Come preparare in casa l’aceto di mele

· 29 maggio 2015

L’aceto di mele è un prodotto molto diffuso in tutto il mondo, conosciuto per i suoi molteplici usi a livello domestico, a scopo medicinale e per vari rimedi di bellezza. Sul mercato esistono molte marche d’aceto di mele, ognuno con un prezzo diverso, anche se la maggior parte sono molto economiche. Tuttavia, non sempre si trova un prodotto di alta qualità spendendo poco e, quindi, non è possibile godere di tutti i benefici offerti dall’aceto di mele puro.

Perché preparare l’aceto di mele in casa?

Preparare l’aceto di mele in casa è molto più semplice di ciò che si crede e, inoltre, è molto economico. Al supermercato si trova a buon prezzo e già pronto per l’uso, ma non tutte le marche sono affidabili. Alcuni aceti di mele sul mercato, infatti, contengono solfati, una sostanza che agisce come un conservante e che permette al prodotto di mantenere un aspetto omogeneo. Tuttavia, questa sostanza elimina alcune proprietà dell’aceto di mele e ne riduce la qualità.

Come si prepara l’aceto di mele in casa?

1. Estrarre il succo

  • Cercate di usare le mele più dolci, non ammaccate, prive di muffa e fresche. Cercate anche di usare mele biologiche che siano state coltivate senza l’uso di pesticidi o altri prodotti chimici che possono alterare il processo di fermentazione.
  • Lavate bene le mele, sbucciatele ed eliminate il torsolo. Dopodiché, spremete la polpa fino a ottenere circa un litro di succo.

2. Ottenere il mosto

  • Versate il succo di mela che avete ottenuto in un recipiente di vetro o di coccio che sia il più largo possibile. Riempitelo solo fino a metà per permettere al succo di fermentare in modo corretto. Chiudetelo con un palloncino sgonfio per evitare che entri l’ossigeno e per permettere ai gas della fermentazione di espandersi.
  • Assicuratevi che la temperatura a cui è esposto il contenitore sia sempre tra i 18 e i 20 °C e lasciate fermentare per 4-6 settimane.
  • La dolcezza delle mele è fondamentale per produrre questo aceto. Per questo motivo, vi consigliamo di usare mele mature. Tuttavia, se queste sono ancora acerbe e aspre, potete aggiungere dello zucchero.
  • Se volete velocizzare la fermentazione, lasciate un pezzetto di buccia sulle mele prima di estrarne il succo.
  • Ora procedete con la trasformazione in aceto e iniziate versando il mosto in un altro recipiente.

3. Trasformare il mosto in aceto

  • Versate il mosto in un recipiente largo e conservatelo in un luogo caldo, per esempio accanto a una stufa o esposto direttamente al sole. Lasciatelo riposare per 3 giorni, coperto con un panno pulito.
  • Dopo 3 giorni, togliete il panno e cercate di mantenere il recipiente a una temperatura media di 20 °C. Questo passaggio è molto importante perché i cambi bruschi di temperatura possono rovinare il prodotto.
  • Mescolate il contenuto una volta al giorno per poter conservare la pellicola che appare in superficie come conseguenza della fermentazione.
  • Infine, filtrate l’aceto e conservatelo in una bottiglia, meglio se di colore scuro, poiché la luce diretta può rovinare il prodotto facilmente. Il risultato sarà un aceto di mele biologico, senza prodotti chimici e che contiene tutte le sue proprietà medicinali.

Ricetta alternativa per preparare in casa l’aceto di mele

Questa ricetta alternativa per preparare in casa l’aceto di mele è molto più semplice e richiede meno tempo del processo descritto sopra.

Ingredienti

  • 5 litri di acqua minerale.
  • 1 chilo e mezzo di mele mature.
  • 1 chilo di zucchero di canna.

Preparazione

  • Lavate e disinfettate bene le mele usando del bicarbonato di sodio diluito in acqua. Una volta pulite, tagliatele a pezzi piccoli e mischiatele con lo zucchero fino a ottenere una miscela ben tritata.
  • Dopodiché, versate i 5 litri d’acqua in un recipiente di vetro e aggiungete il “purè” di mele e zucchero. Coprite il recipiente facendo in modo che possa entrare l’aria, ma non le mosche o altri insetti.
  • Lasciate riposare per 10 giorni, mischiando il tutto una volta al giorno con un cucchiaio di legno.
  • Nei 10 giorni successivi, mischiate il composto a giorni alterni.
  • Infine, lasciate riposare il tutto per altri 10 giorni.

Dopo aver filtrato e imbottigliato il composto, in soli 30 giorni avrete ottenuto un aceto di mele di ottima qualità. Evitate di riempire tutto il contenitore, poiché il processo di fermentazione può continuare fino a esplodere. Vi consigliamo di aprire il contenitore almeno una volta al giorno per evitare questo effetto.

Guarda anche