Come ridurre la quantità di calorie e perdere peso

· 30 dicembre 2014
Sapevate che l'insonnia, impedendo al segnale di sazietà di arrivare al cervello, può far ingrassare? Anche dormire poco stimola l'appetito.

Non serve dirvi che sono le calorie quelle che fanno ingrassare, insieme alle cattive abitudini e alla mancanza di esercizio fisico. Per questo diminuire la quantità quotidiana di calorie è di vitale importanza per mantenere un peso ideale e sentirsi bene e in salute.

Dare il via ad un programma di dimagrimento è inutile se prima non verificate la quantità di calorie che consumate ogni giorno. Bisogna sapere quante calorie sono necessarie per mantenersi in buona salute. Oltre tale quatità, le calorie si trasformeranno in grassi, quindi in chili di troppo.

Gli esperti in nutrizione affermano che bisogna ridurre a 500 le calorie giornaliere per poter dimagrire. Questo obiettivo non va raggiunto saltando i pasti, ma combinando una buona sessione di attività fisica e una dieta equilibrata.

Perdere-peso

Metodi per ridurre la quantità giornaliera di calorie

Dormite bene

Forse non ci crederete, ma la perdita di peso è collegata al numero di ore di sonno ogni giorno. Non dormire a sufficienza provoca una maggior produzione di ormoni che non solo stimolano l’appetito, ma inibiscono anche il segnale di sazietà che arriva al cervello. Più ore di seguito dormite, meno tempo pensate al cibo. Dormire bene, inoltre, apporta altri benefici per la vostra salute, vi dà energie a sufficienza per affrontare la giornata, per non ammalarvi, per essere di buon umore, per evitare lo stress, etc. Cercate di rispettare degli orari, cioè andate a dormire e svegliatevi il mattino successivo sempre alle stesse ore tutti i giorni.

Bevete molta acqua

Le diete non si limitano al solo consumo di liquidi, ma la cosa certa è che bere due o tre litri di acqua al giorno serve a metabolizzare i grassi (e a poco a poco eliminarli), oltre a riempire lo stomaco per sopprimere naturalmente la sensazione di appetito. Questo non significa che bevendo solo acqua ingannate la voglia di mangiare, ma prima di mangiare cioccolata o patatine fritte, è meglio bere un bicchiere d’acqua. Bere acqua vi aiuterà ad eliminare le tossine e ad alleviare la stitichezza. La vostra pelle avrà un aspetto molto più bello e luminoso. Se bevete un bicchiere di acqua fredda 15 minuti prima di mangiare, la fame ansiosa diminuirà.

Acqua-fredda

Diminuite la quantità di zucchero

Lo zucchero è l’ingrediente presente nella maggior parte dei prodotti trasformati e preparati, non apporta benefici per la salute, ma tutto il contrario. Diminuite oppure eliminate direttamente lo zucchero per godere di altri benefici che nemmeno immaginate, come poter sfoggiare una pelle luminosa e avere meno carie. Con ogni cucchiaio di zucchero raffinato aggiungete al vostro corpo 20 calorie, oltre a rilasciare insulina, l’ormone che aiuta ad accumulare i grassi.

Consumate più frutta e verdura

Aggiungere più frutta e verdura alla vostra alimentazione ha molti vantaggi per la salute. I nutrizionisti rivelano che la giusta quantità giornaliera è di 5 porzioni tra frutta e verdura. Questi alimenti apportano poche calorie e, allo stesso tempo, vi aiuteranno a diminuire il consumo di altri prodotti. Ad esempio, a metà mattina in ufficio, mangiate una mela o una pera invece della brioche al cioccolato o del croissant alla crema. La frutta e la verdura apportano vitamine, minerali, fibra, acqua e altri oligoelementi essenziali. E nella maggior parte dei casi, con meno di 100 calorie.

Frutta

Fate attività fisica

Non c’è dubbio che l’attività fisica serva a completare un programma di dimagrimento e di perdita di calorie. Il corpo, mantenendosi in movimento, brucia quello che è “in più”. Non c’è bisogno di andare in palestra o in un centro fitness: fate una camminata veloce, fate jogging, corrette, andate in bicicletta, nuotate o portate il cane a passeggio al parco. Per raggiungere dei risultati in breve tempo (non pensate che tutto il sacrificio sia vano), fate almeno 30 minuti al giorno di attività fisica, alternando gli esercizi in modo da non abituare i muscoli, ma far lavorare tutto il corpo.

Optate per alimenti meno grassi

Aggiungete alla vostra dieta latticini derivati da latte scremato o poveri di grassi (ricotta, yogurt naturale, latte parzialmente scremato, formaggio fresco, etc.), carni magre (tacchino o pollo senza pelle, lombata di vitello), prosciutto crudo senza grasso, salumi di pollame, brodi senza grassi. Sostituite la carne e le uova con il pesce tre volte alla settimana.

Colazione

Moderate il consumo di salse e condimenti

Tra i condimenti, consigliamo l’olio d’oliva, poi quello di girasole o di mais. Usateli sempre con moderazione perché, anche se sono salutari, apportano molta energia. Per quanto riguarda le salse, scegliete quelle che contengono meno grassi, vale a dire salsa di pomodoro, di peperone, maionese alleggerita con dello yogurt o con verdure. Se la preparate voi stessi, fate attenzione alla quantità di olio che usate.

Preparate gli alimenti in maniera corretta

Esistono diversi modi di preparare pranzo e cena aggiungendo pochi grassi o togliendo quelli che gli alimenti hanno “per natura”. La piastra è indicata per il pollame, il pesce e alcune verdure. La cottura al cartoccio va bene per ortaggi come le patate o per il pesce, basta condire gli alimenti a piacere e avvolgerli nella carta resistente alle alte temperature. Lo stufato va bene per i contorni di verdure, in padella con un filo d’olio. Cuocere al vapore o bollire gli alimenti sono due ottime soluzioni, lo stesso vale per la cottura al forno.

Mangiate cibi fritti solo in certe occasioni

Una volta alla settimana potete mangiare qualcosa di fritto, non dovete rinunciare a questo piacere. Se preparate qualcosa di impanato, aggiungete un cucchiaio di acqua per ogni uovo usato, così quando friggete il cibo, questo assorbirà meno olio. Usate carta da cucina per assorbire l’olio in eccesso. Per quanto riguarda gli stufati, eliminate la pelle del pollame e il grasso visibile della carne prima di cuocerla.

Guarda anche