5 fattori che possono compromettere il rapporto di coppia

22 gennaio 2017
Questi aspetti non sono necessariamente dannosi per la nostra relazione di coppia, a patto che essa si basi sempre sul rispetto e sulla comunicazione; vale però la pena tenerli presenti e saperli individuare per gestirli al meglio

Siamo quasi tutti d’accordo sul fatto che essere innamorati e avere un rapporto di coppia in cui ci si sente apprezzati e corrisposti è uno dei più grandi piaceri che la vita ci offre.

Eppure, nonostante con la nostra dolce metà vada tutto a meraviglia, è possibile che alcuni fattori esterni possano incrinare la comunicazione tra la coppia e causare qualche problema.

I motivi sono diversi. Ad esempio, potremmo ritrovarci ad affrontare la gelosia di vecchie fiamme che vorrebbero mantenere con noi lo stesso rapporto che c’era prima.

In altre occasioni, invece, potrebbe trattarsi di persone care che vorrebbero da noi più tempo e più attenzione, senza rendersi conto che in questo modo stanno danneggiando il nostro rapporto di coppia.

1. La suocera

Ormai è diffusa l’idea che le madri hanno il vizio di intromettersi sempre nel rapporto di coppia dei figli. È chiaro che un atteggiamento simile può rendere la situazione davvero difficile. Se poi non si tratta dei nostri genitori, ma di quelli del partner, le cose possono diventare ancora più complicate.

Da una parte c’è la voglia di puntare molto sulla nostra relazione, darle il valore che merita e sostenere il partner. Dall’altra c’è l’amore per una madre che sarà sempre e comunque una persona molto speciale e importante per noi. In questi casi è meglio armarsi di pazienza e cercare di comprendere il punto di vista materno: come ci comporteremo noi quando nostro figlio o figlia saranno fidanzati?

A lungo andare, se riusciremo ad essere assertivi e ci comporteremo sempre con rispetto, riusciremo a costruire un ottimo rapporto anche con la mamma della nostra dolce metà. Ovviamente dovremo saper stabilire dei limiti ben definiti su cui non cedere. Alcune suocere sono più ostiche di altre: in questi casi, la pazienza è fondamentale.

Leggete anche: Sette errori da evitare nel rapporto di coppia

2. Il collega di lavoro

colleghi-di-lavoro

In questo caso succede che diamo ai nostri colleghi di lavoro il meglio di noi: al lavoro, infatti, siamo sempre di buon umore, disposti a dare il nostro appoggio, ad uscire a pranzo insieme e farci quattro risate.

Quando iniziamo una nuova relazione, notiamo una grande differenza tra l’ambiente lavorativo e quello in casa, e questo cambiamento si riflette sul nostro atteggiamento.

Quando arriviamo a casa, iniziamo a pensare alle bollette da pagare, ai lavori da fare e al fatto che il nostro partner non è sempre di buon umore.

In questa circostanza sarebbe meglio evitare di parlare continuamente di un determinato collega o di vederlo da soli.

La gelosia è un argomento spinoso e delicato, e magari ad infastidire il nostro partner non sono le nostre uscite con i colleghi: può darsi che sia solo questione di trovare un equilibrio tra le due cose, per evitare che nessuno si senta escluso.

3. La miglior amica

Diciamo la verità: non possiamo evitare di sentire una punta di gelosia per la miglior amica del nostro partner e di certo anche a lui succede lo stesso. Soprattutto quando vediamo che si sente molto più a suo agio e libero quando parla con lei piuttosto che con noi.

A questo punto cominciano ad assalirci milioni di dubbi che renderanno “la miglior amica” una delle responsabili del naufragio della nostra relazione, perché a furia di pensarci, arriviamo a convincerci che c’è qualcosa sotto.

Per evitare questo scenario drastico, la cosa migliore è instaurare una buona comunicazione con il partner, che ci permetta di dirgli sinceramente e senza paure cosa ci infastidisce, evitando di creare una situazione tesa a priori, senza possibilità di chiarimento. Se sapremo spiegargli cosa ci succede, lui saprà di certo trovare il giusto limite per non causarci alcuna sofferenza.

E non dimentichiamoci che questo vale per tutti: anche noi dobbiamo saper dare al nostro partner il suo tempo e il suo spazio.

4. Gli animali domestici

coppia-con-cane

Anche se può sembrare strano, un legame così innocuo come quello che si crea con un animale domestico può rovinare il nostro rapporto di coppia.

Di solito questo accade quando l’animale non è di entrambi, ma di uno solo. L’amico peloso è il destinatario di un amore incondizionato che non può essere paragonato con quello di una coppia.

Può darsi che uno dei due partner preferisca prestare le proprie attenzioni al suo beniamino invece di preoccuparsi delle faccende quotidiane che ogni coppia deve sbrigare.

Il campanello d’allarme che questo legame sta incrinando il rapporto di coppia scatta nel momento in cui, ad esempio, si concede troppo spazio all’animale a discapito del partner o quando le coccole e i gesti d’affetto vengono dedicati più all’animale che al partner.

5. L’allenatore

Il movimento del corpo e la liberazione di ormoni che comporta l’esercizio fisico permette alle endorfine di entrare in circolo. È per questo che la palestra è uno dei luoghi in cui è più facile che nasca un flirt, a meno che, ovviamente, non esista già un rapporto di coppia seria.

Può darsi che condividere determinati momenti con il proprio personal trainer scateni la gelosia del nostro partner.

Per mantenere un rapporto di coppia sano, è consigliabile mettere subito in chiaro che si tratta di un rapporto esclusivamente professionale.

Non è affatto necessario cambiare personal trainer: la fiducia, in un rapporto di coppia, è fondamentale. Una buona opzione, piuttosto, sarebbe invitare il partner a venire in palestra con noi: quale modo migliore per dimostrare alla nostra dolce metà che l’allenatore è gentile con tutti?

Leggete anche: Cinque esercizi per migliorare la relazione di coppia

Limiti e fiducia: le chiavi di un buon rapporto di coppia

Quando iniziamo un rapporto di coppia serio e decidiamo di legare la nostra vita a quella di un’altra persona, quest’ultima diventerà parte integrante della nostra famiglia, del nostro mondo, al punto da farci priorizzare il tempo che passiamo in sua compagnia.

È vero che non possiamo dimenticarci del lavoro, dei figli e delle faccende quotidiane, ma è bene ricordare che abbiamo scelto un compagno o una compagna per condividere la nostra vita.

Se non vogliamo, dunque, che i fattori menzionati in questo articolo ci allontanino da chi merita il nostro tempo e le nostre attenzioni, dovremo essere capaci di stabilire dei limiti e di fare della fiducia e della comunicazione la nostra bandiera. 

Guarda anche