7 consigli per pulire le pareti bianche

Le pareti bianche sono belle e luminose. Tuttavia, non è facile mantenerle pulite. Segui i nostri suggerimenti per pulire le pareti bianche efficacemente.
7 consigli per pulire le pareti bianche

Scritto da Jonatan Menguez

Ultimo aggiornamento: 27 novembre, 2022

Un colore che non delude mai e non passa mai di moda: le pareti bianche rendono le stanze più luminose e spaziose. Tuttavia, sono alquanto difficili da mantenere pulite. La macchia più piccola si nota da lontano in questo tipo di decorazione. In questo articolo ti daremo alcuni consigli per pulire le pareti bianche in modo semplice ed efficace.

Le dita delle mani, gli angoli dei mobili, le mani dei bambini o la polvere accumulata sporcano le pareti bianche più di ogni altra cosa. A causa di questa condizione, è importante pulirle nel modo giusto. Possono includere di tutto, dai prodotti sgrassanti al bicarbonato di sodio.

Come pulire le pareti bianche?

Le pareti bianche donano un aspetto elegante agli ambienti, oltre ad amplificare lo spazio ed essere facili da abbinare. La sua luminosità è una caratteristica applicabile a numerosi stili decorativi.

Tuttavia, affinché questi vantaggi funzionino, è necessario mantenerli puliti. Il più grande svantaggio di queste pareti è la facilità con cui si sporcano.

Basta accendere l’interruttore per notare macchie di dita e identificare la polvere. Sedie, tavoli o librerie spesso causano segni di graffi, mentre i bambini possono facilmente sporcarli se giocano nelle vicinanze.

Ogni quanto pulirle?

Tutte queste possibilità rendono essenziali i consigli per la pulizia delle pareti bianche; compito da svolgere durante le pulizie profonde. In questi casi è quando lo spazio è disponibile, cioè si spostano i mobili, si smontano i quadri e si alzano le sedie.

Si può utilizzare un panno asciutto per rimuovere la polvere anche nei settori più complessi di accesso. Una pulizia di questo tipo di solito viene effettuata 1 o 2 volte al mese. Tuttavia, le pareti bianche richiedono la rimozione immediata di alcune macchie.

I migliori consigli per pulire le pareti bianche

Dopo aver dipinto le pareti di bianco, non è piacevole individuare una macchia. La loro manutenzione è complessa e richiede un intervento immediato. Pertanto, ecco una serie di consigli per pulire le pareti bianche.

1. Procurarsi gli strumenti necessari

Rimuovere una specifica macchia di fango non è la stessa cosa che eseguire una pulizia generale o una rimozione della polvere. Per questo motivo è importante individuare il tipo di pulizia che si vuole effettuare. Per la pulizia generale sono sufficienti una spugna, salviette di carta, un asciugamano e un panno in microfibra.

Per le macchie più complesse, usa bicarbonato di sodio, detersivi multiuso, detersivo per piatti e una spazzola. Se si utilizzano prodotti per la pulizia con miscele tra di loro, è consigliabile indossare i guanti in lattice per proteggere le mani.

Prodotti per la pulizia delle pareti bianche.
I prodotti per la pulizia vanno usati con cautela.

2. Usare dei prodotti speciali per le macchie appiccicose

In caso di macchie di cibo, bevande e qualsiasi elemento simile, si consiglia di applicare un prodotto detergente multiuso. Attraverso un panno o un tovagliolo di carta, l’applicazione di questi sgrassanti è generalmente efficace nello sbiancare le pareti con macchie appiccicose. Meglio agire rapidamente.

3. Pulire dall’alto verso il basso

Sia per pareti bianche che per evitare tracce di polvere, si consiglia di rimuovere lo sporco dall’alto verso il basso. In questo modo tutto quello accumulato nella parte superiore cade a terra e quindi viene pulito. Per rimuovere la polvere dalle pareti bianche è sufficiente pulirla con un panno in microfibra umido.

Per le parti superiori, il telo può essere fissato ad una scopa o altro elemento simile, che serve a raggiungere quegli spazi. È importante immergere costantemente l’articolo. In questo modo si evita che lo sporco si accumuli sul telo e si diffonda su tutta la parete.

4. Gomma magica

Questo è uno strumento che dovrebbe essere applicato solo in casi estremi, poiché la gomma magica è un oggetto abrasivo. È realizzata in schiuma di melamina e agisce in modo simile alla carta vetrata.

Pertanto, potrebbe danneggiare alcune superfici se strofinata con troppa forza. È sconsigliato su pareti lucide. Tuttavia, bagnando e raschiando delicatamente, la gomma magica è in grado di rimuovere le macchie complesse.

5. Detergente per macchie ostinate

Nei casi di pulizia più complessi è possibile utilizzare detersivo per piatti o detersivo. È un prodotto che si applica raramente al di fuori della sua funzione principale, tuttavia è efficace sulle macchie superficiali che non escono con altri detergenti.

