Cause e rimedi del dolore lombare cronico

Spesso associato ad una cattiva postura, il dolore lombare può avere molte altre cause, importanti da valutare affinché la situazione non peggiori.

Il dolore lombare cronico è sempre più frequente sia negli uomini sia nelle donne di ogni età, giovani compresi.

Si tratta di un problema che compromette la qualità della vita e che limita le attività quotidiane.

Oggi parliamo delle diverse cause del dolore lombare cronico, dei trattamenti e dei rimedi naturali da utilizzare caso per caso.


Dove si trova la zona lombare?

La zona lombare è la parte più bassa della schiena, situata tra la fascia dorsale e l’osso sacro. È caratterizzata da una curvatura naturale che, se troppo accentuata, prende il nome di lordosi.

  • I dolori che interessano la zona lombare possono essere causati da problemi muscolari o vertebrali.
  • In alcuni casi possono essere il riflesso di un mal funzionamento di un organo interno, tra cui i reni o l’intestino.
  • In altri casi l’origine va ricercata in una cattiva postura oppure nella tensione emotiva.

Scoprite Gli effetti di emozioni e pensieri tristi sul nostro corpo

1. Problemi ai reni

Per sapere se il dolore lombare è legato ai reni, bisogna posizionare il palmo delle mani sul punto più stretto della vita. Il punto dove si trovano i pollici è, approssimativamente, l’ubicazione dei reni.

Se schiacciando, si avverte una sensazione di dolore, è possibile che siano necessarie delle attenzioni mediche ed una buona cura disintossicante.

  • Il brodo di cipolla e l’infuso di tarassaco e bardana, assunti per alcuni giorni lungo il corso della giornata aiuteranno a trovare sollievo.

2. Sensibilità al freddo e all’umidità

Ci sono persone che per motivi metabolici, o altro, sono più sensibili al freddo e all’umidità, soprattutto quando il cambiamento climatico è brusco.

La zona lombare, insieme alle articolazioni, è una delle più sensibili al clima.

  • Proteggete bene la zona lombare con un tessuto di lana che sistemerete a mo’ di fascia. La lana protegge il corpo in modo ottimale dalla temperatura esterna e, inoltre, calma il dolore donando una piacevole sensazione di benessere.

3. Cattiva postura

Se osservate le modelle, vi renderete conto che hanno l’abitudine di inarcare il corpo in modo innaturale, forzando la zona lombare in avanti e in un modo poco consigliabile.

Questa postura errata è la causa di tanti dolori alla schiena, negli adulti e nei giovani. È anche frequente nelle donne in gravidanza, a causa del pancione.

  • Per risolvere i problemi legati ad una cattiva postura, realizzate esercizi di rieducazione posturale e stiramenti che vi permettano di allungare bene la colonna vertebrale.
  • Sono anche molto utili le panche ad inversione (non consigliate alle donne in gravidanza).

4. Disturbi intestinali

I disturbi intestinali come la stitichezza, la diarrea o la loro alternanza si possono riflettere sulla zona posteriore, ovvero lombare.

Per risolvere tale condizione, potete ricorrere alla medicina naturale:

  • Stitichezza: semi di chia o di lino, probiotici, frutta e verdura crude e ricche di fibra, molta acqua tra i pasti.
  • Diarrea: tisane di tè verde, riso in bianco, carbone vegetale e probiotici.
  • Stati alternati: fiori di Bach, omeopatia, kuzu, semi di chia.

Potrebbe interessarvi: Combattere il batterio che causa bruciore, diarrea e gonfiore

5. Problemi emotivi

I problemi emotivi possono interessare direttamente la zona lombare. Più in particolare di solito si tratta di emozioni legate alla paura, soprattutto per problemi economici.

Per trattare il dolore, in questo caso potete far ricorso ad un terapeuta professionista in grado di consigliarvi un trattamento personalizzato a base di fiori di Bach, omeopatia, fitoterapia, etc.

6. Lesioni

Infine, un motivo comune per la presenza di dolori cronici lombari sono le lesioni a seguito di trauma sportivo, incidente, movimento brusco, etc.

Bisogna intervenire immediatamente e nel modo corretto, affinché queste lesioni non causino dolore lombare cronico.

Oltre a ricorrere allo specialista, potete agevolare il recupero con l’aiuto di alcuni integratori:

  • Rimedi omeopatici a base di arnica.
  • Silicio organico.
  • Lievito di birra.
  • Cartilagine di squalo.

Subito dopo il trauma, sarà bene applicare il freddo per calmare il dolore. In un momento successivo, invece, sarà più utile applicare il caldo con una borsa dell’acqua calda, una coperta elettrica o della crema.