8 gesti quotidiani per avere piedi più sani

Oltre a prendersene cura e ad idratarli correttamente, dovremmo ricordarci di camminare a piedi scalzi tutti i giorni per qualche minuto; in questo modo, aiutiamo i muscoli a distendersi.

I piedi hanno l’arduo compito di sopportare il nostro peso durante lo svolgimento delle attività quotidiane e di portarci ovunque.

Nonostante la loro importanza, di solito li trascuriamo fino a quando non sorge qualche problema che richiede la nostra attenzione.


I piedi trascurati possono andare incontro a micosi, calli, secchezza ed altri problemi che li fanno apparire, oltretutto, poco estetici.

In alcuni casi la colpa è delle scarpe, che se fatte di materiali scadenti oppure scomode, possono causare vesciche o lesioni dolorose.

Sono diverse le attenzioni quotidiane che possiamo riservare ai nostri piedi e che ci aiutano a mantenerli protetti e curati.

Oggi vogliamo condividere 8 tra i migliori trattamenti per i piedi, da includere nei vostri gesti quotidiani di cura del corpo.

Continuate a leggere!

1. Esercizi che aiutano a rafforzare i piedi

Anche se facciamo sport, di solito dimentichiamo che anche i piedi hanno bisogno di esercizio fisico per restare forti e sani. 

I muscoli del piede hanno la tendenza ad irrigidirsi e, con il passare del tempo, possono provocare dolore, borsiti ed altri disturbi.

Esistono alcuni esercizi di rafforzamento appositamente studiati per i piedi e che aiutano, allo stesso tempo, a rilassare i muscoli.

Leggete anche: Rimedi naturali contro il piede d’atleta

Tra questi troviamo:

  • Muovere o piegare le dita dei piedi.
  • Sollevare una matita con le dita dei piedi.
  • Formare delle pieghe su di un asciugamano steso per terra con le dita del piede.
  • Far rotolare una pallina da tennis sotto la pianta del piede.
  • Camminare sulle punte.
  • Eseguire saltelli in posizione accovacciata.
  • Esercizi di appoggio sul tallone.

2. Usare prodotti esfolianti

Come le altre parti del nostro corpo, anche la pelle dei piedi ha bisogno di un regolare trattamento esfoliante per eliminare l’eccesso di cellule morte.

I piedi sono una delle parti maggiormente esposte a polvere, batteri ed attrito con altre superfici che, con il passare del tempo, possono aggredire la pelle.

L’utilizzo di un prodotto esfoliante rimuove lo strato di pelle morta e previene la comparsa di antiestetici calli che di solito si formano sulle dita e sotto i talloni.

3. Fare un pediluvio con i sali di Epsom

I pediluvi con sali di Epsom ed oli essenziali sono un’ottima terapia per proteggere i piedi da qualsiasi agente esterno.

Rilassano i muscoli dei piedi e, allo stesso tempo, prevengono la comparsa di micosi ed infezioni.

Se fatti una o due volte alla settimana, riducono i calli, facilitano la rimozione delle cellule morte ed ammorbidiscono i piedi.

4. Usare la crema idratante

Gli sbalzi di temperatura, le scarpe e l’esposizione alla polvere possono alterare il pH della pelle dei piedi, causando rendendoli screpolati ed irritati.

Applicare tutti i giorni un po’ di crema idratante è il modo più semplice per prevenire la secchezza eccessiva e gli altri danni già citati.

La crema fornisce sostanze nutrienti e dona elasticità alla pelle; inoltre stimola l’attività cellulare e previene lo stratificarsi delle cellule morte.

5. Concedersi un massaggio serale

Dopo una lunga e faticosa giornata di lavoro, non c’è niente di meglio che un bel massaggio per alleviare la tensione ed il dolore.

Questa piacevole abitudine è molto facile da adottare e potete realizzarla con alcuni oli rilassanti per ottenere un beneficio maggiore.

Un massaggio ai piedi migliora la circolazione, rinfresca la pelle e riduce il rischio di sviluppare disturbi come borsiti e calli.

6. Sollevare le gambe

I piedi e le caviglie tendono a gonfiarsi se passiamo molte ore nella stessa posizione, seduti o in piedi.

Per evitare dolore e fastidio, sollevate le gambe ad angolo retto, per 5-10 minuti. È un esercizio che allevia la tensione, riduce il gonfiore e riattiva la circolazione del sangue verso l’alto.

Leggete anche: Piedi gonfi: cause e rimedi

7. Indossare calzature traspiranti

Anche se spesso le scarpe chiuse sono più adatte al nostro abbigliamento, dovremmo cercare di indossare, almeno due o tre volte alla settimana, scarpe che facciano passare l’aria.

Gli ambienti chiusi ed umidi, come le scarpe, tendono infatti a diventare il terreno ideale per batteri e funghi; il risultato sono cattivo odore e micosi.

8. Camminare scalzi per qualche minuto

Una volta arrivati a casa, possiamo sbarazzarci delle scarpe per pochi minuti: aiuta a distendere i piedi, dai talloni alle dita.

Camminare scalzi allevia la tensione e riattiva i muscoli inferiori delle gambe, previene le infiammazioni e altri disturbi.

State dedicando la giusta attenzione ai vostri piedi? Mettete in pratica tutti questi consigli, vi aiuteranno ad avere piedi sani e belli.