Come sbiancare i denti in modo naturale?

21 maggio 2014

Se non andate spesso dal dentista, se fumate da molti anni, se bevete molto tè, caffè o altre bevande scure, è possibile che i vostri denti si siano ingialliti, conferendovi un aspetto poco attraente che potrebbe non farvi venire molta voglia di sorridere.

Oltre alle cause appena descritte, i denti possono macchiarsi anche in seguito all’assunzione di alcuni farmaci, come, per esempio, alcuni antibiotici, oppure a causa di alimenti grassi, bacche o additivi alimentari.

Nel presente articolo vi daremo alcuni consigli utili e naturali affinché i vostri denti tornino ad avere quel bel colore chiaro e brillante che tanto vi manca. In questo modo, potrete sfoggiare più spesso il vostro sorriso.

Consigli per sbiancare i denti

Polpa di fragola

fragola

Si tratta di un procedimento abbastanza semplice da realizzare: bisogna solo prendere una piccola quantità di polpa di fragole e strofinarla sui denti per cinque minuti, alla fine dei quali potete sciacquare molto bene la bocca ed utilizzare il filo interdentale per togliere eventuali semi rimasti tra i denti.

Bicarbonato di sodio

Per realizzare lo sbiancamento con il bicarbonato di sodio, dovete aggiungere un po’ di questa polvere al dentifricio che utilizzate regolarmente e lavare i denti; dopo, ricordate di sciacquare abbondantemente la bocca.

Tuttavia, fate molta attenzione a diluire bene il bicarbonato prima dell’utilizzo (un cucchiaio in un bicchiere) e ricordate di non farne un uso prolungato (non più di un risciacquo ogni 10-15 giorni). In caso contrario, potrebbe erodere lo smalto e mettere a rischio la salute dentale.

Succo di limone

limone

Per sbiancare i denti con il limone, dovete fare degli sciacqui di acqua e succo di limone, se volete aumentarne l’azione, potete aggiungere il succo al bicarbonato di sodio secondo la procedura già descritta. Dopo aver fatto degli sciacqui con questa soluzione, sciacquate la bocca con abbondante acqua fredda.

Come per il bicarbonato di sodio, si sconsiglia l’uso eccessivo di questo metodo sbiancante, poiché a lungo andare può erodere lo smalto dei denti. Gli sciacqui vanno effettuati non più di una volta alla settimana, avendo la cautela di attendere circa un’ora prima di lavarsi i denti con spazzolino e dentifricio, per limitare gli effetti corrosivi dell’acido ascorbico.

Aceto di mele

Lo sbiancante a base di aceto di mele si prepara nel seguente modo: diluite in mezzo bicchiere d’acqua un cucchiaio di aceto di mele e con esso eseguite qualche risciacquo. Alla fine, sciacquate con abbondante acqua fresca. Ripetete la procedura non più di una/due volte alla settimana.

Buccia di arancia e foglie di alloro

alloro

Si tratta di un metodo molto efficace anche se non molto conosciuto. Per realizzarlo, bisogna tritare delle bucce d’arancia con alcune foglie di alloro; dopo, strofinate questa pasta sui denti, cercando di raggiungerli tutti. Una volta finito, dovete sciacquarvi molto bene con acqua fresca.

Trucchi per mantenere i denti bianchi

sedano

  • Cercate di masticare con certa regolarità mele, sedano, carote e broccoli.
  • Dovete lavare i denti almeno tre volte al giorno.
  • Cercate di evitare le bevande scure e il fumo. Se bevete una di queste bevande, dovete lavarvi i denti o perlomeno sciacquarvi subito dopo averlo fatto, in modo da evitare la comparsa di macchie sui denti.
NOTA: Si raccomanda di non abusare di questi rimedi naturali, poiché un’eccessiva applicazione (soprattutto nel caso del limone e del bicarbonato) può causare l’effetto contrario sui denti (se applicato troppo spesso ed in maniera esagerata). Vi invitiamo a realizzare queste procedure con la giusta attenzione e misura!
Allo stesso modo, consigliamo di rivolgervi ad un dentista nel caso in cui vogliate effettuare un trattamento più specializzato.
Guarda anche