Come lucidare le superfici in granito

La qualità del granito si deteriora se viene trascurato. Mantenere il suo splendore è possibile con ricette naturali e altri trucchi che vi sveleremo.
Come lucidare le superfici in granito

Ultimo aggiornamento: 29 dicembre, 2022

I granitoidi lavorati sono tra i materiali più utilizzati per la decorazione di interni ed esterni, per la loro eleganza e resistenza. Ma la durezza di queste rocce non le esime dall’usura e dall’opacità. Pulire e lucidare le superfici in granito è il modo ideale per mantenerle in condizioni ottimali.

Il granito è sottoposto a usura che richiede una manutenzione quasi costante a seconda che si tratti di un piano di lavoro, un pavimento o una parete. Il modo in cui svolgiamo questo compito si riflette nell’aspetto del materiale.

Per lucidarlo, si può chiamare un’impresa specializzata, ma chi preferisce fare da sé e risparmiare può ricorrere a semplici rimedi meno costosi, più veloci e, in alcuni casi, molto efficaci.

Qualità del granito per ogni tipo di superficie

cucina moderna
Lucidare il piano cucina la renderà molto più bella.

I graniti sono rocce ignee plutoniche con grani piccoli e medio-grandi. La gamma copre variazioni delle seguenti tonalità:

  • Grigio.
  • Rosa.
  • Verde.
  • Bianco.
  • Giallo.

Queste pietre sono dimensionali, quindi ammettono tagli e forme specifici. Pertanto, sono spesso usati come sostituti di ceramica, vetro, cemento e altri elementi nella costruzione.

Il granito si distingue anche per la sua versatilità nell’adattarsi a qualsiasi ambiente, grazie alla sua qualità impermeabile, alla sua porosità e alla sua lunga durata. In risposta a tali particolarità, i granitoidi vengono utilizzati nei piani cucina, nei pavimenti della zona piscina, nelle pareti dei bagni e per altri ambienti.

Come lucidare le superfici in granito?

Esistono macchine speciali che lucidano il granito, ma sono procedure adatte a mani professionali. Altri metodi che lucidano queste superfici sono quelli che presentiamo di seguito.

Mop e lucidatrici

Sia i mop a filo che le lucidatrici elettriche domestiche sono consigliati per lucidare le superfici in granito, soprattutto dopo l’applicazione di prodotti lucidanti.

Le macchine hanno dischi con le opportune texture per restituire la lucentezza naturale alla pietra. I mop sono utilizzate nei lavori manuali, principalmente nei muri ricoperti di roccia.

Brillantanti

È forse l’alternativa più ovvia. Si tratta di cere o liquidi per superfici lapidee, sono facili da applicare e promettono finiture di prim’ordine. La composizione di questi prodotti è a pH neutro; inoltre, non sono tossici.

In generale, i lucidanti sono realizzati con resine acriliche e naturali, amiche del materiale e che contribuiscono alla sua resistenza. Mettete piccole quantità sullo spazio da lucidare, quindi strofinate con carta da cucina.

L’Organizzazione dei Consumatori e degli Utenti raccomanda l’uso di carta da cucina durante la pulizia delle superfici per evitare il trasferimento di microrganismi contenuti nei tessuti.

Sapone neutro

Le soluzioni saponate rappresentano un valido rimedio per la lucidatura del granito. Inoltre, il sapone liquido è elencato tra i prodotti per la pulizia meno tossici ed economici.

Il trucco è strofinare la superficie con un’emulsione che contenga acqua e sapone neutro, avendo cura che il secondo ingrediente superi il primo in quantità. Ricordatevi di risciacquare con altra acqua al termine dell’insaponatura.

Aceto bianco e vaselina

Pulizia con l'aceto.
Uno dei prodotti di punta per la pulizia di casa è l’aceto bianco, utilissimo per pulire ogni tipo di superficie.

