Come trattare il diabete con l’aloe vera

28 marzo 2017
Prima di ricorrere all'aloe vera per combattere il diabete, se stiamo seguendo un trattamento, conviene consultare lo specialista nel caso vi sia qualche controindicazione

L’aloe vera è un rimedio naturale che già da tempo ha ottenuto discreta fama per alleviare diversi disturbi. Oggi vi diciamo come renderlo efficace per trattare il diabete.

Diversi studi realizzati -su umani ed animali- hanno dimostrato che questa pianta permette di ridurre i livelli di glucosio nel sangue in appena due mesi.

I risultati sono evidenti sia in pazienti che non dipendono dall’applicazione dell’insulina sia in quelli insulinodipendenti.

Ad uso topico, inoltre, l’aloe vera presenta effetti positivi per la pelle ed evita le conseguenze del cosiddetto piede diabetico.

In ogni caso, ricordate che se soffrite di questa malattia, dovete anche adottare una dieta adeguata e realizzare attività fisica.

E non smettete di affidarvi al medico specialista di vostra fiducia in caso di dubbio e prima di provare qualsiasi trattamento alternativo, in modo che supervisioni il tutto.

Perché l’aloe vera è indicata per combattere l’eccesso di zucchero nel sangue?

La pianta di aloe vera contiene diverse sostanze che contribuiscono a migliorare la salute delle persone diabetiche.

Il suo consumo abituale riduce i livelli di glucosio nel sangue e al tempo stesso mantiene sotto controllo i picchi di zucchero che un paziente diabetico può avere durante la giornata.

  • L’emodina è il principio attivo dell’aloe vera e presenta proprietà ipoglicemizzanti.
  • Apporta anche due tipi di fibra -mucillagine e glucomannano- che, oltre a saziare, aiutano a regolare l’assorbimento degli zuccheri.
  • È anche ricca di fruttosio, uno zucchero presente nei vegetali e che viene assorbito lentamente. In questo modo, si evitano le iperglicemie.

Non dimenticate di leggere: 7 cibi che aiutano a stabilizzare il glucosio

Una pianta che apporta minerali per regolare i livelli di glucosio

L’aloe vera, inoltre, è una pianta che contiene minerali necessari alle persone con diabete. Tra essi risaltano:

  • Cromo, che tende a normalizzare i livelli di zucchero nel sangue, oltre a contribuire alla produzione di insulina.
  • Manganese, di vitale importanza nella produzione dell’insulina naturale.
  • Magnesio, del quale i pazienti diabetici presentano valori bassi.

Come assumere correttamente l’aloe vera per trattare il diabete?

Affinché l’aloe vera risulti efficace nel trattamento contro il diabete, bisogna assicurarsi che sia il più pura possibile.

Per questo motivo, è sempre meglio assumere direttamente la pianta invece di comprare prodotti elaborati con questa sostanza.

Se avete un giardino, perfetto. In caso contrario, non scoraggiatevi. Un balcone o una finestra sono sufficienti per tenere un vaso con questa pianta.

La dose raccomandata è di due cucchiai al giorno (30 g) del gel contenuto nelle foglie dell’aloe vera.

In questo modo, è possibile ridurre i livelli di zucchero nel sangue fino ad un 50 percento in due mesi.

Se avete la fortuna di disporre di una foglia fresca di aloe, dovete solo lavarla bene ed estrarre la quantità di gel di cui avete bisogno. In seguito, avvolgete la foglia nella pellicola e conservatela in frigorifero.

Volete saperne di più? Leggete: Come coltivare aloe vera in casa

Trattamento per il piede diabetico con aloe vera

Oltre ai grandi benefici che il suo uso interno apporta alle persone affette da diabete, l’aloe vera è un alleato fondamentale per trattare i sintomi del cosiddetto piede diabetico. 

Questa malattia può causare la perdita di sensibilità nei piedi in seguito al danno che si produce nei nervi.

La persona diabetica, dunque, può non rendersi conto di essersi fatta male e non nota tagli, vesciche o piaghe. Se non vengono trattate in tempo, queste lesioni sono solite provocare ulcere ed infezioni.

Tuttavia, se il paziente applica con costanza tutti i giorni il gel di aloe vera nei piedi, ridurrà notevolmente il rischio di soffrire di questa condizione.

Tra i benefici che si ottengono applicando il gel di aloe vera in questa zona del corpo così sensibile per una persona diabetica, possiamo segnalare:

  • Mantiene la pelle idratata.
  • Favorisce la cicatrizzazione.
  • Calma il dolore.
  • Previene la comparsa di screpolature.

L’aloe deve essere applicata tramite un delicato massaggio. Tuttavia, bisogna evitare di passarla tra le dita, poiché, se questa zona resta umida, è possibile che compaiano funghi.

Guarda anche