Che cos'è l'adozione di embrioni e quali sono i suoi vantaggi?

Conosci la differenza tra genitori e figli biologici, genetici o adottivi? Lo sapevi che migliaia di embrioni vengono scartati o conservati a tempo indeterminato? Continua a leggere e scopri tutto sull'adozione di embrioni.
Che cos'è l'adozione di embrioni e quali sono i suoi vantaggi?
María Irene Benavides Guillém

Scritto e verificato da la dottoressa María Irene Benavides Guillém.

Ultimo aggiornamento: 08 ottobre, 2022

Nell’adozione di embrioni, una donna rimane incinta attraverso il trasferimento di embrioni. La madre che riceverà l’embrione, sebbene non sia la sua madre genetica, sarà quella biologica.

L’origine degli embrioni è eterologa, cioè sono il prodotto dell’unione di gameti che non provengono dai genitori adottivi. Gli embrioni vengono donati da coppie che hanno subito trattamenti di fecondazione in vitro. Oppure sono creati da sperma e ovuli donati.

Questa è un’opzione per le coppie con problemi di fertilità o malattie ereditarie. Così come per donne single con disturbi dell’ovulazione o coppie omosessuali che desiderano concepire.

Vantaggi e complicazioni dell’adozione di embrioni

L’adozione degli embrioni è meno invasiva e richiede meno tempo rispetto alla fecondazione in vitro. Ha un alto tasso di successo. Le possibilità di gravidanza variano tra il 19,1% e il 52,4%. Da parte sua, il tasso di nati vivi varia dal 14% al 33%.

Consente ai genitori adottivi di vivere al meglio la gravidanza e il parto.

A parte quanto detto, occorre chiarire che il trasferimento di embrioni, adottato o meno, è una procedura non priva di rischi. È stato associato a disturbi ipertensivi in gravidanza, parto prematuro, basso peso alla nascita o macrosomia, tra le altre complicazioni.

Gli embrioni da trasferire, invece, possono essere freschi o congelati/scongelati (crioconservati). C’è polemica su quale delle due opzioni sia migliore.

Inoltre, cresce la polemica sui risultati della ricerca pubblicata da Hargreave e colleghi su JAMA (Journal of the American Medical Association), che suggerisce una possibile relazione tra trasferimento di embrioni congelati e cancro infantile.

Questi risultati dovrebbero essere presi con cautela fino a quando nuovi studi non forniranno informazioni conclusive.

Embrioni per il trasferimento.
Gli embrioni trasferiti sono stati associati ad alcune complicazioni durante la gravidanza e il parto. Tuttavia, gli studi non sono conclusivi.

Ti consigliamo di leggere: Riproduzione assistita: cos’è e quali tecniche prevede?

L’esperienza delle famiglie

Un’altra prospettiva diversa da cui affrontare l’argomento è quella delle famiglie adottive. L’adozione di embrioni è una delle forme più complesse di allevamento collaborativo.

Alcuni autori usano il termine adozione di embrioni, esclusivamente per riferirsi alla donazione in cui il donatore sceglie l’adottante, mantenendo il contatto con lui e, talvolta, anche con il bambino generato. Ciò sarebbe in contrasto con la donazione anonima mediata dalle istituzioni sanitarie.

In generale, le esperienze sia dei donatori che degli adottanti sono positive. Entrambe le parti si sentono soddisfatte di lavorare insieme per il benessere del futuro essere umano.

Vengono costruite diverse famiglie allargate, in cui genitori e figli biologici, genetici e adottivi di solito convivono, ampliando il concetto di famiglia. Tuttavia, è essenziale che i donatori mantengano una certa distanza per consentire ai bambini il loro sano sviluppo.

È consigliabile avere un supporto psicologico esperto che consenta a tutte le parti coinvolte di comprendere e assimilare il processo.

L’adozione di embrioni come soluzione alla crioconservazione

La crioconservazione consiste nel conservare cellule e tessuti umani a basse temperature per interrompere tutta la loro attività biologica, senza danneggiarli o distruggerli. Con questa tecnica, gli embrioni rimangono vitali con il loro potenziale di sviluppo invariato. È così che i progressi nell’area consentono la sopravvivenza fino al 97% degli embrioni.

