I migliori alimenti contro la ritenzione idrica

· 15 aprile 2014
Per usufruire di tutti i suoi benefici, assumete l'anguria a digiuno o tra un pasto e l'altro, sola, senza mischiarla con altri alimenti. È diuretica, essendo ricca di acqua.

Quando notiamo gonfiore o pesantezza, soprattutto nelle gambe, di solito significa che stiamo trattenendo dei liquidi. Questo problema può aumentare con il caldo, il ciclo mestruale, dei cambiamenti ormonali o a causa di uno stile di vita sedentario, ma ci sono persone che ne soffrono abitualmente e questo peggiora la qualità della loro vita.

Oggi vi spieghiamo quali sono i migliori alimenti contro la ritenzione idrica, quegli alimenti che aiutano ad eliminare i liquidi in eccesso nell’organismo e anche come è possibile assumerli, adattandoli alle necessità di ognuno e al periodo dell’anno.

Alcuni consigli generali

Ci sono fattori che influiscono nella ritenzione idrica e per tanto ecco alcuni consigli generali che vi aiuteranno a combatterla:

  • Evitate il sale, soprattutto quello da tavola. Sostituitelo con del sale marino, e in piccole quantità.
  • Bevete molta acqua tra i pasti, specialmente quando fa caldo o se avete mangiato in abbondanza cibi salati o ricchi di farine.
  • Fate attività fisica: l’esercizio è fondamentale per la circolazione dei fluidi nel nostro corpo. Inoltre ci fa sudare e questo è uno dei modi più naturali per eliminare i liquidi.

Se soffrite di una ritenzione idrica così grave da essere difficile da combattere, vi raccomandiamo di consultare il vostro medico: potrebbe trattarsi di un sintomo di alcune malattie del fegato, del cuore o dei reni ed è bene che uno specialista vi aiuti a scartare quest’opzione.

Dovete anche sapere che alcune medicine possono causare ritenzione idrica, per cui se state assumendo dei farmaci è bene che ne controlliate gli effetti collaterali o che li chiediate ad un medico.

Pompelmo

Il pompelmo è un frutto eccellente per evitare la ritenzione idrica ed è molto utile, inoltre, per coloro che vogliono depurare l’organismo, prendersi cura del fegato o perdere peso, visto che aiuta a sciogliere i grassi.

Potete consumare direttamente il frutto o berlo in succo naturale; se vi dà fastidio il suo sapore amaro, addolcitelo con un po’ di miele o stevia.

Potete anche consumare, soprattutto quando non è stagione di pompelmi, dell’olio essenziale di pompelmo (quando lo comprate, ricordatevi di specificare che lo volete per uso orale). Prendetene una goccia ogni mattina, mischiata con un po’ di miele o olio.

pompelmo

Anguria

L’anguria, grazie al suo altissimo contenuto di acqua, è un diuretico perfetto. Più del 90% del suo peso è costituito da acqua e per di più ha soltanto 20 calorie ogni 100 grammi.

Inoltre, è un frutto ricco di vitamina C, vitamine del gruppo B, potassio e licopene, un pigmento che aiuta a prevenire il cancro.

È importante non consumarla insieme ai pasti o come dessert, visto che proprio il suo alto contenuto di acqua e zuccheri potrebbe avere un effetto negativo sulla digestione. Vi raccomandiamo, invece, di mangiarla a digiuno o come snack a metà mattina o pomeriggio e sempre da sola, senza mischiarla con altri alimenti: in questo modo ne trarrete maggiore beneficio.

Potete mangiarla direttamente oppure frullarla, con un po’ di succo di limone e di menta per darle un aroma ancora più rinfrescante; in questo caso non togliete i semini che apportano molti benefici, sono ricchi di vitamina E ed aiutano a prevenire e combattere i problemi alla prostata.

anguria

Cipolla

La cipolla, un alimento che esaltiamo spesso per le sue proprietà terapeutiche, favorisce anche l’eliminazione dei liquidi in eccesso nel corpo. Proprio per questo viene utilizzata quando, all’inizio di un attacco di raffreddore, si tende ad produrre muco liquido e trasparente.

Le persone che la tollerano bene cruda possono aggiungerla alle insalate e a qualsiasi piatto. Quelle che, invece, hanno problemi a digerirla, possono preparare brodi di cipolla da prendere durante il giorno. Un’opzione più comoda, che vi eviterà di dover preparare dei brodi così spesso, è quella di preparare uno sciroppo di cipolla.

Come si prepara uno sciroppo di cipolla?

È un prodotto che potete facilmente preparare in casa e che vi permetterà di combattere la ritenzione idrica in modo naturale.

Avrete soltanto bisogno di:

  • 250 gr di cipolla
  • Zucchero di canna o miele
  • Mezzo litro d’acqua

Procedimento:

Sminuzzate la cipolla in pezzettini molto piccoli e sottili e mettetela a cuocere in una pentola con l’acqua e lo zucchero di canna o il miele.

Lasciatela cuocere per 20 minuti a fuoco basso, girando con un cucchiaio di legno per amalgamare bene gli ingredienti.

Dopo di che, filtrate e frullate il tutto. Conservate lo sciroppo in vasetti di vetro chiusi ermeticamente, preferibilmente in frigorifero.

Come bisogna assumerlo?

Prendetene un cucchiaio pieno almeno tre volte al giorno.

Immagini per gentile concessione di stefanvds e Marinate me Baby

Guarda anche