Benefici e usi della scorza di limone

· 5 giugno 2015

In molti conoscono i molteplici benefici di un agrume come il limone, ma quasi sempre si spreca la metà delle sue bontà, ovvero la scorza. Per tradizione, molti di noi sono abituati a sfruttare solo il succo del limone, sia per scopi culinari sia medicinali. Tuttavia, sconosciamo molte proprietà curative possedute dalla scorza, la quale contiene dalle 5 alle 10 volte più vitamine del succo.  

Quali sono i benefici della scorza di limone?

  • Nella scorza del limone si trovano sostanze medicinali molto importanti come il suo olio essenziale, la citronella, il fellandrena, la vitamina C, l’acido citrico, l’acido malico, l’acido formico, l’esperidina e le pectine.
  • Tra le sue proprietà, la scorza del limone è un potente purificatore del corpo; pertanto, presenta anche un effetto ringiovanente.
  • Combatte il gonfiore addominale, riducendo anche i gas intestinali.
  • Aiuta a depurare il fegato grazie ai suoi effetti disintossicanti, che stimolano l’eliminazione di sostanze tossiche e di scarti.
  • Favorisce la digestione e previene problemi di stitichezza.
  • Grazie ai suoi elevati contenuti di vitamina C e di altre vitamine, rafforza il sistema immunitarioIn questo modo, aiuta a prevenire infezioni, influenze, raffreddori e problemi respiratori.
  • Favorisce l’alcalinità del sangue.
  • Aiuta a ridurre i livelli di pressione arteriosa alta.
  • Combatte il nervosismo.
  • È antisettica.
  • Elimina l’eccesso di grasse nella pelle grazie alle sue proprietà astringenti.
  • Aiuta a sbiancare le macchie della pelle e dei denti.
  • Possiede un potente effetto anticancerogeno che potrebbe aiutare nella lotta contro i tumori maligni.

La scorza del limone come anticancerogeno

limone

Recenti studi hanno dimostrato che la scorza del limone possiede sostanze molto potenti che potrebbero essere molto efficaci nella lotta contro le cellule cancerogene. I suoi effetti disintossicanti e la grande quantità di nutrienti che possiede possono essere il motivo dei benefici nei confronti di alcuni tipi di cancro.

Uno studio pubblicato da poco ha rivelato che si è scoperto che l’estratto di scorza di limone può distruggere le cellule maligne di 12 tipi di cancro, tra cui quello al seno, alla prostata, al colon. La cosa più sorprendente è che la scorza del limone non presenta effetti collaterali sull’organismo, a differenza di molti farmaci per trattare il cancro.

Come godere dei benefici della scorza del limone?

Spesso la scorza del limone viene utilizzata solo per dolci e altre ricette culinarie che richiedono questo caratteristico tocco amaro. Tuttavia, avendo presente i molteplici benefici della scorza del limone, potete iniziare ad includerla con maggiore frequenza nella vostra dieta seguendo questi consigli:

  • Lavate molto bene il limone e grattugiatene la scorza oppure frullatelo per poi includerlo nelle zuppe, nelle insalate, nei succhi, nelle salse, nel riso, nei piatti a base di pesce, etc.
  • Quando volete bere una buona limonata, optate per frullare il limone con la scorza. In questo modo, godrete al 100% dei benefici di questo prezioso agrume. Il sapore si vedrà un poco alterato, ma sarà altrettanto delizioso e molto rinfrescante.
  • Ricorrete alla scorza del limone per conferire un tocco speciale ai vostri cocktail a base di whisky, di vino o di vodka.

Tè alla scorza di limone

tè al limone

Il alla scorza di limone è un’altra eccellente opzione per godere di tutti i benefici posseduti dal limone. Questo tè è ideale per disintossicare l’organismo, eliminare le tossine e combattere i radicali liberi che si accumulano nel corpo come conseguenza dell’inquinamento, dei prodotti chimici, del fumo della sigaretta o della cattiva alimentazione. Si tratta, inoltre, di un antibatterico e antimicrobico, e previene i raffreddori grazie al suo elevato contenuto di vitamina C.

Ingredienti

  • 1 litro d’acqua.
  • La scorza e il succo di 2 limoni.
  • Miele o stevia.

Come prepararlo?

  • Prima di tutto, dovete mettere sul fuoco alto il litro d’acqua insieme alla scorza dei due limone. Lasciate bollire per 15 minuti.
  • Una volta trascorso questo tempo, ritirate dal fuoco e unite il succo dei due limoni.
  • Infine, potete addolcirlo con un po’ di miele o di stevia.

Il tè al limone può essere bevuto freddo o caldo dopo qualsiasi pasto, ad eccezione della colazione. In questo caso, è meglio assumerlo prima, a digiuno.

Guarda anche