La vaselina è una miscela purificata ottenuta dalla distillazione del petrolio. La Clínica Universidad de Navarra ha studiato i benefici medici di questa sostanza, soprattutto nell’area dermatologica. Sebbene non siano noti studi che dimostrino i suoi effetti in altri ambiti, riferimenti empirici associano questo prodotto all’eliminazione di grasso e polvere.

Da parte sua, una ricerca sulle proprietà disinfettanti dell’aceto o dell’acido acetico, lo classifica come un potente antimicrobico nelle attività di lavaggio domestico.

La ricetta casalinga prevede di mescolare un cucchiaio di vaselina con una spruzzata di aceto bianco. Distribuite il preparato sulla superficie e con carta da cucina effettuate movimenti circolari per ottenere lucentezza.

Sgrassanti e detergenti

Sgrassanti e detergenti diluiti in acqua calda sono vantaggiosi per la lucidatura del granito all’esterno, come facciate, terrazze e giardini. Mentre gli sgrassanti rimuovono gli oli e inibiscono la corrosione, i detergenti contengono tensioattivi per sciogliere e rimuovere il grasso a base acquosa e altri tipi di sporco.

Unite entrambi gli ingredienti in un secchio con abbondante acqua; le quantità dipendono dallo spazio da lucidare. Spargete il liquido con una scopa, quindi rimuovete con acqua.

Provate a lavorare con un tubo che aumenti la pressione del risciacquo; l’effetto è maggiore se terminate con un lucidante per graniti da esterno.

Candeggina

Un rapporto pubblicato dalla National Distance University rileva che l’ipoclorito di sodio, il nome chimico della candeggina, rappresenta un forte ossidante con capacità disinfettanti, fungicide e battericide. D’altra parte, si ritiene che questa risorsa sia utile per lucidare i granitoidi.

Durante il suo utilizzo si raccomanda di indossare guanti e mascherina, al fine di evitare danni alla pelle e di non inalare il prodotto. A voi la scelta di utilizzare carta o panno di lana, strumenti che impregnerete per lucidare la superficie. Quindi, lavate abbondantemente con acqua e non dimenticare di asciugare il granito una volta risciacquato.

Importante: pulire prima di lucidare le superfici in granito

È normale che l’uso frequente delle superfici lasci macchie e altro sporco; l’omissione della pulizia immediata rende la rimozione delle impurità più laboriosa. Farete brillare il granito più velocemente e in tutto il suo splendore se, prima di applicare i trucchi di lucidatura, rispetterete la pulizia ordinaria.

La rivista Architectural Digest raccomanda l’acqua come il miglior prodotto per la manutenzione di queste superfici. Un giorno alla settimana potrete approfondire l’igiene con altre sostanze, ad esempio soluzioni saponose.

Nel caso specifico dei piani cucina, la pulizia quotidiana è fondamentale, aggiungendo disinfettanti, poiché è qui che avviene la preparazione dei cibi e la disattenzione comporterebbe contaminazioni incrociate e rischio di ammalarsi.

Cosa non fare quando lucidate le superfici in granito

Affinché la sanificazione delle superfici in granito e la loro successiva lucidatura diano buoni risultati, è fondamentale non applicare sostanze abrasive, né utilizzare mop in fibra verde o spazzole metalliche. Bisogna strofinare delicatamente, preferibilmente con carta da cucina o panni in microfibra.

Anche se l’acqua tiepida va bene per rimuovere le macchie pesanti, fate attenzione a non farla bollire, perché a lungo andare tende a macchiare il materiale. L’acqua molto fredda produce lo stesso effetto.

Potrebbe interessarti ...
Pulire la cappa della cucina facilmente: ecco come fare
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Pulire la cappa della cucina facilmente: ecco come fare

Con questi passaggi e consigli pulire la cappa della cucina non è mai stato così facile. Tieni presente che devi pulirla spesso!




Il contenuto di questa pubblicazione è solo a scopo informativo. In nessun caso possono servire a facilitare o sostituire diagnosi, trattamenti o raccomandazioni di un professionista. Se avete dei dubbi, consultate il vostro specialista di fiducia e chiedete la sua approvazione prima di iniziare qualsiasi procedura.