Che cos’è l’idropisia?

13 febbraio 2015

L’idropisia consiste nell’accumulo di liquidi nei tessuti interni. Non è una vera e propria malattia, ma un sintomo che accompagna altri problemi di salute, come le malattie dell’apparato circolatorio e dell’apparato digerente o difficoltà nel funzionamento dei reni. L’idropisia è l’accumulo di liquidi nel peritoneo (la membrana che ricopre gli organi che si trovano a livello del torace), quindi solitamente si manifesta questo sintomo nella parte superiore del corpo, ma ci sono casi di idropisia alle caviglie, ai polsi e anche a livello del collo.

L’idropisia: un importante segnale d’allarme

Se non viene trattata adeguatamente, l’idropisia può compromettere il corretto funzionamento di organi vitali quali il cuore, il fegato, i polmoni, in quanto la presenza del liquido esercita una certa pressione su di essi, riducendo lo spazio che hanno a disposizione per svolgere la loro funzione. Se il gonfiore è localizzato nella parte inferiore del corpo, è denominato edema, non altera il normale colorito della pelle e non causa dolore al tatto. Se un paziente presenta idropisia, bisogna innanzitutto individuare il problema all’orgine di questo disturbo. Un possibile motivo che può spiegare l’insorgenza di questo sintomo è l’insufficienza cardiaca congestizia: all’alterazione nel ritmo delle pulsazioni del cuore può aggiungersi la ritenzione di liquidi, un sintomo piuttosto complicato che si osserva comunemente nelle estremità del corpo.

Cuore

L’idropisia può comparire anche a livello polmonare e la tosse ne è il principale sintomo. Quando il paziente tossisce costantemente e manifesta gonfiore in alcune zone del corpo, deve rivolgersi immediatamente al medico. Il medico prescriverà un trattamento a base di diuretici per stimolare l’espulsione dei liquidi attraverso l’urina. Anche in caso di problemi renali si manifesta comunemente idropisia. Chi soffre di insufficienza renale non è in grado di filtrare l’acqua presente nel sangue, quindi la produzione di urina diminuisce. L’idropisia per insufficienza renale può cominciare con l’infiammazione progressiva delle estremità, uno dei sintomi che si notano maggiormente.

NOTA: Per il trattamento della ritenzione idrica, vi consigliamo di leggere i seguenti articoli:

Non dimenticate che…

Edema2

Questo disturbo può colpire chiunque e il trattamento dipenderà dal tipo di idropisia, potrebbe infatti diventare un problema che compromette gravemente la salute e il benessere di chi ne soffre. L’idropisia, inoltre, è strettamente collegata a problemi di salute gravi, insufficienze che riguardano apparati o organi specifici, come il cuore e i reni (i due principali organi la cui insufficienza genera idropisia). Questi distrubi dell’organismo devono essere trattati con estrema urgenza, altrimenti potrebbero portare a conseguenze gravi, anche alle morte.

Guarda anche