Come mantenere la mente giovane e attiva?

30 maggio 2018
Con il trascorrere del tempo il nostro cervello subisce dei cambiamenti. Così come ci preoccupiamo di mantenere il corpo in forma, dovremmo farlo anche con la nostra mente. Vi mostreremo i segreti per avere una mente allenata e in buona salute.

Per mantenere la mente attiva, dovete trovare il giusto equilibrio tra la veglia e il sonno.

Il cervello è molto delicato e le sue funzioni cognitive sono più sensibili di quanto pensiamo. Non è solo il trascorrere del tempo a influire su di noi, bensì anche l’ansia e le emozioni negative, che possono danneggiarlo notevolmente.

Proprio per questo, in certi momenti siamo propensi a distrarci, a dimenticare parole o date, così come a soffrire di problemi di concentrazione. Per evitare che questo accada, la cosa migliore da fare è dedicare del tempo a prendercene cura. Dobbiamo occuparci della nostra mente allo stesso modo in cui ci preoccupiamo della nostra igiene personale.

Se non sapete come fare, non preoccupatevi. In questo articolo vi sveleremo alcuni segreti per mantenere la mente in allenamento e nel migliore stato possibile, per affrontare la quotidianità. Per quanto sia dura la fase che state attraversando, con questi consigli troverete meno difficoltà.

Semplici consigli per tenere la mente in allenamento

1. Pesce azzurro, frutta e verdura: la combinazione ideale

Pesce azzurro

Il salmone, la sardina e il tonno sono ricchi di acidi grassi, e in particolare di Omega 3. Come sapete, è altamente consigliabile ingerire cibi che ne contengono, dato che il nostro corpo non ne produce da sé.

L’Omega 3 potenzia l’azione degli antiossidanti. Questi sono essenziali per prevenire il deterioramento cellulare e quindi per mantenere i neuroni più reattivi possibile.

In questo senso, vi raccomandiamo di incrementare il consumo di frutta e verdura, considerando che questi alimenti sono la fonte più ricca di antiossidanti. Pertanto, la combinazione di questi elementi favorisce il buono stato della nostra mente.

2. Per mantenere il cervello attivo, modificate i percorsi che fate ogni giorno

L’automatismo è il nemico numero uno della mente. Quando facciamo le cose senza pensare, il nostro cervello abbassa i livelli di attenzione, per cui lo abituiamo a eseguire azioni con il minore sforzo possibile.

Come succede al resto del corpo, il risultato è che lo facciamo impigrire, per cui è normale trovare poi difficoltà quando vogliamo immagazzinare informazioni o focalizzare l’attenzione su qualcosa.

Per questo motivo, è consigliabile modificare i percorsi che facciamo abitualmente. Quando camminiamo o quando guidiamo verso un luogo e lungo una strada che non conosciamo bene, il cervello si sveglia e inizia a esercitarsi.

3. Leggete almeno due libri alla volta

persona legge un libro

E’ provato che leggere è di per sé un’attività formidabile per la mente. Qualunque genere richiede concentrazione e memoria. Senza queste, è impossibile seguire la trama di una storia o comprendere un argomento.

Ma se leggiamo più di un libro alla volta, rafforziamo queste abilità. Così facendo, non solo compiamo gli sforzi necessari per gustarci la lettura, ma anche per distinguere una trama dall’altra.

Oltre a distinguere i contenuti, impareremo a distinguere le caratteristiche estetiche degli testi stessi; ovvero tutto quello che ruota intorno alla sensazione di benessere generato da un buon libro. Tenete a mente che tutto quello che genera piacere, migliora il funzionamento della nostra mente.

4. Meditazione

Vi sembra una contraddizione rispetto ai precedenti consigli? Se è così, pensate a qualunque altro sport. Dopo un’intensa attività è inevitabile rilassare i muscoli.

La meditazione ha questa funzione, ma con una particolarità: rappresenta un momento di piena autocoscienza. Si tratta di connettersi con se stessi e liberarsi di tutto ciò che provoca stress, per abbracciare ciò che ci dà pace.

Per quanti sforzi facciamo, quando abbiamo il cervello pieno di cortisolo, è quasi impossibile ottenere buoni risultati. Per questo motivo dovremmo dedicare un po’ di tempo ogni giorno a cercare di liberarci di questo ormone.

5. Ballare

Persone che ballano

Frequentare un corso di ballo è un buon metodo per sprigionare energia. Inoltre, ballare ci aiuta ad allenare elementi come la psicomotricità e la coordinazione.

Ma se al posto del ballo “spontaneo” optiamo per una coreografia, staremo lavorando per migliorare le nostre abilità di concentrazione e di memoria.

Coloro i quali scelgono di praticare danza, lo fanno solitamente per questione di gusti. Per questo motivo, arricchiscono l’esperienza con la felicità, per aiutare a mantenere la mente in allenamento. Combinazione che, come dicevamo, è sinonimo di efficacia.

Grazie a questi 5 consigli, avremo la mente in forma e preparata a superare le sfide dello scorrere del tempo e lo stress proprio del nostro stile di vita.

Se decidete di provare qualcuno di questi suggerimenti, che ne dite di farci sapere nei commenti come vi sentite dopo?

Guarda anche