Di conseguenza, si attenuano gli effetti della demenza e dell’Alzheimer.
  • D’altra parte, è importante segnalare che le attività cognitive riducono i livelli di stress.
  • In conclusione, le attività manuali hanno un peso non indifferente sulla buona qualità di vita.

Vi invitiamo a leggere anche: Ragazzina crea un’app per comunicare con la nonna malata di Alzheimer

La fluidità e la concentrazione

Lavoretti di Natale

Secondo lo psicologo Mihaly Csíkszentmihályi, la fluidità è il segreto della felicità.

La fluidità è un fenomeno che si verifica quando il nostro sistema nervoso si concentra profondamente su una attività, tanto che il tempo, quello che proviamo o quello che scorro intorno a noi, sembra scomparire.

È un effetto molto simile alla meditazione: apporta pace, tranquillità e dissipa il caos interiore. Non è forse una cosa meravigliosa?

I benefici del cucito

Ragazza lavora a maglia

Nel Regno Unito, Betsan Corkhill, una terapeuta occupazionale, ha condotto una ricerca sugli effetti del cucito sulla salute coinvolgendo più di 4545 tessitori.

I risultati dello studio hanno evidenziato un legame importante tra la frequenza dell’attività e lo stato d’animo delle persone: i tessitori assidui erano più felici e tranquilli.

Di fatto, tra gli effetti del cucito, molti riferivano una sensazione di relax e un miglioramento della creatività.

Vi consigliamo di leggere anche: 5 motivi per tenere in casa un barattolo della felicità

Benefici delle attività manuali

Attività manuali

  • Favoriscono lo sviluppo cognitivo.
  • Rilassano e tranquillizzano.
  • Attivano la fluidità, ovvero migliorano la capacità di concentrare l’attenzione e i pensieri su un determinato compito da svolgere.
  • Allenano la costanza e la perseveranza.
  • Consentono di sviluppare la coordinazione tra i sensi: occhio-mano, percezione spaziale, destrezza motoria.
  • Stimolano la creatività.
  • Migliorano l’auto-concezione e l’autostima.
  • Riducono i sintomi della depressione.

Sappiamo bene che il cucito è un’attività piuttosto impegnativa, ma ne esistono molte altre che potete coltivare nel vostro tempo libero, ad esempio:

  • Design di gioielli e bigiotteria
  • Origami
  • Ceramica
  • Ricamo
  • Incisione o scultura
  • Artigianato
  • Cucina
  • Falegnameria

Ora sapete tutti che le attività manuali fanno molto bene al cervello e aiutano a sentirsi in forma e a mantenersi in buona salute. A quale attività vi dedicate nel tempo libero?

Guarda anche