Rimuovere i punti neri: tecniche fai da te

· 26 maggio 2014
È importante detergere il viso mattina e sera per mantenere puliti i pori. Una volta eliminati i punti neri, continuate con il trattamento per evitare che si riformino.

Rimuovere i punti neri in modo definitivo e prevenire la ricomparsa non è un’impresa facile. Occorre un po’ di pazienza e qualche piccolo accorgimento.

Cosa sono i punti neri?

Gli antiestetici puntini che si formano soprattutto sul viso privilegiando il naso, il mento, le guance e la zona intorno alle labbra, sono costituiti da cellule morte e sebo. Appaiono scuri in seguito all’ossidazione che si verifica quando entrano in contatto con l’aria.

Non sempre sono legati all’acne (a differenza di quanto si possa pensare), ma sono sempre causati da un’eccessiva produzione di grasso nella pelle. Per questo motivo sono più frequenti nei mesi estivi.

Viso femminile con punti neri in primo piano

È un problema estetico che colpisce uomini e donne e non solo durante l’adolescenza, ma a qualsiasi età, quando la pelle produce troppo sebo e non viene pulita in modo corretto. Eliminare i punti neri richiede costanza, ma non è impossibile.

È importante, innanzitutto, detergere con cura il viso la mattina e la sera. Questa operazione permette di eliminare tracce di sudore, di trucco e di inquinamento atmosferico che facilitano la formazione dei punti neri. Dopo la pulizia non dimenticate l’idratazione.

Una volta eliminati i punti neri, dovete continuare a prendervi cura della pelle perché non appaiano di nuovo. Cercate di mantenere i pori puliti e “chiusi”. Per far questo, terminate sempre la pulizia del viso con acqua fredda.

Ogni tanto concedetevi un trattamento fatto in casa, a base di avena, yogurt o zucchero, tutti ottimi esfolianti.

Volete saperne di più? Leggete: Esfolianti a base di zucchero per la pelle secca

Come rimuovere i punti neri?

Ci sono numerosi metodi per eliminare i punti neri dal viso e migliorare la pelle. Ecco i più efficaci:

Rimuovere i punti neri meccanicamente:

  • Usate i cerotti per punti neri. Ve ne sono di diverse marche, ognuno con modalità di applicazione specifiche. Prima di utilizzarli, aprite i pori esponendo il viso al vapore di una pentola con acqua bollente, coprendo la testa con un asciugamano. In alternativa, applicate il cerotto dopo la doccia.
  • Il modo migliore per rimuovere i punti neri, in realtà, è armarsi di pazienza (e delicatezza) e strizzarli a uno a uno. Lavate bene le mani, sciacquate il viso con acqua calda o aprite i pori con il vapore e premete delicatamente. Dovrebbero uscire facilmente, a meno che siano molto profondi. Una tecnica che può aiutare è usare una pinzetta per rimuoverli, una volta “emersi” dalla pelle. In questo modo eviterete di lasciare segni sul viso con le unghie.
  • Ecco un metodo curioso: sbattete un albume e applicatelo sul viso, insistendo sulle zone in cui si formano di più i punti neri. Mettete due veli di carta igienica o di un tovagliolino e aspettate un’ora, in modo che si asciughino bene, ovvero fino a quando la carta si sarà indurita. Rimuovetela delicatamente, sciacquate il viso con acqua tiepida e tamponate con delicatezza.

Leggete anche: Rituali di bellezza brevi per madri occupate

Esfoliare:

  • Usate un esfoliante delicato (preparato in casa o acquistato) per eliminare le cellule morte. Dopo aver pulito la pelle, sistemate sul viso una garza inumidita con acqua calda. Tenetela per circa 10 minuti: aiuterà a rendere più morbidi i punti neri. Passate l’esfoliante con un leggero massaggio circolare. Risciacquate e idratate la pelle.
  • Il seguente metodo richiede uno spazzolino da denti pulito e del dentifricio. Applicate il dentifricio sullo spazzolino e bagnatelo, come se doveste lavarvi i denti. Sciacquate il viso con acqua tiepida. Spazzolate dolcemente per qualche istante la zona in cui sono presenti i punti neri. Lavate bene il viso e applicate una crema idratante. Al termine, sterilizzate lo spazzolino nell’acqua bollente e utilizzatelo sempre per questo unico scopo. Ripetete l’operazione ogni giorno prima di andare a dormire.

Leggete anche: 11 usi alternativi del dentifricio

La dolcezza dell’olio per rimuovere i punti neri

  • Preparate una lozione con succo di lime, olio di mandorle e glicerina, in parti uguali. Applicatela sul viso tutte le sere e lasciatela agire per almeno 15 minuti. Al termine, lavate il viso con acqua tiepida. In questo modo eliminerete i punti neri e ridurrete anche eventuali macchie della pelle.
Viso femminile con punti neri

  • Sciacquate il viso con acqua tiepida o calda per permettere ai pori di aprirsi. Bagnate l’angolo di un panno con un po’ di olio d’oliva oppure olio di mandorle. Aggiungete del dentifricio. Applicate in modo delicato, ma deciso, sul naso o sulle aree in cui vi sono i punti neri. Effettuate dei massaggi circolari. Se lo ritenete necessario, potete preparare nuovamente la miscela di olio e dentifricio. Aspettate 5 minuti e sciacquate con acqua tiepida.

Infine:

  • Riscaldate un asciugamano sul termosifone o facendo bollire dell’acqua. Senza bruciarvi, collocatelo sul viso per dieci minuti, fino a quando non si raffredderà. Lavate il viso con acqua calda e sapone neutro. Sciacquate con acqua fredda per far chiudere i pori e applicate una crema idratante che non contenga oli. Infine massaggiate la pelle con dell’alcol per cinque minuti. Sciacquate di nuovo.

Immagini per gentile concessione di Bradley Gordon, Orin Zebest, Juan Pablo Olmo, Michael Coghlan, Javier Cohen, Eleazar

Guarda anche