Camomilla e cannella per ridurre i livelli di zucchero

15 maggio 2016
La camomilla può essere d’aiuto per regolare i livelli di zucchero dopo mangiato, mentre la cannella favorisce il metabolismo cellulare e migliora la risposta dell’organismo all’insulina

Se quando misurate i livelli di zucchero nel sangue, ottenete valori superiori a 180, probabilmente si tratta di valori troppo elevati. Questo squilibrio indica che il corpo non ha abbastanza insulina, l’ormone che si occupa di mantenere gli zuccheri sotto controllo.

Quando si ignorano questi fattori e si mantengono le abitudini che causano questi picchi, si scatena una malattia cronica conosciuta come diabete che, a sua volta, porta con sé ulteriori conseguenze.

Nella maggior parte dei casi, questo disturbo è causato da cattive abitudini alimentari, soprattutto dal consumo eccessivo di zuccheri.

Hanno il loro peso anche uno stile di vita sedentario, il vizio del fumo, lo stress costante e una reazione sbagliata ad alcuni farmaci usati per trattare altre malattie.

La sensazione di fatica costante, i cambiamenti nella minzione e la disidratazione sono solo alcuni dei sintomi che permettono di diagnosticare una crisi iperglicemica. Per fortuna, esistono alcuni rimedi naturali che possono aiutare a controllarli prima che peggiorino e che provochino altri tipi di danni.

Oggi vogliamo condividere con voi un rimedio a base di camomilla e cannella che è diventato molto diffuso, poiché si tratta di un’ottima soluzione per tenere sotto controllo il diabete.

Perché la camomilla e la cannella stabilizzano i livelli di glucosio nel sangue?

Sia la camomilla sia la cannella hanno molteplici usi medicinali che vengono sfruttati sin dall’antichità.

Entrambi questi ingredienti sono degli antinfiammatori naturali e contengono principi attivi che permettono di regolare e mantenere sotto controllo la glicemia alta.

Questi due ingredienti sono spesso usati come rimedi naturali per combattere diversi tipi di patologie dell’apparato digerente, del sistema cardiovascolare e del sistema nervoso.

Nonostante ciò, è stato scoperto da poco che, abbinandole per preparare un rimedio unico, è possibile ottenere un ottimo alleato contro il diabete di tipo 2.

Leggete anche: Camomilla: trattamento naturale per le emorroidi

Benefici della camomilla

Camomilla ridurre lo zucchero

Gli effetti della camomilla come medicina naturale sono il punto focale di molti studi iniziati decenni fa.

Questi fiori così comuni aiutano a combattere sintomi digestivi e disturbi psicologici come lo stress, l’ansia e l’insonnia.

Uno degli studi condotti sui suoi benefici ha dimostrato che il suo alto contenuto di quercetina è in grado di prevenire gli squilibri nei livelli di zucchero dopo mangiato. Questo potente antiossidante rallenta l’assorbimento del glucosio nell’intestino, il che dà al corpo il tempo necessario per metabolizzarlo nel modo giusto.

Benefici della cannella

Cannella ridurre lo zucchero

Conosciuta per il suo aroma piacevole e il suo sapore particolare, la cannella è una spezia che contiene centinaia di benefici per la salute.

Un consumo regolare e moderato di questo ingrediente favorisce la distribuzione del glucosio attraverso l’insulina, il che migliora il metabolismo delle cellule e di tutto l’organismo.

Sembrerebbe che, dopo essere stata ingerita, i suoi principi attivi siano in grado di stimolare un enzima essenziale che si occupa di migliorare la risposta delle cellule all’insulina.

Uno dei suoi peptidi bioattivi favorisce il processo tramite il quale l’organismo trasforma lo zucchero in energia.

Vi consigliamo di leggere anche: La cannella e le sue incredibili proprietà

Rimedio alla camomilla e cannella per ridurre lo zucchero e combattere il diabete?

camomilla e cannella per ridurre lo zucchero

Per preparare questo rimedio contro il diabete, basta mescolare qualche fiore di camomilla con una piccola quantità di cannella.

In questo modo, otterrete un infuso povero di calorie da assumere persino tutti i giorni, così da trarne il massimo beneficio.

Ingredienti

  • 1 tazza d’acqua (250 ml)
  • 1 cucchiaio di fiori di camomilla (10 gr)
  • 1 cucchiaino di cannella (5 gr)

Procedimento

  • Mettete la cannella in una pentola insieme alla tazza d’acqua e fate bollire.
  • Una volta raggiunto il bollore, togliete dal fuoco e aggiungete i fiori di camomilla.
  • Lasciate in infusione per 10 minuti e poi filtrate.

Come si usa?

  • Bevetene una tazza al giorno, dopo il pasto principale o a stomaco vuoto.
  • Per vedere i cambiamenti, bevetelo tutti i giorni per due o tre settimane di seguito.

Controindicazioni

  • Questo rimedio non è consigliabile per i pazienti che soffrono di problemi al fegato.
  • Nel caso in cui stiate facendo uso di medicinali o integratori volti allo stesso fine, non fatene un consumo eccessivo.
  • Mai superare la dosi consigliata di cannella, poiché potrebbe risultare tossica.

In tutti i casi, bisogna sempre ricordare che si tratta di un aiuto naturale che non sostituisce la cura prescritta dal medico. In caso di dubbi riguardo al consumo di questo rimedio, vi consigliamo di consultare uno specialista.

I risultati ottenuti dipendono molto dalla costanza con la quale si assume questo rimedio, così come dalle altre abitudini adottate per combattere il diabete.

Guarda anche