Tuttavia, una volta realizzato il progetto riproduttivo dei genitori, un numero considerevole di embrioni avanzati dai processi viene crioconservato senza una destinazione definita. Una delle possibilità contro questo è la donazione per scopi riproduttivi.

In questo modo, dopo aver raggiunto la tua stessa gravidanza, puoi aiutare gli altri a realizzare il loro desiderio di essere genitori. E contemporaneamente, dai una possibilità a quell’embrione.

embrione precoce.
Ci sono molti embrioni crioconservati che non hanno uno scopo specifico. La donazione potrebbe essere una soluzione a questo accumulo.

Una forma di maternità alternativa

La questione dell’adozione di embrioni è complessa. Gli effetti a lungo termine in tutte le sfere: biologico, emotivo, psicologico e sociale sono ancora sconosciuti.

È essenziale conoscere la legislazione vigente nel tuo paese. Inoltre, chiedi consiglio a professionisti medici idonei.

Ma forse la cosa più importante è analizzare e riflettere profondamente secondo i nostri valori, credenze, preferenze, desideri e aspettative. Comprendendo che, in caso di decisione, una volta generato un essere umano, avremo una responsabilità con lui indipendentemente dalla sua origine.

Un embrione adottato nascerà per decisione dei suoi genitori adottivi. Tuttavia, essere padre non significa diventare una proprietà, ma piuttosto un impegno. Si tratta di costruire legami oltre i geni.

Potrebbe interessarti ...
Riproduzione assistita: cos’è e quali tecniche prevede?
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Riproduzione assistita: cos’è e quali tecniche prevede?

La riproduzione assistita è un modo per offrire un'alternativa alle coppie che non riescono ad avere figli in modo naturale.



  • Cabezas M. R., Cayón-De Las Cuevas J. Deseados pero abandonados: el incierto destino de los embriones criopreservados. RBD. Revista de Bioética y Derecho 2021;139-157.
  • Álvarez-Díaz JA. Embryo donation among Latin-Americans who have attended assisted reproduction techniques: a first empirical approach. JBRA Assist Reprod. 2021;25(1):81-89.
  • Vuong LN, Ly TT, Nguyen NA, Nguyen LMT, Le XTH, Le TK et al. Development of children born from freeze-only versus fresh embryo transfer: follow-up of a randomized controlled trial. Fertil Steril. 2020;114(3):558-566.
  • Yamal I. J. D., Castañeda J. C., Corredor F. G., León R. E. S., Pérez J. E. V., Lechuga, Y. P. et al. Programa de adopción embrionaria in útero: experiencia de 10 años. Medicina 2019;41(1):8-17.
  • Hallich O. Embryo donation or embryo adoption? Conceptual and normative issues. Bioethics. 2019;33(6):653-660.
  • Pereira N, Petrini AC, Hancock KL, Rosenwaks Z. Fresh or Frozen Embryo Transfer in In Vitro Fertilization: An Update. Clin Obstet Gynecol. 2019;62(2):293-299.
  • Hargreave M, Jensen A, Hansen MK, Dehlendorff C, Winther JF, Schmiegelow K et al. Association Between Fertility Treatment and Cancer Risk in Children. JAMA. 2019;322(22):2203-2210.
  • Frith L, Blyth E, Lui S. Family building using embryo adoption: relationships and contact arrangements between provider and recipient families-a mixed-methods study. Hum Reprod. 2017;32(5):1092-1099.
  • Goedeke S, Daniels K, Thorpe M, Du Preez E. Building extended families through embryo donation: the experiences of donors and recipients. Hum Reprod. 2015;30(10):2340-50.

Il contenuto di questa pubblicazione è solo a scopo informativo. In nessun caso possono servire a facilitare o sostituire diagnosi, trattamenti o raccomandazioni di un professionista. Se avete dei dubbi, consultate il vostro specialista di fiducia e chiedete la sua approvazione prima di iniziare qualsiasi procedura.