I calcoli renali: 8 sintomi per riconoscerli

Anche se alcuni dei sintomi dei calcoli renali possono confondersi con altri dolori, se se ne presentano due o più è fondamentale rivolgersi al medico il prima possibile.
I calcoli renali: 8 sintomi per riconoscerli

Ultimo aggiornamento: 14 maggio, 2021

I reni svolgono un ruolo molto importante nella disintossicazione dell’organismo e, anche se non ce ne rendiamo conto, lavorano giorno e notte per filtrare e rimuovere una parte importante dei residui che viaggiano attraverso il flusso sanguigno.

Ecco perché, quando faticano a lavorare in modo corretto, i sali minerali e altri composti chimici formano dei cristalli conosciuti solitamente come pietre o calcoli renali.

Si tratta di una condizione che può provocare ostruzioni nelle vie urinarie, interferendo nel passaggio dell’urina e causando forti dolori che danneggiano la qualità di vita.

Sebbene le loro dimensioni varino da paziente a paziente, è importante eliminarli per evitare infezioni e problemi che richiedono cure di ben altro tipo.

Per questa ragione, oggi vogliamo dedicare questo spazio a parlare di 8 sintomi che possono aiutare a facilitare la loro diagnosi affinché sia possibile ricevere un trattamento opportuno.

1. Minzione frequente e dolorosa

Minzione frequente e dolorosa.

I cambiamenti nelle abitudini della minzione devono sempre essere considerati come un segnale di allerta delle difficoltà del sistema urinario.

  • Sentire il desiderio continuo di urinare, accompagnato da una sensazione di dolore al basso ventre, può indicare la presenza di calcoli ai reni. Il dolore di solito compare in presenza di “litiasi renale”.
  • In generale la quantità di urina diminuisce, ma si sentono continui spasmi alla vescica.
  • Il dolore tende ad essere più intenso quando il calcolo si sposta dalla vescica fino all’uretra.

2. I calcoli renali e il mal di schiena

Sebbene sia abbastanza comune confondere questo sintomo con un problema muscolare, è importante considerare che può essere dovuto alla presenza di calcoli renali.

  • Il dolore acuto, in particolare su un lato della schiena, è frequente tra chi ha delle ostruzioni dovute alla presenza di questi cristalli.
  • Ciò può manifestarsi in maniera aggressiva, ma può anche viaggiare dalla parte inferiore dell’addome fino alla schiena.
  • Alcune volte si producono ondate di dolore pulsante e sensibilità.

Potrebbe interessarvi anche: Prevenire il dolore lombare: 7 modi

3. Nausea e vomito

Ragazza che vomita in bagno.
La nausea può essere anche la risposta a un’infezione intestinale o a digestione intestinale.

Sappiamo che la nausea e il vomito tendono ad essere comuni quando si soffre di problemi relazionati alla digestione.

Tuttavia, quando sono frequenti e sono associati ai sintomi precedentemente menzionati, la cosa migliore da fare è quella di rivolgersi ad un medico il prima possibile.

  • Questi sintomi di solito si verificano quando i calcoli renali aumentano di dimensione, generando dei blocchi nelle vie urinarie.
  • Compaiono a causa delle difficoltà dei reni ad eliminare i residui dell’organismo.

4. Sangue nell’urina

Attenzione! Questo sintomo deve essere valutato da un medico il prima possibile.

  • Il sangue nelle urine mette in allerta circa le difficoltà nel funzionamento dei reni o riguardo alla possibile presenza di infezioni gravi.
  • Nel caso dei calcoli, viene descritta come urina di color rosa, rossa o marrone.
  • È più frequente quando i calcoli cominciano a bloccare l’uretra.
  • Nel caso delle donne, non va confuso con il sangue mestruale.

5. Urina dalla colorazione intensa

Urina dal forte odore.
I foglietti illustrativi dei farmaci in genere informano il possibile cambiamento nella colorazione delle urine tra gli effetti indesiderati.

