camminare tutti i giorni quali vantaggi offre?

· 19 Gennaio 2019
Una giusta dose di attività fisica è fondamentale per il benessere psico-fisico. Camminare tutti i giorni offre 6 benefici che vi motiveranno a farlo più spesso

Secondo uno studio condotto da ricercatori dell’Università di Cambridge nel Regno Unito, camminare tutti i giorni riduce il rischio di morte prematura in molte persone. Ma come vedremo in questo articolo, questa sana abitudine offre moltissimi benefici.

Non si tratta solo di migliorare la propria salute da un punto di vista fisico. È possibile apprezzare anche enormi benefici per quanto riguarda il benessere mentale. Se siete un po’ pigri e cercate dei buoni motivi per abbandonare auto e moto in favore di una sana passeggiata, prendete carta e penna: camminare tutti i giorni offre innumerevoli vantaggi.

Camminare tutti i giorni: 6 benefici

1. Previene la demenza

Poche persone sono consapevoli del fatto che un esercizio aerobico a bassi livelli permette di rallentare i sintomi della demenza senili negli individui che già ne soffrono. Pertanto, camminare tutti i giorni in concomitanza con una routine di esercizi, almeno tre volte alla settimana, migliora l’attività mentale.

2. Fa bene al cuore

Un disegno del cuore con dietro il dna

Il cuore ha bisogno di allenamento, in quanto si tratta del nostro motore vitale. La sua attività migliora quando si prende la buona abitudine di fare una buona passeggiata al giorno.

Camminare favorisce il processo di pompaggio del sangue verso il cuore limitando ulteriori sforzi. Si tratta dunque di un vero toccasana per il sistema cardiovascolare. Tutto ciò avrà come conseguenza un abbassamento del rischio di mortalità per problemi cardiaci.

3. Riduce il rischio di cancro

Camminare tutti i giorni può essere un valido aiuto contro il cancro, poiché riduce l’affaticamento frutto delle cure.  È quanto stabilisce uno studio presentato nel 2018 (1). La ricerca è stata condotta sia su donne affette da cancro al seno sia su persone con tumore all’intestino. I dati raccolti sono stati alquanto interessanti: camminare 180 minuti a settimana aiuterebbe, infatti, a prevenire e combattere la malattia.

Un ottimo motivo per camminare almeno 25 minuti al giorno.

Scoprite: 8 falsi miti da sfatare sul cancro

4. Migliora l’umore

Una semplice passeggiata nel quartiere o al parco, magari con il proprio amico a quattro zampe, può migliorare l’umore. Questo è quanto suggerito da alcuni esperimenti condotti su persone che hanno l’abitudine di camminare e allenarsi ogni giorno.

Discorso ancor più importante in determinati casi limite. È un ottimo aiuto se state attraversando una situazione di stress emotivo, esaurimento nervoso o depressione. In tutti questi casi è  consigliabile pianificare delle camminate giornaliere all’aria aperta, da soli o in compagnia.

5. Aumenta i livelli di vitamina D nel corpo

La vitamina D consente l’assorbimento di fosforo e calcio nelle ossa, rafforzando così lo scheletro. È stato dimostrato che fare lunghe passeggiate favorisce l’incidenza di questa vitamina nell’organismo. Specialmente se si è esposti ai raggi solari per una sufficiente quantità di minuti.

Quando la pelle è esposta alla luce del sole, il corpo inizia a produrre questa vitamina fondamentale per le ossa. Dal momento che pochi cibi contengono vitamina D (salmone, aringhe, uova, fegato, carni rosse, verdure verdi e olio di fegato di merluzzo), fare una passeggiata di giorno è un buon modo per tenerci in forma. Ovviamente, nei mesi estivi, è consigliabile proteggersi con creme, cappelli e aumentare l’idratazione.

Gli anziani potrebbero trarre grande beneficio da questa semplice attività, svolgendola sempre con moderazione e seguendo, magari, una pianificazione elaborata dal proprio geriatra.

6. Riduce l’impotenza sessuale

Ragazzo su letto arrabiato con donna dietro

Gli uomini che hanno l’abitudine di camminare tutti i giorni hanno una vita sessuale migliore. Alcune analisi mostrano che adottare la passeggiata quotidiana come attività fisica diminuisce l’impotenza tra i maschi adulti.

Ha un effetto simile anche su molte donne, rendendone la vita sessuale pienamente attiva e raggiungendo un livello più alto di soddisfazione all’interno dell’intimità della coppia.

Leggete anche: Mantenersi in forma dopo i 50 anni

Godetevi i vantaggi offerti da una sana passeggiata

Camminare non solo rinvigorisce le gambe, ma aiuta tutto il corpo a stare meglio, compresa la mente. Questa attività ha la capacità di rilassare, eliminare lo stress, combattere la depressione e far recuperare energia.

Previene l’obesità e consente di mantenere il proprio peso ideale, oltre a regolare il metabolismo. Tutto ciò si traduce in una maggiore aspettativa di vita.

A ogni modo, tenete presente che anche il ritmo della camminata è importante. Deve essere fatta a “buon ritmo”, sforzandosi un po’ e non deve essere solo una scusa per passeggiare pigramente tra bancarelle e negozi.

(1) VanderWalde, N. A. (2018). Phase 2 randomized study of a walking intervention for radiation-related fatigue among older breast cancer patients receiving radiation. Disponibile su: https://meetinglibrary.asco.org/record/163417/abstract.