Come combattere l’indigestione e il gonfiore addominale

· 7 ottobre 2014
Per evitare l'indigestione è fondamentale mangiare lentamente ed evitare il consumo di alimenti che gonfiano. Per ridurla potete optare per tè, succo d'arancia o bicarbonato.

L’indigestione è un problema che può provocare dolori addominali, gonfiore addominale, vomito, diarrea e malessere generale. Solitamente è dovuta all’aver assunto cibi pesanti, grassi e in grandi quantità, ma può essere dovuta anche al consumo di alcol o a dell’aria rimasta intrappolata nel tratto digestivo, tra le altre cose.

Uno dei fastidi più comuni dell’indigestione è il gonfiore addominale. In generale questo problema è dovuto all’aria intrappolata nel tratto digestivo, un problema causato dal fatto di aver mangiato troppo in fretta, bevuto bibite gassate o parlato mentre si masticava. Di conseguenza sentiamo che il volume dell’addome raddoppia, ci sentiamo scoppiare e persino i vestiti ci stanno stretti.

Trattare il problema dell’indigestione e del gonfiore è molto semplice e possiamo farlo attraverso le nostre abitudini alimentari. Volete scoprire come riuscirci?

Consigli per prevenire l’indigestione e il gonfiore addominale

  • Mangiare lentamente e senza interruzioni: è necessario prendersi del tempo per mangiare, masticare bene e senza interruzioni, per evitare di inghiottire dell’aria insieme al cibo. Questa, infatti, è una delle principali cause del gonfiore; inoltre, i cibi ben masticati faciliteranno la funzione digestiva.
  • Evitare il consumo di bibite gassate: se siete degli appassionati delle bibite gassate o dell’acqua frizzante, è il momento di eliminarle dalla vostra dieta. In alternativa potete optare per dell’acqua con limone, acqua naturale, succhi naturali o tè.
  • Identificare quali verdure rendono problematica la vostra digestione: in generale, molte persone sono sensibili al consumo di certi vegetali come il cavolfiore, il cetriolo, la zucca, il peperoncino e i cavoli. Se quando consumate questi alimenti sentite gonfiore o altri sintomi dell’indigestione, la cosa migliore è moderarne il consumo e sostituirli con altre verdure.
  • Identificare se avete dei problemi con il lattosio: essere sensibili ai latticini è un problema molto comune, visto che questi prodotti sono spesso difficili da digerire e oltre a produrre gonfiore possono provocare diarrea, vomito e nausea.
  • Eliminare i cibi ad alto contenuto di grasso: evitate di mangiare i fritti, il cibo spazzatura, troppe uova, burro e oli vegetali.

5 rimedi naturali per trattare l’indigestione e il gonfiore addominale

Nel caso in cui soffriste di indigestione e/o di gonfiore addominale, ci sono alcuni rimedi fai-da-te che vi aiuteranno a combattere questo problema in modo veloce, naturale ed economico. A seguire vi presentiamo 5 rimedi naturali che potete tenere in considerazione per calmare questo problema.

Tè alla cannella

cannella

La cannella e le sue proprietà sono molto efficaci per aiutare il processo di digestione, visto che aiutano a ridurre le coliche e il gonfiore causato da una cattiva digestione. Per questo l’unica cosa che dovete fare è preparare un tè alla cannella usando mezzo cucchiaino di cannella in polvere in una tazza di acqua bollente. Lasciate riposare per qualche minuto e poi sorseggiatelo con calma.

Spremuta d’arancia

L’arancia può trasformarsi in un vostro grande alleato per quelle occasioni in cui non potete evitare di consumare un pasto particolarmente pesante. Prima di assumere alimenti grassi o pesanti, mangiate un’arancia o prendete un bicchiere di spremuta: questo frutto vi aiuterà ad aumentare l’acido nello stomaco e migliorerà la vostra capacità di digestione.

Bicarbonato di sodio

Bicarbonato

Sentire pesantezza e gonfiore nello stomaco è un sintomo del fatto che un pasto ci ha causato indigestione. Per calmare questa situazione, non c’è niente di meglio del bicarbonato di sodio: i suoi componenti vi aiuteranno a combattere l’acidità gastrica e a eliminare l’aria rimasta intrappolata nel tratto digestivo. L’unica cosa che dovrete fare sarà preparare un anti-acido fai-da-te utilizzando mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio in mezzo bicchiere d’acqua; se volete potete aggiungere un po’ di limone e poi consumarlo immediatamente.

Tè allo zenzero

Lo zenzero aiuta a stimolare i succhi digestivi e migliora il flusso degli enzimi: in questo modo vi aiuterà ad evitare e a calmare il gonfiore, i crampi, l’accumulo di gas e il dolore causato dall’indigestione, soprattutto quando avete mangiato cibi pesanti. Per preparare un tè allo zenzero l’unica cosa che dovrete fare sarà aggiungere dei pezzetti di zenzero a una tazza di acqua calda e lasciare riposare da 2 a 3 minuti prima di consumarlo.

Tè alla menta

menta

La menta è molto efficace per trattare tutti i sintomi dell’indigestione e aiutare l’organismo a digerire bene gli alimenti. Per utilizzarla l’unica cosa che dovrete fare sarà mettere qualche foglia di menta in una tazza di acqua bollente, coprire e lasciare riposare per 10 minuti prima di consumarlo.

Guarda anche