Le 6 cause di infertilità più comuni nelle donne

8 giugno 2018
Di fronte a una condizione di infertilità, è fondamentale comprenderne la causa in modo tale da applicare il trattamento più adeguato. Al giorno d'oggi molte coppie hanno vissuto periodi di infertilità che sono stati superati con qualche trattamento.

L’infertilità consiste nell’incapacità di concepire dopo un anno o più di relazioni sessuali senza protezione. Anche se la fertilità nelle donne diminuisce con l’età, è importante tenere in considerazione che il problema non riguarda solo le donne. Anche gli uomini possono soffrire di problemi di fertilità.

L’infertilità non ha nulla a che fare con l’essere sterili. Ci sono coppie che hanno potuto concepire dopo essersi rivolti al medico. Si pensa che circa il 30% dell’infertilità possa essere attribuita a un problema femminile. Questi problemi possono dipendere da una grande varietà di fattori, molti dei quali sono trattabili.

Pertanto, il primo e più importante passo da compiere è quello di determinare la causa dei problemi di fertilità. La diagnosi della causa di infertilità nelle donne può essere realizzata attraverso una grande varietà di mezzi. Essi includono visite da specialisti in fertilità, analisi del sangue, ultrasuoni pelvici, raggi X e, a volte, una laparoscopia.

Cause di infertilità

Nelle donne le cause più comuni di infertilità sono:

1. Sindrome dell’ovaio policistico (SOP)

Ovaie

Si tratta di una malattia che porta le ovaie a segregare quantità eccessivamente alte di androgeni (ormoni maschili). Ciò spesso causa problemi con l’ovulazione. Le donne affette da SOP hanno ovaie molto grandi che contengono molteplici e piccole cisti.

Non li conoscevate? 7 sintomi del cancro alle ovaie che tutte le donne devono conoscere

2. Endometriosi

Si produce quando le cellule endometriali (cellule all’interno dell’utero) crescono al di fuori di esso. La distorsione dell’anatomia dovuta all’endometriosi può bloccare o cambiare la funzione delle tube di Falloppio ed evitare che lo sperma raggiunga e fecondi l’ovulo.

3. Fibromi

Fibromi

Si tratta di masse non cancerogene che compaiono nell’utero o nel collo uterino. I fibromi uterini si trovano in una di ogni quattro donne tra i 30 e i 40 anni. Essi possono causare ostruzioni alle tube, evitare che l’embrione aderisca alla parete uterina e causare un aborto spontaneo. L’impatto dei fibromi sulla fertilità dipende dalle loro dimensioni e dall’ubicazione.

Visitate questo articolo Fibroma uterino: 7 segnali d’allarme

4. Menopausa prematura

L’insufficienza ovarica prematura viene detta anche menopausa precoce. Tale termine si riferisce a una condizione per cui l’ovaio smette di ovulare prima della norma. Il rango di età media per la menopausa va dai 45 ai 55 anni. Altre cause mediche includono disturbi alla tiroide e problemi genetici.

L’età di una donna è un fattore importante per indicare le possibilità di concepimento. Il tasso di concepimento per una coppia sana normale è, nel migliore dei casi, del 20-25% per ciclo mestruale. Quando una donna arriva ai 35 anni, la sua fertilità comincia a diminuire.

A 40 anni si stima che il suo tasso di concepimento vada dall’8 al 10% per mese e all’età di 43 anni, si crede che tale tasso diminuisca dell’1-3% al mese. Oltre a una riduzione del tasso di gravidanze associate all’età femminile, si verifica anche un aumento significativo di rischio di aborto spontaneo e di anomalie cromosomiche (genetiche).

5. Cicli mestruali irregolari

paziente parla con dottoressa

I cicli irregolari possono suggerire problemi con l’ovulazione. La durata media del ciclo mestruale è di 28 giorni, ma può variare tra i 25 e i 35 giorni. Il ciclo viene determinato da un’interazione complessa di ormoni, pertanto qualsiasi squilibrio ormonale può far in modo che il vostro periodo sia irregolare. Sebbene nella maggioranza dei casi i cicli irregolari non siano pericolosi, è importante determinarne la causa.

6. Infertilità inspiegabile

Si stima che circa il 10% dei casi di infertilità non trovi alcuna spiegazione, anche dopo una valutazione medica completa.

Trattamenti di fertilità

Donna con test di gravidanza in mano

Una volta determinata la causa dell’infertilità femminile, si può ideare una strategia di trattamento. Le varie opzioni includono:

1. Induzione all’ovulazione

Implica l’uso di farmaci (Clomid od ormoni stimolanti dei follicoli) per regolare l’ovulazione e stimolare le ovaie. L’induzione all’ovulazione spesso viene combinata con l’inseminazione intrauterina, un procedimento attraverso il quale si inserisce lo sperma direttamente nell’utero della donna per aumentare in tal modo le possibilità di fecondazione.

2. Chirurgia

Nelle donne la chirurgia può spesso migliorare le possibilità di concepimento quando la causa dell’infertilità ha la sua origine in un’infiammazione passata, infezioni che hanno generato cicatrici o disturbi quali fibromi, endometriosi e altri problemi uterini.

3. Fecondazione in vitro (FIV)

La FIV viene impiegata quando le condizioni di infertilità non hanno ceduto di fronte ad altri interventi medici o chirurgici. Implica la fertilizzazione dell’ovulo da parte degli spermatozoi in un’incubatrice fuori dal corpo e, successivamente, il trasferimento dell’embrione di ritorno all’utero.

Sebbene l’infertilità possa essere un’esperienza spiacevole per voi e per il vostro partner, la buona notizia è che in genere si può trattare e superare.

Guarda anche