Idealmente, mettere una goccia di detersivo su una spugna e applicarlo sulla macchia, strofinando delicatamente fino a quando non si genera la schiuma. Poi lasciate riposare per qualche minuto.

Una volta che la parete avrà assorbito il prodotto, ripassare la zona con un panno in microfibra inumidito con acqua tiepida. Se la macchia non è uscita completamente, ripetere il processo.

6. Pulire le pareti bianche con il bicarbonato di sodio

Un prodotto multiuso efficace anche per la pulizia è il bicarbonato di sodio. Nel caso di pareti bianche va applicato con un metodo simile a quello del detersivo.

Per prima cosa, mescola 3 cucchiai di bicarbonato di sodio e 1 di acqua in un contenitore. Dovrebbe essere generata una pasta di consistenza appiccicosa.

Quindi, posizionalo sulla macchia fino a quando non è completamente coperto. Lasciare agire più a lungo del detersivo e, una volta asciutto, strofinare con un panno in microfibra.

È importante che il panno o la carta assorbente siano leggermente umidi.

Bicarbonato di sodio per pulire le pareti bianche.
Il bicarbonato di sodio è un detergente da tenere a portata di mano. Inoltre, è ideale per le pareti bianche.

7. Macchie specifiche

Alcuni segni sono generati dalla frequente circolazione di polvere o dallo sfregamento sui mobili, ma ci sono anche macchie causate da incidenti occasionali:

  • Impronte: è comune che le impronte appaiano sui muri vicino a porte, portachiavi o interruttori della luce. In generale, questi segni vengono rimossi con prodotti per la pulizia multiuso. È importante non inumidire troppo l’area o il panno in microfibra.
  • Macchie di inchiostro o di sangue: sono macchie piuttosto complesse da rimuovere. L’uso di candeggina o candeggina può essere efficace. La parete bianca però non deve presentare motivi decorativi e il prodotto va diluito in acqua, nelle proporzioni indicate dal produttore. Applicare con un panno e con guanti protettivi.
  • Segni di matita: esiste una soluzione più semplice a questo problema. I segni della matita vengono solitamente rimossi con una semplice gomma. La pasta di pangrattato andrebbe bene.
  • Umidità: le macchie di umidità ostinate possono essere rimosse anche con candeggina. Si consiglia di applicarlo con un pennello a setole dure e di indossare sempre una maschera, insieme a una protezione per mani e occhi. La candeggina deve essere diluita, almeno, in 3 misurini di acqua per ogni misurino di candeggina.

Attenzione a non spargere le macchie

Per pulire efficacemente le pareti bianche e mantenerle in buone condizioni, bisogna fare attenzione a non spargere le macchie. Effettuare movimenti morbidi e circolari con il prodotto applicato, sia con un pennello, un panno o un asciugamano.

La raschiatura non deve essere estesa oltre il segno, poiché altri settori della parete potrebbero risentirne. Alla fine, rimuovere sempre i resti d’acqua.

Potrebbe interessarti ...
Pulire le pareti: trucchi per eliminare le macchie
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Pulire le pareti: trucchi per eliminare le macchie

Scoprite alcuni trucchi per pulire le pareti di casa in sicurezza e con pochi prodotti che vi aiuteranno a liberarvi di qualsiasi macchia.



  • Daza-Corredor A, Viloria-Escobar JDJ, Rodríguez-Pacheco FL, Miranda-Terraza LF. Uso de productos de aseo y limpieza en hogares de Santa Marta: realidades y posibilidades para un consumo sostenible: realidades y posibilidades para un consumo sostenible. Jangwa Pana [Internet]. 30 de agosto de 2018 [citado 27 de septiembre de 2022];17(3):414-3. Disponible en: https://revistas.unimagdalena.edu.co/index.php/jangwapana/article/view/2525
  • Llanqui Gutiérrez, Uriel ,  Irritantes químicos y prevalencia de asma y bronquitis crónica en los trabajadores de los servicios de limpieza de los establecimientos de salud de la región Puno, Perú. Revista de la Universidad Industrial de Santander. Salud [Internet]. 2015;47(1):69-73. Recuperado de: https://www.redalyc.org/articulo.oa?id=343839277009
  • Paricaguán Morales, Belén María,  Desarrollo de una pintura amigable al ambiente bajo la metodología taguchi. Revista INGENIERÍA UC [Internet]. 2010;17(2):27-37. Recuperado de: https://www.redalyc.org/articulo.oa?id=70721885005

Il contenuto di questa pubblicazione è solo a scopo informativo. In nessun caso possono servire a facilitare o sostituire diagnosi, trattamenti o raccomandazioni di un professionista. Se avete dei dubbi, consultate il vostro specialista di fiducia e chiedete la sua approvazione prima di iniziare qualsiasi procedura.