Benefici del coriandolo: scopriamo questa pianta officinale

17 Marzo 2018
Il coriandolo può apportare diversi benefici al nostro corpo in modo efficace e del tutto naturale.

Avete mai sentito parlare dei benefici del coriandolo? Noto anche come prezzemolo cinese, si tratta di una pianta con stelo dritto e foglie verdi. Tutte le parti sono eduli e per questo era già usato dagli antichi egizi. Tuttavia, le sue origini sono incerte.

Si ritiene che questa pianta sia originaria del nord Africa e del sud Europa. In natura, quando arriva l’estate, si può trovare con dei fiori bianchi. Inoltre, ha un particolare sapore di agrumi. Scoprite i benefici del coriandolo in questo articolo.

7 potenti benefici del coriandolo

I benefici del coriandolo possono essere dedotti dalla ricchezza delle sue sostanze nutritive:

  • Zinco
  • Calcio
  • Ferro
  • Potassio
  • Magnesio
  • Vitamina A
  • Vitamina B
  • Fosforo
  • Vitamina C
  • Vitamina K

Tutte queste caratteristiche rendono il coriandolo una pianta molto potente. Infatti è stimolante, antispasmodico, diuretico, battericida, aromatizzante, quindi, l’ideale per combattere le malattie come la salmonellosi, il diabete e molte altre infezioni causate da batteri.

Non viene usato solo per insaporire i piatti o per dargli un tocco decorativo, ma anche nelle bevande digestive, nei cocktail e in profumeria, risultando un ingrediente tutto naturale indispensabile nella vita di tutti i giorni.

1. Combatte il colesterolo

colesterolo e sangue

Uno dei vantaggi più significativi del coriandolo è che è in grado di combattere gli alti tassi di colesterolo. Questo perché contiene flavonoidi polifenolici antiossidanti come la quercetina, il kaempferol, il rhamnetin e l’apigenina. Questi acidi riducono significativamente l’accumulo di colesterolo nelle pareti interne delle arterie, ma possono anche:

  • Disintossicare il sangue.
  • Purificare i vasi sanguigni.
  • Mantenere il cuore in buone condizioni.
  • Prevenire gli incidenti cardiovascolari.
  • Promuove la circolazione del sangue in tutto il corpo.
  • Riduce il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari.

Leggete anche: Rimedio a base di aglio e zenzero contro l’ipertensione ed il colesterolo alto

2. Ideale per i diabetici

Le proprietà contenute nel coriandolo, soprattutto nelle foglie fresche e negli steli, aiutano a controllare qualsiasi tipo di diabete. Infatti,  questa pianta sa stimolare il pancreas, cosa che implica:

  • Minore sensibilità all’insulina.
  • Aumento della produzione di insulina.
  • Miglioramento delle funzioni dell’insulina nel corpo.
  • Diminuzione dell’assorbimento di zucchero nel sangue.
  • Regolazione dei livelli di glucosio nel sangue.

3. Dimagrire con il coriandolo

perdere peso benefici del coriandolo

Tra i meravigliosi benefici del coriandolo al nostro corpo vi è anche la sua capacità di agire come un potente diuretico che permette di:

  • Purificare il corpo.
  • Contrastare la ritenzione idrica.
  • Liberarsi facilmente dei residui.
  • Eliminare le tossine e i metalli pesanti.
  • Mantenere la sensazione di sazietà per lungo tempo.
  • Assorbire più facilmente le vitamine e le sostanze nutritive.
  • Prevenire problemi gastrointestinali come la stipsi e la diarrea.

Tutti questi benefici favoriscono una perdita di peso rapida ed efficace nelle persone che mangiano il coriandolo con frequenza.

4. Combattere la salmonellosi grazie ai benefici del coriandolo

Si chiama salmonellosi l’infezione provocata dall’insieme di batteri che vengono assunti con cibi crudi o non lavati. Tuttavia, può anche essere trasmessa tramite gli animali domestici, spesso rettili come serpenti, tartarughe e lucertole.

I sintomi più comuni sono febbre, affaticamento, diarrea, nausea, vomito, mal di testa, perdita di appetito, coliche addominali e dolori muscolari in tutto il corpo, che saranno però eliminabili grazie ai benefici del coriandolo.

Questa pianta ha proprietà antibiotiche capaci di contrastare facilmente questa condizione. È in grado di rompere la membrana del batterio della salmonellosi, interrompendone la crescita portandolo infine a indebolirsi e morire.

Per questo motivo un individuo con salmonellosi può consumare brodi o minestre a base di coriandolo. Basta solo assicurarsi che le foglie siano fresche e ben lavate. Sarà così possibile curarsi in modo naturale.

5. Combatte l’alitosi

coriandolo e alitosi

Come la menta, il coriandolo è in grado di combattere l’alito cattivo (alitosi) e altri problemi di salute orale, come il mughetto, le ulcere e le piaghe. Infatti, le sue proprietà antibatteriche aiutano a eliminare gli agenti che creano questi fastidi.

Leggete anche: Olio commestibile per combattere placca, gengivite e alito cattivo

6. Un antinfiammatorio naturale

In aggiunta, un altro dei benefici del coriandolo è che è un potente antinfiammatorio. Ciò si deve al fatto che è una pianta ricca di fitonutrienti e antiossidanti che aiutano a combattere malattie come l’artrite reumatoide, in quanto allevia rapidamente e naturalmente l’infiammazione delle articolazioni.

7. Combattere l’influenza grazie ai benefici del coriandolo

coppia con influenza

Oltre a possedere proprietà antibatteriche e un alto contenuto di vitamina A e C, i benefici del coriandolo si traducono anche in proprietà espettoranti, ideali per combattere raffreddori e influenze. Uno dei paesi in cui si fa maggior uso del coriandolo è il Venezuela, infatti, il coriandolo è un ingrediente essenziale nella loro gastronomia ed erboristeria.

  • Acedo-Félix, E., Núñez-Hernández, Y., Pérez-Morales, R., Iñiguez-Palomares, C. M., & Castillón-Campaña, L. (2009). Caracterización polifásica de salmonella spp: Aislada de campos agrícolas de melón (cucumis melo) y cilantro (coriandrum sativum). Interciencia34(6), 419-423.
  • Casariego, Z.J.. (2016). Mecanismo de acción de “plantas medicinales” aplicadas en lesiones estomatológicas: Revisión. Mecanismo de transferencia de energía mediante moléculas antiinflamatorias y antioxidantes absorbidas por los receptores de las membranas celulares de la mucosa oral. Hipótesis. Avances en Odontoestomatología32(1), 35-44. https://dx.doi.org/10.4321/S0213-12852016000100004
  • Ceballosa, A. M., & Giraldob, G. I. (2011). El cilantro (Coriandrum sativum L.) como fuente potencial de antioxidantes naturales.
  • Laguna-Camacho, A. (2006). Sobrepeso: Estrategias para mejorar el manejo nutricio. Revista de Endocrinología y Nutrición14(2), 102-113.
  • Sreelatha, S., & Inbavalli, R. (2012). Antioxidant, Antihyperglycemic, and Antihyperlipidemic Effects of Coriandrum sativum Leaf and Stem in Alloxan‐Induced Diabetic Rats. Journal of food science77(7), T119-T123.
  • Wattanathorn, J., Thiraphatthanavong, P., Thukham-mee, W., Muchimapura, S., Wannanond, P., & Tong-un, T. (2017). Anticataractogenesis and Antiretinopathy Effects of the Novel Protective Agent Containing the Combined Extract of Mango and Vietnamese Coriander in STZ-Diabetic Rats. Oxidative medicine and cellular longevity2017.