10 sintomi dell’insufficienza renale

· 13 maggio 2014
Le abitudini di vita salutari e un'alimentazione sana possono ridurre più del 60% le possibilità di soffrire di insufficienza renale. Tuttavia, spesso questo problema è dovuto al fattore genetico.

Prima o poi potrebbe capitarvi di iniziare a notare dei sintomi lievi a cui, di solito, non si presta troppa attenzione: urgenza nel dover urinare, dolore ad un lato della schiena, stanchezza… L’insufficienza renale può avere diversi sintomi che è bene saper riconoscere, in modo da prendere provvedimenti il prima possibile e far sì che i vostri reni continuino a svolgere la loro importante funzione.

Quando parliamo di insufficienza renale, facciamo riferimento ad un determinato problema nella funzionalità dei due reni (o, in alcuni casi, uno dei due). Quando questi non funzionano nel modo corretto, molte altre funzioni vengono alterate e i cambiamenti variano a seconda della tipologia di insufficienza renale, acuta o cronica. Vediamoli nel dettaglio.

reni

Sintomi dell’insufficienza renale

1. Cambiamenti nell’urina

Si tratta del sintomo più comune e del primo che solitamente compare nel caso di un’insufficienza renale. È pur vero che questi cambiamenti potrebbero essere associati ad un’altra patologia, ma sono dei segnali d’allarme di qualcosa che non va, per cui è bene rivolgersi subito ad un medico.

  • Urgenza nell’orinare, stimolo più frequente e necessità di alzarsi più volte la notte.
  • Cambiamenti nell’urina: più chiara o più scura oppure in quantità molto minori; potrebbe anche apparire del sangue.
  • Sensazione di pressione.

2. Gonfiore

I pazienti che soffrono di insufficienza renale non sono in grado di eliminare i fluidi in eccesso nel corpo. I reni sono incapaci di filtrare con normalità, per cui i liquidi tendono ad accumularsi. È normale notare gonfiore alle gambe, così come alle caviglie, i piedi e persino il viso. Molte persone, per esempio, dicono di avere difficoltà ad indossare le scarpe, un sintomo molto evidente.

3. Stanchezza

Fatica

Le persone che hanno dei reni sani producono un ormone chiamato eritropoietina, responsabile di far produrre al nostro corpo i globuli rossi incaricati di trasportare l’ossigeno nel sangue. Ma se soffrite di insufficienza renale, questo ormone viene prodotto in quantità minori e i vostri muscoli, persino il vostro cervello, iniziano ad indebolirsi a causa della mancanza di ossigeno. Si tratta di un tipo di anemia associata all’insufficienza renale. È normale, per esempio, avere sempre molto sonno e sentirsi esausti.

4. Eruzioni cutanee

Non potendo eliminare gli scarti del sangue nel modo corretto, i reni poco a poco perdono la loro funzionalità e le tossine e gli elementi nocivi per il corpo si accumulano nell’organismo. Questo si traduce in una sensazione di prurito, fastidio e problemi alla pelle, che portano a sentire un pizzicore continuo.

5. Sapore metallico in bocca

L’accumulo di sostanze di scarto nel sangue (conosciuto come uremia) fa sì che la percezione degli alimenti che mangiamo di solito cambi. Potreste persino arrivare a perdere il piacere di mangiare, perché la carne non saprà più di carne e nemmeno i dolci avranno un buon sapore… Questo è uno dei motivi per cui è comune iniziare a dimagrire. La difficoltà dei reni nell’eliminare queste sostanze ha molti effetti secondari, e sentire un retrogusto cattivo è molto frequente: di fatto i pazienti di solito fanno notare che sentono un “sapore di ferro” in bocca.

6.Nausee e vomito

È sempre l’accumulo di sostanze nocive nel sangue a provocare che il nostro organismo reagisca all’uremia. Si inizia a vomitare con frequenza e a notare spesso una sensazione di malessere e di nausea, con conseguente perdita di peso. Lo stomaco, inoltre, tende a sentirsi pieno quando non lo è, e per questo motivo ci si sente appesantiti e lenti.

7. Mancanza del respiro

Recuperare il fiato dopo qualsiasi attività fisica, dal salire le scale al correre, e persino al camminare un po’ più veloci del solito, diventa difficile. Questo è dovuto a due cause: nel vostro organismo c’è un eccesso di fluidi e questi liquidi possono accumularsi nei polmoni rendendo difficile la respirazione; questo tipo di anemia associata all’insufficienza renale, inoltre, aumenta la difficoltà nel riprendere fiato.

Alcuni pazienti dichiarano anche di non riuscire nemmeno a dormire di notte, poiché sentono di soffocare o di non riuscire a respirare neanche quando sono a riposo.

8. Sensazione di freddo

L’anemia fa sì che sentiate più freddo del normale, e questo è un sintomo caratteristico anche dell’insufficienza renale.

9. Problemi di concentrazione

A causa dei problemi alla circolazione, del sangue non ben filtrato e delle alterazioni dell’ormone eritropoietina, l’ossigeno non arriva al cervello nelle dosi normali: quest’organo, quindi, non ottiene sufficiente energia ed è per questo che si possono avere problemi di concentrazione. Tutto sembra più difficile e ci si sente stanchi o si hanno dei capogiri. È normale avere dei piccoli vuoti di memoria.

10. Dolore alla schiena, alle costole e ad una gamba

mal di schiena

Alcune persone con problemi renali possono sentire dolore alla schiena o alle costole, un sintomo che a volte si può confondere con altre patologie. È un dolore che si estende da un lato del tronco fino alla gamba, un fastidio acuto che può arrivare ad impedire la conduzione di una vita normale. È probabile che questo sintomo sia associato alla policistosi renale, una malattia che causa la formazione di cisti piene di liquido nei reni o addirittura nel fegato, e può essere molto dolorosa.

Come prevenire l’insufficienza renale?

In molti casi l’insufficienza renale è dovuta a fattori genetici, ma bisogna tenere in considerazione che delle buone abitudini alimentari e un comportamento corretto riescono a prevenire in più del 60% dei casi il presentarsi di questa pericolosa malattia. Come riuscirci? Evitate il sovrappeso, l’ipertensione, il colesterolo alto, camminate ogni giorno almeno un’ora e prendetevi cura della vostra alimentazione in questo modo:

  • Evitate le carni rosse (e, per quanto possibile, tutte le proteine animali)
  • Evitate i latticini e le uova
  • Evitate le bibite gassate e zuccherate (i reni fanno molta fatica a processarle)
  • Evitate tabacco, alcol e caffè
  • Consumate due litri di acqua al giorno e aumentate le quantità di frutta e verdura, sia crude che cotte.
Guarda anche