Bere acqua durante i pasti fa bene o male?

· 2 aprile 2015

Esistono due risposte discordanti alla domanda “fa bene bere acqua mentre si mangia?”. Pur sapendo che è impossibile vivere senza acqua e che il nostro corpo è composto per la maggior parte da questo liquido, berla durante i pasti potrebbe compromettere il processo digestivo. Scoprite perché continuando a leggere questo articolo.

L’acqua: un liquido indispensabile

Tutti sapete che bere acqua fa bene perché quest’abitudine permette, ad esempio, di eliminare le tossine, di idratare gli organi, di trasportare i minerali alle cellule del corpo e di aiutare i processi metabolici. Per questo gli esperti consigliano di bere dai 2 ai 2 litri e mezzo di acqua al giorno.

Negli ultimi tempi, è sorto un dibattito riguardo all’abitudine di bere acqua durante i pasti. Aiuta a dimagrire o no? Modifica il processo della digestione? Fa trattenere più liquidi? Ci sono diversi miti e preconcetti su questo argomento e altri sull’alimentazione.

Acqua2

Innanzitutto, l’acqua naturale, bevuta in qualsiasi momento, non ha calorie. Se bevete acqua durante il pranzo o la cena, lo stomaco si riempirà e questo vi farà mangiare meno, ma non significa che stiate dimagrendo.

Uno studio condotto dall’American Chemical Society di Boston ha rivelato che chi beve due bicchieri di acqua prima dei pasti consuma tra il 75 e il 90% in meno delle calorie. Questo perché l’acqua sazia la fame o perché a volte pensiamo di avere fame quando in realtà abbiamo sete.

Un’altra credenza ritiene che bere acqua durante i pasti faccia aumentare la ritenzione idrica. Gli esperti ritengono che non sia vero, anzi, accade tutto il contrario. Bere acqua stimola il funzionamento dei reni e permette di equilibrare i livelli di idratazione del corpo, indipendentemente dal momento o da quello che stiamo facendo.

Acqua

Nel caso delle diete dissociate, è proibito bere acqua mentre si consumano carboidrati perché potrebbe ostacolare la digestione. Questo avviene quando si beve mangiando patate, pane, riso bianco e pasta. Questi alimenti si “gonfiano” con l’acqua, infiammano il ventre e sembriamo più grassi.

Domande e risposte sulla relazione acqua-cibo: un altro punto di vista

Come vi abbiamo già anticipato, ci sono pareri a favore e pareri contrari al fatto di bere acqua durante i pasti. Alcuni ritengono che non faccia bene perché l’acqua fredda solidifica la materia oleosa, interrompendo o ritardando la digestione.

Cosa succede al corpo quando si beve acqua fredda durante i pasti?

Quando l’acqua si discioglie e l’intestino la assorbe, si trasforma velocemente in tessuto adiposo, questo significa che gli alimenti si trasformano in grassi che vanno direttamente alle arterie. Se questo continua nel tempo, potrebbe causare problemi di colesterolo o problemi cardiaci.

Acqua4

Qual è la reazione che si scatena durante il processo?

Lo stomaco è disegnato per produrre acidi che facilitano la digestione degli alimenti in modo che vengano assimilati correttamente. Tutto dipende dal sistema digerente di ciascuna persona.

Tuttavia, se si beve acqua fredda, gli acidi diminuiscono, si indeboliscono ed impiegano più tempo a degradare il cibo.

È meglio bere acqua prima o dopo aver mangiato?

Si consiglia di bere prima dei pasti in modo che il liquido protegga le pareti dello stomaco. Tuttavia, bisogna tenere presente che è meglio bere acqua a temperatura ambiente o tiepida e non quella fredda da frigorifero o con cubetti di ghiaccio. L’acqua fredda alza il pH dell’organismo (lo rende più alcalino), di conseguenza rende difficile la digestione.

Succede la stessa cosa se al posto dell’acqua si bevono succhi o bibite?

In questi casi, entrambe le bevande hanno un effetto radicale sullo stomaco perché diluiscono i succhi gastrici ed alterano la digestione. Di conseguenza, si sconsiglia di bere succhi industriali o bibite sia prima sia dopo i pasti.

acqua e limone

Quando e come conviene bere acqua?

La quantità raccomandata è di minimo otto bicchieri al giorno, lontano dai tre pasti principali (colazione, pranzo e cena). La sera, è buona abitudine bere due o tre bicchieri d’acqua nel giro di un’ora e aspettare 30 minuti prima di cenare. Durante il giorno si consiglia di bere acqua ogni mezz’ora, soprattutto in estate anche se non si ha sete.

Il dibattito sull’abitudine di bere acqua mentre si mangia è sempre attuale e non ci sono molti studi che confermino una teoria piuttosto che l’altra. Di conseguenza, tutto dipende dal vostro organismo e da come vi sentite in relazione a questa abitudine. Se bevete acqua durante i pasti e vi sentite appesantiti pur avendo mangiato leggero, forse è il caso di modificare questa abitudine.

Se, al contrario, non bevete niente e vi rendete conto di impiegare molto tempo a digerire, allora un bicchiere d’acqua alla fine dei pasti non vi farà male.

Alcune persone raccomandano di mangiare la frutta prima dei pasti. Di certo, mangiare una pera o un’arancia un’ora prima del pranzo o della cena diminuirà il vostro appetito. Inoltre, non smetterete di idratarvi perché la frutta contiene acqua.

Guarda anche