Cause e sintomi dell’insufficienza epatica

3 novembre 2017
I sintomi dell'insufficienza epatica si manifestano solo quando la patologia si trova già in stato avanzato, dunque dobbiamo rivolgerci al medico il prima possibile per evitare maggiori complicazioni

Si parla di insufficienza epatica quando il fegato non è in grado di funzionare in modo normale e corretto. Si tratta di un problema progressivo che causa seri danni al fegato.

Non progredisce in fretta, viceversa sono necessari mesi o anni prima di notarne la sintomatologia.

L’insufficienza epatica viene classificata in due tipi: acuta e cronica.

  • In quella acuta, le funzioni vengono compromesse con notevole velocità.
  • In quella cronica, i sintomi compaiono lentamente, pertanto può passare molto tempo prima che la si noti.

Cause dell’insufficienza epatica

Alla pari della maggior parte delle malattie gravi, l’insufficienza epatica presenta diverse cause. Vi invitiamo a scoprire le principali e a verificare se siete soggetti a rischio.

In questo caso, rivolgetevi al vostro medico per eliminare qualsiasi dubbio.

Leggete anche: 5 deliziose bevande per ottimizzare la funzione epatica

Le cause più comuni sono:

1. Presenza di certi virus

Epatite

Durante la giornata, entriamo in contatto con una grande quantità di elementi e tossine che possono danneggiare il fegato.

Alcuni di questi elementi sono virus che possiamo contrarre da diverse fonti. I più nocivi per la salute epatica sono il virus dell’herpes simplex e dell’epatite A, B ed E.

2. Eccessiva assunzione di farmaci

I farmaci corretti al momento opportuno saranno senz’altro necessari per recuperare la salute. Tuttavia, eccedere nelle dosi o assumere medicinali di cui non si ha bisogno può causare insufficienza epatica.

Tra i farmaci a cui prestare particolare attenzione, si trovano:

  • Antinfiammatori non steroidei
  • Anticonvulsionanti
  • Antibiotici
  • Anticoncezionali

È comune che alcune persone aumentino le dosi o la frequenza di assunzione dei farmaci quando sentono che il trattamento non sortisce l’effetto desiderato.

Prima di prendere questa decisione, rivolgetevi al vostro medico affinché verifichi se tali cambiamenti sono necessari o se siete voi che non notate le variazioni.

3. Mangiare alimenti ad alta tossicità

Funghi

Alcuni degli alimenti che consumiamo con regolarità possono apportare una piccola quantità di tossine. Per questo motivo, dovete fare attenzione così da individuare i prodotti che vi fanno stare male e cercare di seguire una dieta bilanciata.

I funghi sono tra gli alimenti più comuni nella nostra dieta, ma apportano un piccolo quantitativo di tossine. Se assunti in eccesso e se, inoltre, ci si auto-medica o si è portatori di uno dei virus prima citati, le possibilità di soffrire di insufficienza epatica aumentano.

4. Assumere troppo alcol

L’ultima delle causa della insufficienza epatica è l’alcol assunto in eccesso. Anche se sappiamo già che è meglio ridurre il più possibile l’assunzione di alcolici, la verità è che non sempre lo facciamo.

Una persona che beve alcol diverse volte alla settimana, però, mette senz’altro a rischio la sua salute epatica. L’ideale è non bere mai più di due bevande alcoliche al giorno; se lo avete fatto o pensate di farlo, includete due bicchieri d’acqua per ogni cocktail.

Sintomi della insufficienza epatica

Medico con in mano un fegato

Adesso che siete a conoscenza delle cause più comuni dell’insufficienza epatica, è giunto il momento di conoscerne anche i sintomi.

È importante tenere in considerazione che la patologia diviene sintomatica quando il fegato è già danneggiato in modo considerevole. Per questo motivo, diagnosticarla in fasi precoci è spesso difficile.

I sintomi più comuni sono:

1. Cambiamenti del colore della pelle

In caso di insufficienza epatica, la pelle assume un colore giallastro. Questo si deve all’eccessivo accumulo della bilirubina.

Poiché il fegato non riesce a processarla, tale sostanza si accumula nel sangue e nei pigmenti sottocutanei.

2. Dolore addominale

Donna con crampi addominali

A prescindere dalla causa dell’insufficienza epatica, uno dei sintomi più comuni è il dolore addominale, poiché il fegato cresce a causa dell’infiammazione e diventa sensibile.

3. Indigestione

Quando l’insufficienza epatica inizia a progredire e a nuocere gravemente al fegato, quest’ultimo smette di produrre la bile, fondamentale nel processo digestivo.

Quando il corpo non produce bile in modo corretto, gli alimenti non vengono digeriti a dovere e si soffre di indigestione.

Vi consigliamo di leggere: Consigli per evitare l’indigestione  

4. Feci di colore pallido 

Persona sul water

La bile conferisce alle feci il loro tipico colore marrone. Se, però, le notate bianche o di un colore molto chiaro, dovete accertarvi del corretto funzionamento del fegato.

Quando si verificano problemi epatici e un’alterazione nella produzione della bile, le feci possono assumere un colore diverso.

5. Ittero

L’ittero è una malattia che non lascia dubbi sul cattivo funzionamento del fegato. Quando soffriamo di tale patologia, la pelle e la sclera acquisiscono un colore giallognolo.

L’insufficienza epatica deve essere trattata non appena diagnosticata, così da evitare complicazioni. Il trattamento dipenderà dalle cause e dai sintomi presentati. L’aspetto più importante è seguire alla lettera le raccomandazioni del medico.

Guarda anche