Un cattivo funzionamento dei reni, dovuto ai calcoli o all’insufficienza, causa un odore forte nell’urina che può essere percepito quando questa viene espulsa.

Il cattivo odore è causato dalle tossine che vengono ritenute nel sistema, le quali non vengono eliminate in maniera ottimale a causa del blocco.

Questa sostanza facilita anche la crescita dei batteri che originano infezioni.

N.B.: è importante considerare che ci sono alimenti e farmaci che possono determinare un cattivo odore delle urine.

6. I calcoli renali e l’incapacità di sedersi

I pazienti che non mantengono sotto controllo i propri calcoli renali possono sentire una scomoda sensazione di pressione quando si siedono.

  • La crescita di questi cristalli blocca i condotti urinari e, di solito, causa tensione e dolore nella zona addominale e lombare.
  • Il sintomo diminuisce quando si rimane in piedi, ma deve essere immediatamente curato perché indica che la condizione diventa sempre più grave.

7. I calcoli renali, febbre e brividi

Febbre e brividi.
Il termometro digitale è ormai uno dei più diffusi. Sicuro, funziona e costa poco.

Quando i calcoli non vengono curati in maniera opportuna, poco a poco riducono l’attività dei reni e ci sono molte più possibilità di contrarre infezioni nel tratto urinario.

  • La comparsa di febbre e brividi, anche se in forma sporadica, indica che questo problema sta facilitando l’attacco di germi nel sistema.
  • L’aumento della temperatura comincia in forma lieve, al punto che può essere ignorato, ma, man mano che il problema diventa più grave, inizia a diventare evidente.

8. Infiammazione

L’accumulo di sali minerali e tossine nei reni produce una reazione infiammatoria nel sistema, anche quando i calcoli sono ancora piccoli.

  • È abbastanza comune che le persone colpite da tale condizione notino una lieve infiammazione su entrambi i lati del corpo, proprio nella zona in cui si ubicano i reni. 
  • Se il problema diventa più grave, questo gonfiore si estende all’addome e all’inguine.

Vi preoccupa soffrire di questo problema ai reni? Se identificate vari dei sintomi menzionati, consultate il vostro medico di fiducia per ricevere una diagnosi adeguata.

Potrebbe interessarti ...
7 rimedi casalinghi per espellere i calcoli renali
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
7 rimedi casalinghi per espellere i calcoli renali

Esistono alcuni rimedi naturali che possono aiutarvi a eliminare i calcoli renali. Inoltre, è utile anche seguire alcune corrette regole alimentari...



  • Esquena S., Millán Rodríguez F., Sánchez-Martín F.M., Rousaud Barón F., Marchant F., Villavicencio Mavrich H.. Cólico renal: Revisión de la literatura y evidencia científica. Actas Urol Esp  [Internet]. 2006  Mar [citado  2018  Oct  24] ;  30( 3 ): 268-280. Disponible en: http://scielo.isciii.es/scielo.php?script=sci_arttext&;pid=S0210-48062006000300004&lng=es.
  • Monrroy Vega Danitza Arminda, Mullisaca Vito Rossy. Cálculos Renales o Nefrolitiasis. Rev. Act. Clin. Med  [revista en la Internet]. [citado  2018  Oct  24]. Disponible en: http://www.revistasbolivianas.org.bo/scielo.php?script=sci_arttext&;pid=S2304-37682011000800005&lng=es.
  • Peña Rodríguez José Carlos. Avances y retos en la fisiopatología y tratamiento de la nefrolitiasis. Acta méd. Grupo Ángeles  [revista en la Internet]. 2016  Sep [citado  2018  Oct  24] ;  14( 3 ): 155-161. Disponible en: http://www.scielo.org.mx/scielo.php?script=sci_arttext&;pid=S1870-72032016000300155&lng=es.
  • Wells, Keith A. Nephrolithiasis with unusual initial symptoms. Journal of Manipulative & Physiological Therapeutics , Volume 23 , Issue 3 , 196 – 201