Come preparare un ajiaco tradizionale

· 4 Aprile 2019
Scopriamo insieme come preparare l'ajiaco, la zuppa tradizionale colombiana. A partire dalla ricetta originale, è possibile provare le diverse varianti esistenti.

L’ajiaco è un piatto tradizionale che viene mangiato in diversi paesi del Sud America. In particolare, Colombia, Perù, Cile, dove questa ricetta fa parte della cucina locale.

In questo articolo vi diremo come preparare un ajiaco tradizionale. L’ajiaco consiste in un brodo e la sua preparazione è simile a quella della zuppa, con base di pollo e con una ampia miscela di verdure.

D’altra parte, il grande fascino di questo piatto è che viene servito in ciotole di argilla fatte a mano.

Ciò che è veramente importante per preparare  un ajiaco tradizionale è la semplicità. Senza contare che è una fantastica fonte di proteine ​​e calorie, grazie alla concentrazione di nutrienti dei suoi ingredienti.

Va notato che gli ingredienti dell’ajiaco tradizionale coprono una vasta gamma di vitamine per il corpo. Senza alcun dubbio, con questo brodo sparirà tanto la fame quanto l’anemia o la stanchezza.

Potrebbe interessare anche: Scoprite l’importanza di mangiare proteine a colazione

Infatti, per preparare questo piatto servono: carota, cipolla, zucchine, peperoncino, patata, manioca, granoturco e, in alcune varianti, viene usata anche la panna. Come potete vedere, nell’ajiaco tradizionale sono presenti quasi tutte le sostanze nutritive fondamentali per l’organismo. Di solito una ciotola è di 500 (ml). Che aspettate? Scoprite come preparare un ajiaco tradizionale.

Come preparare un ajiaco tradizionale

Ricetta ajiaco

Qui di seguito, vi daremo la ricetta per preparare un ajiaco tradizionale colombiano. In questo modo potrete conoscere la ricetta originale e, una volta preparata, potrete provare le diverse varianti esistenti.

Ma ricordate: nell’arte della cucina, l’innovazione e la creatività sono fondamentali per realizzare ricette meravigliose.

Ingredienti:

  • 2 patate rosse (100 g).
  • 1 tazza di galinsoga parviflora (15 g).
  • 2 cucchiai di sale (30 g).
  • 4 cipolle piccole (200 g).
  • 2 spicchi d’aglio sbucciati (5 g).
  • 12 tazze di acqua (1 litro).
  • 3 dadi di pollo (10 g).
  • 3 petti di pollo, senza pelle (400 g).
  • 1 cucchiaio da tavola di pepe bianco (15 g).
  • 2 tazze di capperi verdi (200 g).
  • 3 pannocchie di granoturco (200 g).
  • 1 tazza di latte intero (100 ml).
  • 3 patate bianche di medie dimensioni già pelate (175 g).
  • 4 patate creole, originarie della Colombia (225 g).

Per saperne di più, leggete anche: Brodo di cipolla, un rimedio per depurare i reni

Preparazione ajiaco

Preparazione:

  • Per prima cosa, condire gli ingredienti e cucinare il pollo separatamente.
  • Ricordate di non esagerare con le spezie o additivi. Un po’ di sale, un po’ di aglio in polvere e la cottura per 20 minuti a fuoco lento sarà sufficiente.
  • Mettere gli ingredienti in una pentola capiente e aggiungere il pollo (già cotto in precedenza), le pannocchie di granoturco, le cipolle, i peperoni, il coriandolo, sale e pepe.
  • Versare nella pentola a fuoco lento le 12 tazze d’acqua e aggiungere tutti gli ingredienti ben tritati nel brodo.
  • È importante ricordare che il tempo di cottura è compreso tra 35 e 45 minuti. È meglio far bollire bene l’acqua.

È quasi pronto!

  • Il vostro ajiaco tradizionale è quasi pronto. Per quanto riguarda questa fase di preparazione, rimuovere il pollo (sì, ancora una volta).
  • Ora, aggiungere altro mais e cuocerlo per 30 minuti a fuoco medio.
  • Prima che il granoturco sia pronto, cioè 10 minuti dopo aver messo tutto a cuocere, aggiungere i 3 tipi di patate (rosse, bianche e creole) e cuocere tutto insieme (mais e patate) per 30 minuti.
  • Vi ricordate del pollo che avevate tolto dal brodo? Bene, a questo punto dovrebbe essere abbastanza freddo da poter essere tagliato in piccoli pezzi e messo a marinare con un po’ di cipolla, peperoncino e coriandolo.
  • Quindi, aggiungere il pollo alla cottura con gli ingredienti rimanenti e ora sì, lasciare cuocere il tutto per 15 minuti.
  • Dopo questo passaggio, l’ajiaco sarà pronto da servire in tavola.

Grazie a questa ricetta, potrete conoscere una parte della cultura culinaria colombiana. Buon appetito!

  • García, Diana Marcela Valcárcel, and Adriana Venegas Pardo. “La comida típica dentro de la internacionalización de la oferta gastronómica en Bogotá.” Turismo y Sociedad 16 (2015): 187-198.
  • Martínez Álvarez, J. R., et al. “Recomendaciones de alimentación para la población española.” Nutrición Clínica y dietética hospitalaria 30.1 (2010): 4-14.
  • Zapata Acha, Sergio. “Diccionario de gastronomía peruana tradicional.” Universidad San Martin de Porres, Lima (2009).